Cinetivu intervista Carlo Panzeri, vicedirettore di Rete 4 (prima parte): i palinsesti autunnali e il cinema

A dieci giorni di distanza dalla presentazione ufficiale dei palinsesti autunnali 2010 di Mediaset, Cinetivu ha contattato il dottor Carlo Panzeri, vicedirettore di Rete 4, per parlare della terza rete del biscione, dei programmi nuovi, di quelli futuri e di quelli vecchi e logori.

Dottor Panzeri, vorrei approfittare della sua disponibilità per ragionare con lei dei palinsesti autunnali 2010 di Rete 4:

C’è una situazione che si è determinata e che se esaminiamo da un punto di vista dinamico secondo me rende meglio l’idea: noi abbiamo fatto quasi l’intera primavera del 2010 con cinque film a settimana, che sono veramente tantissimi, troppi. Questo per cause di forza maggiore. Quello che si sta cercando di fare come progetto è di aumentare la quantità di prodotto televisivo nostro: quindi l’idea di Quarto grado, in collaborazione con Videonews, che è partito lo scorso anno ottenendo buoni risultati e che è stato confermato; e poi l’idea di proseguire e ampliare la collaborazione con questa struttura, producendo con loro Vite straordinarie e farne quattro o cinque episodi; e, ancora, il progetto, in collaborazione con la direzione intrattenimento, di ampliare lo spazio e il marchio Viaggio a… facendone quattro o cinque serate; in più stiamo studiando un paio di piloti fatti sempre in collaborazione con le nostre strutture di intrattenimento. A partire da questo autunno il palinsesto assume una forma differente: due sere a settimana dedicate alla nostra produzione, una cosa che mi è capitata solo nel 2008 quando avevamo fatto oltre a Stranamore anche Attenti al lupo e Vieni Avanti cretino, una serata con serie americana, una serata con serie europea e tre serate di film. In questo modo abbiamo una struttura anzitutto più varia, più variegata nei generi e più da televisione generalista e si comincia ad introdurre una buona quantità di auto prodotto, cioè di prodotto esclusivo. Credo che in un mondo sempre più multi channel un modo per mantenere la nostra posizione e magari migliorarla sia quella di proporre sempre più prodotti esclsusivi: o li vedi su Rete 4 o non li vedi da nessun’altra parte.

E poi?

Altre novità ci sono: potrei citare il telefilm tedesco Pater Castell. Sono cinque episodi per cinquanta minuti a stagione. Per fare magazzino ci servono serie lunghe. Adesso era sul mercato, ci convinceva e l’abbiamo presa: ne abbiamo due stagioni, dieci episodi e ci arrangeremo. L’ideale però sarebbe stato quello di partire con una ventina di episodi in magazzino, in modo tale da fare una serie di dieci serate che sono una stagione. Poi c’è qualche altra piccola novità a livello di daytime, come la nuova stagione di Hamburg Distretto 21, che se vuole può avere una importanza minore. In passato però Rete 4 aveva il problema di come gestire il dopo Forum, la fascia tra le 15.00 e le 16.00 e con serie come questa riusciamo a fare il 9%- 10%. Siamo in un periodo di cambiamento e stiamo cercando di cambiare anche noi e se possibile anche di anticipare.

Read more

Rete 4, palinsesto autunno 2010: tanto cinema, Europa League e Bones

Come viene specificato nelle linee guida editoriali di Rete 4: “Il cinema si conferma il prodotto centrale della programmazione prime time … Necessaria ed essenziale la complementarietà delle produzioni”. Se a questa nota si aggiunge il calcio giocato il giovedi (Europa League in esclusiva) e quello discusso la domenica in seconda serata abbiamo riassunto in poche parole i palinsesti autunnali 2010 di Rete 4. (Cliccate sul link per vedere quelli di Italia 1 e Canale 5).

Daytime. Durante la settimana si passa dai telefilm (Starsky & Hutch, Hunter, Ultime dal cielo, Giudice Amy, Carabinieri, Wolff un poliziotto a Berlino, Detective in corsia) a Forum Sessione Pomeridiana (più lunga di 30 minuti il venerdì), dalla serie Hamburg Distretto 21 (solo da lunedì a giovedì) alla soap Sentieri. Completa il pomeriggio un film. Dopo il Tg4, come sempre Tempesta d’amore e l’immancabile Walker Texas Ranger. Nel weekend sono stati riconfermati tutti gli appuntamenti più interessanti come Melaverde (con la new entry Ellen Hidding a fianco di Raspelli)Piaeneta Mare, Cuochi senza frontiere e altri telefilm storici come Perry Mason, Colombo e Monk.

La prima e la seconda serata. Domenica torna Quarto Grado condotto da Salvo Sottile e Sabrina Scampini, seguito da Controcampo; lunedì, martedì e venerdì serata cinema con un film seguito dal ciclo I bellissimi; mercoledì spazio all’ormai collaudato Vite straordinarie con Elena Guarnieri; giovedì calcio internazionale con l’Europa League (quest’anno giocano Juventus, Palermo e Napoli) in alternativa al film (in seconda serata Cinema Festival); sabato in prima visione televisiva vengono proposti prima i nuovi episodi di Criminal Intent poi quelli di Bones (a seguire Law & Order Special Victims Unit).

