Eurovision Song Contest 2015, critiche per la mancata diretta della prima semifinale (in differita su Rai 4)

Cominciamo davvero male: l’Eurovision Song Contest 2015 è partito poche ore fa con la semifinale, anche se non per i canali ufficiali della tv pubblica italiana, visto che la Rai ha deciso di trasmettere in differita la prima delle due semifinali della manifestazione canora internazionale che quest’anno si tiene a Vienna, cercando di dare maggior visibilità alla semifinale di The Voice su Rai 2 spostata al martedì per non incorrere nella sfida interna con la finale di Coppa Italia su Rai 1; quindi, niente diretta su Rai 4 ma una differita di 24 ore. E intanto, i fan dell’evento non ci stanno.

Servizio Pubblico: Travaglio-Santoro, tanta lite (in diretta) per nulla – VIDEO

Anche quando la lite non sussiste, Travaglio alza e se ne va. Succede che anche nei migliori matrimoni, per non parlare dei migliori rapporti politici, che ci sia prima qualche avvisaglia, poi una piccola bagarre e infine una piazzata in pubblico, altro che Servizio Pubblico: nella puntata in diretta di giovedì 16 Ottobre, è accaduto proprio questo. Tanto rumore per nulla, si direbbe. Ma sotto sotto, c’è sempre qualcosa. Di certo, il nostro sospetto.

Stavolta vi proponiamo il video subito dopo il salto e poi la nostra riflessione, che parte dal presupposto che i talk show politici siano proliferati come funghi e le liti in tv tirino quasi quanto le commedie sexy degli anni ’70: anche questo fa crisi, ahinoi, in Italia.

Sabina Guzzanti contro Agorà: “Programma assurdo”

Sabina Guzzanti sbotta su Twitter contro Agorà, il programma di Rai 3 condotto da Gerardo Greco che l’aveva ospitata per promuovere il suo nuovo film, La Trattativa. L’attrice romana, in collegamento con la trasmissione, discute animatamente con l’onorevole di Forza Italia, Osvaldo Napoli, in studio quindi su Twitter dice la sua in merito al programma che l’ha ospitata.

Ancora Volare, riassunto e recensione prima puntata

La nuova edizione di Domenica In in onda su Rai 1 è tornata in onda con la coppia Pino Insegno-Paola Perego e con una nuova connotazione, ma divisione in spazi da 20 minuti.

Fra le novità di quest’anno a Domenica In c’è Ancora Volare, un vero e proprio talent che vede contrapporsi sedici cantanti emergenti e otto big della musica italiana dando il via a una sfida canora live fra diverse generazioni.

Mattino Cinque, lite tra Gianluca Buonanno e Alessia Mosca | VIDEO

Di liti, in tv, ne vediamo spesso, ma questa mattina -lunedì 29 Settembre- a contendersi l’ultima parola sono stati durante la diretta di Mattino Cinque su Canale 5 il passionale (per non dire fumantino) Onorevole Gianluca Buonanno e l’Europarlamentare Alessia Mosca: la discussione ruotava intorno alla proposta di un immigrato in casa per 900 Euro al mese, ma a generare il putiferio è stato il caro onorevole che se l’è cantata e suonata mentre la Mosca ha mantenuto un aplomb degna delle aule di Bruxelles, Strasburgo e Lussemburgo.

Branded Entertainment, ecco come è cambiato il modo di fare pubblicità

Negli anni è cambiato il modo di fare pubblicità che è tornato indietro nel tempo, andando a ripescare retaggi del tempo che fu: e allora, così come negli anni Cinquanta Calimero teneva incollata tutta la famiglia davanti all’unico televisore di casa, il nuovo Entertainment punta a fare altrettanto, cercando di concentrare l’attenzione su un unico marchio che possa essere in grado di creare un legame intimo con il telespettatore.

Mazzocchi chiede a Bonolis la gag del Lato B a Notti Mondiali, il direttore di Rai Sport De Paoli si imbarazza

Una scena imbarazzante quella andata in onda in occasione della trasmissione Notti Mondiali in onda su Rai 1 e che ha visto protagonista Marco Mazzocchi. E l’imbarazzo non è tanto per la situazione che si è venuta a creare ma per il modo in cui è stata gestita: ancora davvero troppo ingessati in casa Rai, dove nemmeno una semplice battuta è concessa perché tutto deve essere formale e ingessato. Dopo il salto capiamo quello che è successo e gustiamoci gli attimi imbarazzanti che hanno caratterizzato la notte di Rai 1.

Grillo a Porta a Porta con un (finto) calmo Vespa: Video

Beppe Grillo è andato a Porta a Porta: lo vediamo nel video che vi proponiamo prima di questa riflessione, obiettiva e distaccata, del fenomeno mediatico che potrebbe portare ben presto un’ulteriore rivoluzione nei media. Finalmente, il ritorno del comico genovese negli studi Rai per una diretta senza precedenti, per 60 minuti di mancata intervista – sfociata a tratti in un monologo durante una comizio in piazza. L’occasione è stata per le Elezioni Europee 2014 ed è andata bene, dopotutto. Ma secondo chi? Lo dice l’Auditel, che divulga un 26% di share e circa 4.300.000 spettatori, lo dice Twitter con oltre centomila commenti pubblicati, ma l’elettore che ha assistito a questo tragicomico spettacolo, come la penserà?