La Signora in Giallo, dal 9 marzo al 5 aprile una maratona dedicata allo show su FoxCrime +1

La Signora in Giallo si prepara a tornare in grande stile su Fox con una maratona in onda dal 9 marzo al 5 aprile che trasformerà FoxCrime +1 in 100% Giallo, un canale dove sarà possibile vedere tutte le puntate dello show con protagonista Jessica Fletcher, il personaggio interpretato da Angela Lansbury, vista recentemente anche al cinema ne Il Ritorno di Mary Poppins, ma parliamo meglio della serie televisiva subito dopo il salto.

Read more

Da Paperissima Sprint a UnoMattina: torna l’estate in tv con tante repliche, ma non La Signora in Giallo

Nel nuovo appuntamento con Riccardo Cresci, giornalista, volto giovane noto al pubblico di Sky Tg 24, si parla dell’estate televisiva che sta arrivando:

E’ tempo di saluti, la tv in questi giorni è tutta un arrivederci o forse un addio, chissà, questo non possiamo stabilirlo. In tanti però utilizzano questa frase, quest’anno va di moda così: “Ci rivedremo, il dove non è importante”. La definirei la tv dell’arrivederci, quasi tutti i programmi iniziati a settembre ed ottobre del 2010 stanno chiudendo i battenti e tirando le somme. La quotidianità di una programmazione, il fare compagnia a tanti telespettatori tutti i giorni, tutto questo viene meno. Le televisioni generaliste salutano il pubblico più affezionato con un ci rivedremo, forse, chi lo sa, ma da qualche parte ci si rivedrà. Ogni anno è la solita storia, per chi lavora nello spettacolo ci sono sempre poche certezze e un saluto non può mai essere valutato temporaneo o definitivo, chi sceglie è il pubblico, è vero, ma non solo.

Tutti i personaggi della nostra tivù vivono momenti di forte ansia con il chiudersi di una stagione televisiva, proprio perché nessuno può sapere con certezza, tramite eccezioni molto rare, se ci si rivedrà nel periodo televisivo successivo. Non ho mai capito però se solo l’Italia chiude bottega e si mette in ciabatte e costumino d’estate, perché in qualsiasi altro paese del mondo in cui sono andato ho visto sempre una tv varia ed alternativa, come se la programmazione non terminasse in un determinato periodo. Giugno è la fine della nostra tv, il vuoto, non che prima fosse così variegata e competitiva, ma da giugno a settembre c’è la vera moria di tutti i programmi televisivi che ci hanno fatto compagnia durante l’autunno – primavera. E’ giusto, o forse no? Perché la tv deve andare in vacanza per forza? E chi invece non va in vacanza perché non può permetterselo, cosa guarda in tv? Non è più questione di repliche estive o mancata originalità delle idee, qui bisogna pensare anche ad una grande fetta di pubblico che lunghe vacanze ormai non ne fa più. Il periodo in cui tutti si trasferivano al mare per lunghi mesi è storia vecchia, la maggior parte dei lavoratori valanghe di ferie non ne ha mica più. Tutti così si riversano in spiaggia a prendere il sole, a sfidare la tintarella, ma gli anziani e i bambini che rimangono a casa, quasi abbandonati, dove vanno e soprattutto cosa fanno?

Read more

Rai d’estate: il ritorno della signora in giallo

Dopo la “sbornia” mondiale iniziata male e finita peggio per i colori azzurri, gli spettatori italiani si ritroveranno a confrontarsi con il desolante panorama televisivo dell’estate Rai, in particolare della prima rete, pressoché privo di novità di rilievo. Raidue svelerà alle poche decine di persone ancora ignare, quale sarà la sorte dei naufraghi di Lost mentre su Raiuno, Pino Insegno reduce dal flop invernale di Insegnami a Sognare cercherà di rifarsi con il nuovo ciclo di Reazione a Catena e Michele Cucuzza ci parlerà dei vizi privati e pubbliche virtù nostrane nel non nuovissimo E la chiamano Estate. Tutto qui? Qualcuno dirà, si tutto qui o poco più ed è già levata di scudi.