Read more

Ascolti Tv domenica 6 giugno 2010: Arena di Verona 2010 – Lo spettacolo sta per iniziare! supera I delitti del cuoco

Arena di Verona 2010 – Lo spettacolo sta per iniziare! vince la gara degli ascolti della domenica sera. Il concerto per inaugurare la stagione della lirica, condotto da Antonella Clerici (applauditissima l’esibizione di Carmen Masola, vincitrice di Italia’s Got Talent) è stato visto da una media di 4.594.000 telespettatori ed uno share pari al 21,83%. Su Canale 5, I delitti del Cuoco con Bud Spencer chiude a quota 3.777.000 spettatori, share 16,66% nel primo episodio, Il rapimento di Apicella e 3.138.000 spetttatori, share 18,13%, nel secondo Il tesoro della regina.

Il ritorno della sesta stagione di Dr. House è stato salutato da 2.680.000 telespettatori, share 11,78%, nell’episodio che ha per titolo Buco nero. Le migliori inchieste dell’anno di Report condotto da Milena Gabanelli hanno appassioanto 2.248.000 telespettatori, share 10,37%.

Read more

Ascolti Tv domenica 30 maggio 2010: Sanguepazzo batte di poco I Delitti del Cuoco

Raiuno vince ma non stupisce: il film Sanguepazzo, con Monica Bellucci, Luca Zingaretti e Alessio Boni batte la concorrenza di Canale 5 senza fare il botto. La prima puntata, ieri sera, è stata vista da una media di 3.899.000 telespettatori e il 17,41% di share. In crescita, I delitti del cuoco con Bud Spencer, che ha totalizzato 3.416.000, share 14,66% nel primo episodio, Chi ha ammazzato lo chef? e 3.276.000 spettatori, share 18,04% nel secondo, Morte Dannunziana.

Su Italia 1 non delude La pupa e il secchione, che ieri sera ha decretato l’accesso alla finale delle coppie PasqualinaTassinari, ElenaDe Giovanni, La CiprianiBianco, portando a casa 2.435.000 telespettatori, share 15,46%. Non brillano particolarmente i nuovi episodi della quinta stagione di Numb3rs su Raidue: il primo, Angeli e diavoli, ha catturato solamente 1.555.000 spettatori, share 6,83%, il secondo Per un pugno di diamanti è risalito a 2.201.000 telespettatori, share 9,39% mentre il terzo, Sequestri lampo, ha toccato quota 1.831.000 spettatori, ed uno share pari al 9,01%.

Read more

Ascolti Tv domenica 23 maggio 2010: Tutti Pazzi per Amore 2 batte I delitti del cuoco

Ancora uno straordinario successo per Tutti pazzi per amore 2, che si aggiudica lo scontro televisivo della domenica sera: la fiction di Raiuno con Emilio Solfrizzi ed Antonia Liskova e la partecipazione straordinaria di Dario Argento, è stata apprezzata da 4.567.000 telespettatori e il 18,38% di share in Tra te ed il mare e da 4.551.000 spettatori, share 22,33% in I migliori anni della nostra vita.

Su Canale 5 non decolla I delitti del cuoco con Bud Spencer visto solamente da 3.529.000 telespettatori, share 14,17% in Commissario alle elementari e da 2.923.000 spettatori, share 14,54% in Morte a passo di danza. Meglio la sesta puntata de La Pupa e il Secchione, condotto da Enrico Papi e Paola Barale: il comedy show di Italia 1 ha ottenuto una media pari a 2.554.000 telespettatori, share 15,38%.

Read more

Ascolti Tv domenica 9 maggio 2010: Tutti Pazzi per Amore 2 supera I delitti del cuoco. Bene La Pupa e il Secchione 2

Nulla da fare per la concorrenza di Canale 5. Tutti pazzi per amore 2 con Emilio Solfrizzi e Antonio Liskova si aggiudica la sfida della domenica sera con 4.268.000 telespettatori ed uno share pari al 16,68% nel primo episodio Il mare d’inverno e 4.037.000 spettatori e (share 20,34%) nel secondo dal titolo Via.

La fiction Mediaset I delitti del cuoco con Bud Spencer si comporta meglio dei film in replica: la prima puntata, L’occhio del pesce si attesta attorno ad un benaugurante 3.744.000 telespettatori, share 16,12%. Cresce La Pupa e il Secchione 2 su Italia 1: il comedy show condotto da Enrico Papi e Paola Barale è stato visto da 2.753.000 telespettatori con uno share del 15,24%.