E’ Luca Borgomeo dell’Aiart, associazione di telespettatori cattolici a puntare il dito sulla scarna programmazione estiva del servizio pubblico:“Oramai sono anni che la Rai produce quasi esclusivamente repliche d`estate. Ma quest`anno la situazione è peggiorata La Rai dovrebbe esporre la scritta “chiuso per ferie”. Sono queste le cose sostanziali che interessano ai cittadini”. L’anno scorso fu il Codacons a inveire denunciando come:“L’ammiraglia Rai, non trovi nulla di meglio che replicare per l’ennesima volta L’ispettore Derrick, Il commissario Rex, La signora in giallo, Un medico in famiglia e Le sorelle McLeod.

Read more

Programmi Rai dal 5 luglio al 12 settembre: l’estate di Raiuno, Raidue e Raitre

Cosa vedrete in tv dal 5 luglio al 12 settembre sulle tre reti Rai ve lo diciamo noi (fonte Sipra) o, volendo, potete recuperare il programma dell’estate scorsa e il 90% delle volte andate sul sicuro.

Raiuno. Confermate nel day time feriale, tutte le serie comunicate a giugno (Un ciclone in convento, La signora in giallo, Un medico in famiglia, Le sorelle McLeod, Il commissario Rex). Il preserale sarà ancora L’Eredità fino al 10 luglio, poi tornerà Reazione a catena. Dopo il telegiornale torna Supervarietà, che accompagnerà gli spettatori alla fiction del lunedì, al telefilm (Alice Nevers) del martedì, al film o alla partita di calcio del mercoledì, a Superquark del giovedì e all’intrattenimento del venerdì. La seconda serata regalerà documentari e programmi (La valigia con lo spago, Porta a porta estate, Grandi dinastie, Passaggio a Nord Ovest). Nel weekend, si segnalano L’ispettore Derrick alle 18.00 e la fiction in prima serata (domenica è dedicata ai film).

Read more

Le serie tv in uscita a Maggio in DVD!

Non ci sono parole per descrivere la soddisfazione che provo tutte le sere, quando torno a casa, e vedo i miei cofanetti lì, sui miei scaffali, sorridenti (i cifanetti, non gli scaffali), e che mi chiedono di essere aperti per essere visti a oltranza.

Chiaro che una considerazione di questo tipo non si addice in modo particolare a climi e temperature primaverili, come quelli di questi giorni (dipende da quale angolo di Italia state occupando in questo momento, a dire il vero).

Per dirla tutta, per me le serie tv sono senza tempo. Le guardo d’estate e d’nverno, dal calduccio del mio letto a dicembre al fresco della località di vacanza del momento. Serie forever! Per questo mi sento oggi di proporre tutto ciò che maggio ci riserva in termini di nuove uscite.

Read more

Rai, palinsesti Giugno 2009, arriva la Confederation Cup su Raiuno, torna Terapia D’urgenza su Raidue

La Sipra ha comunicato i palinsesti RAI relativi al periodo che va dal 31 maggio al 4 luglio: se Raidue e Raitre si difendono piuttosto egregiamente (non aspettatevi novità eclatanti!), la rete che delude è proprio Raiuno, che si salva soltanto grazie al calcio. Guardiamo insieme la programmazione.

Raiuno, che durante il giorno propone fiction in replica a volontà (La signora in Giallo, Un medico in famiglia, Il maresciallo Rocca e Rex) oltre ai prodotti tedeschi (Un ciclone in convento e Julia), la sera fa peggio: dopo il tg va in onda il classico agglomerato di sketch datati nel raccoglitore Supervarietà, poi trasmette, quando va bene il calcio, con la Confederations Cup e gli Europei Under 21 (anche Italia – Nuova Zelanda il 7 giugno), quando va male, a parte il sempre interessante Superquark, tanto cinema (non che sia contrario al cinema in chiaro, ma proporlo per tutta la settimana è umiliante per la settima arte). La seconda serata di Raiuno propone il lunedì Heritage, il martedì Porta a porta estate e il mercoledì Passaggio a Nord Ovest.

Read more

CineTV Oggi: programmi televisivi 12 Giugno

 

 

Buongiorno e benvenuti alla rubrica CineTV Oggi. Diamo subito un’occhiata a ciò che potremo vedere in televisione nelle prossime 24 ore.

 

Rai 1
Doppio appuntamento quotidiano con La signora in giallo (11.40): oggi rivedremo gli episodi della quarta stagione Delitto nel giardino dell’Eden e La lancia Angolkina. Come sempre in questi giorni doppio appuntamento anche con il calcio, alle 18 con Croazia – Germania, alle 20.45 con Austria – Polonia.

Read more

CriticoTv: Rai di tutto, di più, ma non in estate

Si fa un gran parlare in questi giorni dei nuovi palinsesti autunnali di Rai e Mediaset, per dell’Azienda di Stato il “d day” sarà il prossimo 16 giugno a Saint Moritz, mentre la società del Biscione illustrerà i propri progetti da quel di Cologno Monzese il 2 luglio.

I giochi sono fatti e i pezzi di un elaborato puzzle si incastrano lentamente in maniera compiuta, mostrando un quadro in cui da una parte un gruppo televisivo forte dell’esperienza di anni, ma impanato nelle oscure acque della lottizzazione cerca finalmente di rinnovare la propria immagine in virtù di un ambizioso piano editoriale, dall’altro un’agile Azienda commerciale risponde colpo su colpo, alzando i toni di una sana e intrigante competizione.

Se si dà una mossa la Rai diventa subito un grande concorrente. Quando vogliono fare le cose per bene, con i mezzi che hanno, diventano subito grandi“. Ha affermato il presidente Mediaset, Fedele Confalonieri, fiducioso del fatto che le due strutture avranno in un futuro non troppo lontano, due ruoli ben distinti, com’è nella logica di chi al momento ha in mano tutto il patrimonio televisivo italiano.

Read more

Occhio alla spesa: a Raiuno si parla del carovita

In attesa d’andare in vacanza dalla prossima settimana, sostituito dall’ennesima (e scontata) serie di repliche de La Signora in Giallo, ecco che Occhio alla spesa, è quasi giunto al termine della quinta stagione con tutte le carte in regola per tornare anche nel sesto anno di attività, non crediamo infatti che i venti di cambiamento che in queste ore soffiano in Rai in attesa della prossima stagione televisiva, toccheranno il programma condotto da Alessandro Di Pietro.

In onda tutte le mattine dal lunedì al venerdì alle 11 per un’ora e al sabato alle 11.30, Occhio alla Spesa si pone come una trasmissione di servizio volto ad informare e il pubblico sul costo dei prodotti, per lo più alimentari ma non solo, consigliando quindi l’acquisto di quelli più a buon mercato.

Di fronte agli ultimi dati Istat, secondo cui il il 50% delle famiglie italiane vive con meno di 1900 euro. il 15% non arriva a fine mese, il 28% non riesce a sostenere una spesa imprevista, un programma del genere meriterebbe di ricevere l’aureola di santità, se non fosse per la svolta verso il disimpegnato che lo ha visto negli ultimi tempi stravolgere la propria formula ammiccando al cosiddetto infotainment, ossia un modo per fare informazione spettacolo senza annoiare, il risultato è sotto i vostri occhi ogni benedetto giorno.