Read more

Salvo Sottile

Il giornalista Salvatore Sottile, detto Salvo, figlio del giornalista Giuseppe Sottile, è nato a Palermo il 31 gennaio del 1973: fin da piccolo affascinato dal mondo giornalistico inizia a collaborare con il quotidiano La Sicilia, Sicilia Motori e con una piccola emittente locale chiamata Telecolor Video 3, prima ancora di terminare gli studi liceali. Nella stessa redazione del quotidiano catanese Salvo termina i due anni di praticantato per diventare giornalista ed inizia a collaborare con Fininvest in qualità di informatore di quanto accadeva nella sua terra.

Con il passare del tempo Salvo inizia a farsi strada nel mondo delle inchieste giornalistiche, sia in Italia che all’estero negli Stati Uniti, fino a quando non viene chiamato a collaborare direttamente con il neonato TG 5, dando soprattutto in diretta notizie relative alla strage di Capaci ed inerenti a delitti mafiosi. Negli stessi anni collabora anche con le emittenti radiofoniche RDS e RTL 102.5 sempre in qualità di corrispondente esterno.

Read more

Ascolti Tv domenica 25 aprile 2010: Tutti Pazzi per amore 2 vince la serata. Male Canale 5, bene La Pupa e il Secchione 2

Raiuno si aggiudica il duello televisivo della domenica sera: Tutti Pazzi per Amore 2 con Emilio Solfrizzi e Antonia Liskova ottiene 4.478.000 telespettatori, (share 17,16%), nel primo episodio, Bianco Natale, salendo a 3.981.000, (share 20,42%) nel secondo, Niente Paura.

Non decolla il film drammatico, Gli ostacoli del cuore con Susan Sarandon e Pierce Brosnan, fermo a 2.790.000 telespettatori, 12% di share. Buon risultato per la seconda puntata de La Pupa e il Secchione: il comedy show condotto da Paola Barale ed Enrico Papi,  che ha visto l’ingresso di Francesca Cipriani, ha guadagnato 2.580.000 telespettatori, share 14,10%.

Read more

Ascolti Tv domenica 18 aprile 2010: Cresce Tutti Pazzi per amore 2. Ottimo debutto per La Pupa e il secchione 2

Nella domenica dell’attesissimo ritorno de La Pupa e il Secchione 2, condotto da Paola Barale ed Enrico Papi, terminato a notte fonda, e visto da 2.736.000 telespettatori e (share 15,90 %), Tutti pazzi per amore 2 vince la serata televisiva. Il primo episodio dal titolo La lontananza ha totalizzato un ascolto medio pari a 5.245.000 telespettatori, (share 19,45 %) e nel secondo, Innocenti evasioni, amato da 4.402.000 spettatori (share 21,51%).

A pagarne le amare conseguenze, il film catastrofista di Canale 5, The day after tomorrow – L’alba del giorno dopo con Dennis Quaid, che si è fermato a 3.522.000 telespettatori e il 15,63% di share. Buoni ascolti per Raidue, che con la serie americana NCIS, nell’episodio dal titolo Codice Rosso, ha guadagnato 3.246.000 telespettatori (share 11,60%), e a seguire il suo spin off NCIS Los Angeles con Nemesi ha raggiunto i 3.388.000 telespettatori, 12,43% di share.

Read more

Quarto Grado su Rete 4

Da questa sera alle 21.30 su Rete 4 esordirà Quarto Grado, il nuovo programma di Videonews, condotto dal giornalista del Tg5 Salvo Sottile e dall’autrice di Mattino 5 e Pomeriggio 5 Sabrina Scampini.

Nelle dodici puntate di circa due ore ciascuna, i giornalisti riaccenderanno i riflettori sui casi di cronaca irrisolti, due a serata, partendo dal punto di vista delle vittime, attraverso ricostruzioni, le parole dei protagonisti, dei testimoni e degli esperti (come il criminologo Massimo Picozzi), ma senza morbosità e alcun tipo di spettacolarizzazioni, per cercare di offrire nuovi spunti di riflessioni o di indagini.

Salvo Sottile spiga (fonte Apcom):

Il nostro non sarà un quarto grado di giudizio, ma un giudizio super partes. Non vogliamo fare un tribunale in trasmissione, ma raccontare con un occhio attento le persone che hanno sofferto senza fare la tv del dolore.

Read more

Rete 4 pensa a nuovi programmi, da Quarto grado ai documentari

Il direttore di rete 4 Giuseppe Feyles sta pensando di cambiare qualcosa nel palinsesto della rete, dato che i risultati, anche a causa dello switch dall’analogico al digitale, la stanno penalizzando. A La stampa Feyles parla del progetto Quarto Grado (programma incentrato sui delitti irrisolti e sulle storie che hanno scosso l’opinione pubblica condotto da Salvo Sottile):

Faremo una quarantina di puntate sulle grandi storie di cronaca condotte da Salvo Sottile. Ci saranno casi come Cogne, Garlasco, Perugia, ma anche l’attualità più stretta.

Salvo Sottile, ex conduttore del Tg5, non è l’unico volto su cui la rete punterà:

Read more