Read more

Il blob dei blog – Flusso di coscienza e non solo

Tutti si scandalizzano di una persona, Marco Travaglio, che va in televisione e racconta di ciò che documenta sul proprio libro (certo, se parlasse dell’amore tra Veronica Lario e Silvio Berlusconi forse non darebbe fastidio a nessuno, sarebbe amato da tutta la classe politica e incasserebbe molto di più), ma nessuno batte ciglio per la pochezza della nostra televisione, vuota di idee (dove la più originale è il twister di Buona Domenica), poco educativa, che esalta personaggi come Fabrizio Corona, trasmettendolo in prima serata, ma che crea confusione nei ragazzi quando si parla di Aldo Moro (confuso con Lele Mora o con il simpatico Fabrizio Moro).

Fortunatamente in mezzo al nulla del Weekend, iniziato con Caterina Balivo e l’emozionante programma Dimmi la verità, dove coppie di vip e semivip sputtanano la propria vita a tutti, e continuato con la retorica de L’Arena e l’idiozia di Buona Domenica (il pubblico, questa settimana, attraverso il televoto doveva decidere se le donne tradiscono più degli uomini… No Comment) ecco uno spiraglio di luce: Per un pugno di libri.

Preciso: ventiquattro ore al giorno di programmi culturali personalmente non le reggerei, ma quando trovi un conduttore come Neri Marcorè, che pone una serie di domande sul libro della settimana (che sono nettamente più impegnative di quelle di Alta Tensione e Fifty-fifty) e un gruppo di ragazzi normalissimi che rispondono e si divertono, non si può cambiare canale perché scene del genere difficilmente si vedono.

Read more

Palinsesti Estate 2008 Rai: repliche o sport

Quattro giorni fa abbiamo analizzato l’estate che verrà sui canali Mediaset. Oggi vogliamo dedicare la nostra attenzione ai palinsesti delle tre reti Rai dal 6 Luglio al 13 Settembre (tratti dalla Sipra).

Non aspettatevi grandi sorprese. 3 premesse d’obbligo: i programmi del preserale e dell’access prime time di Rai 1 ancora non sono stati definiti; Rai 2 dall’8 al 24 agosto è stata designata come rete olimpica; i palinsesti Rai, rispetto a quelli Mediaset sono ancora molto incompleti.

Rai 1Day time feriale: dalle 7 del mattino alle 10 Veronica Maya e Bruno Mobrici ci faranno compagnia con Uno Mattina estate. Al termine un film che ci accompagnerà fino all’inizio de La signora in giallo, poi telegiornale e la soap opera Julia. Il pomeriggio si apre con Don Matteo. A seguire Le sorelle Mcleod e Il commissario Rex fino all’11 Luglio e Cotti e mangiati e Le sorelle Mcleod dal 14 Luglio ci apriranno la porta del preserale, dove ci attenderà un nuovo quiz che sostituirà Alta tensione (in vacanza anche lui, come il cane poliziotto dall’11 Luglio).

Read more

Cartoni animati story – 3 – Pollyanna

Vi ricordate quella bella bambina di otto anni vestita con pantaloni da idraulico, camicetta fuori moda e cappello da Sampei? Vi ricordate quella fastidiosa bambina che in tutte le situazioni sorrideva, quella per intenderci che se si rompeva il lavandino diceva:”E’ bellissimo ora abbiamo l’acqua in casa e possiamo far finta di essere in una palude”, se si rompeva la gamba diceva:”Che bello ora posso imparare ad usare le stampelle” e se si rompeva la stampella diceva:”Tanto ho voglia di giocare alla campana con una sola gamba”?

Perfetto. Oggi Cartoni animati story torna indietro per voi di poco più di vent’anni, per raccontarvi la storia di Pollyanna.

Ai Shōjo Pollyanna Monogatari, questo è il suo vero nome in giapponese, viene creato basandosi sui libri di Pollyanna e Pollyanna cresce di Eleonor H. Porter, sul manga di Kozo Kuzuha, e vede la luce nel lontano 1986 (in Italia arriverà un anno più tardi su Italia1 e Canale5).

Read more