Ascolti Tv martedì 25 settembre 2012: L’Onore e il Rispetto – Parte Terza vince la serata grazie a 5.900.000 spettatori

Fiction in prima tv contro fiction in replica: questa è stata in sintesi la sfida tra le due reti ammiraglie che si è consumata ieri sera. Di conseguenza, per Canale 5 e la puntata di L’onore e il rispetto – Parte terza è stata una vittoria conquistata senza troppi patemi d’animo: 5.889.000 spettatori, pari ad uno share del 21,28% è il risultato finale conquistato dalla fiction con Gabriel Garko. Su Rai 1, invece, la fiction Preferisco il paradiso è stata rivista da soli 2.669.000 spettatori, con uno share pari al 10,03%.

Ascolti Tv lunedì 12 dicembre 2011: Preferisco il paradiso vince la serata grazie a 5.500.000 spettatori

Dopo lo show di Fiorello che per quattro settimane ha praticamente annichilito il Grande Fratello, il reality condotto da Alessia Marcuzzi si è ritrovato davanti un competitor decisamente più abbordabile, una fiction con Gigi Proietti in replica. Preferisco il paradiso, però, è stata rivista con piacere da una bella fetta di pubblico. Di conseguenza, la prima rete di Stato si aggiudica la serata grazie a 5.550.000 spettatori, pari ad uno share del 21,12%. Le dinamiche della casa più spiata d’Italia, in onda su Canale 5, invece, hanno interessato 3.635.000 spettatori, con uno share pari al 16,66%.

Moige Settembre 2010: Canale 5 rete out, a causa de I Cesaroni, Il peccato e la vergogna e Uomini e donne

Secondo l’Osservatorio Tv del Moige – Movimento Italiano Genitori la tv out del mese di settembre, ovvero quella meno adatta al pubblico giovane è Canale 5: la rete ammiraglia Mediaset conquista ben quattro delle cinque posizioni dei programmi sconsigliati, grazia a I Cesaroni, Il peccato e la vergogna, Lo spacca cuori e Uomini e Donne. A proposito della quarta stagione della serie con Claudio Amendola & Co. il comunicato stampa recita:

Le prime puntate della quarta serie hanno ribadito il giudizio già espresso il mese scorso, ossia che la fiction I Cesaroni continua a non piacere alle famiglie a causa dell’estrema superficialità con cui sono sempre stati trattati argomenti seri come aborto, matrimonio, famiglia ed altre tematiche sociali. Si affianca al giudizio negativo dell’Osservatorio Media del Moige anche lo stesso quartiere Garbatella: Mirella Arcidiacono, presidente dell’associazione Il Tempo Ritrovato della Garbatella, che si sta battendo da anni contro la fiction, ha così commentato: “Per quanto riguarda la cultura, il quartiere Garbatella ne fa le spese. Il quartiere storico, conosciuto per le sue bellezze architettoniche ora in degrado e per la storia della resistenza, viene annullato dall’ignoranza portata nella fiction. Gli interpreti appaiono superficiali e sciocchi insomma una Beautiful della Garbatella. Marco si bacia con la professoressa nei bagni della scuola, Eva partorisce un figlio e solo in sala parto rivela chi sia il padre, Cesaroni padre va da una psicologa che lo riceve in casa e non a studio e pertanto non c’è il messaggio della professionalità. A chiudere il tutto c’è quel povero ragazzino che racconta la sua solitudine mentre l’Italia guarda e ride oppure si rattrista. Il Moige, inoltre, ha dato mandato ai suoi legali per agire in sede giudiziaria nei confronti di Claudio Amendola a tutela dell’immagine e del nome del Moige in seguito alle ripetute offese dell’attore nei confronti dell’associazione.

Ascolti Tv martedì 21 settembre 2010: Preferisco il paradiso vince la serata grazie a più di 7.100.000 spettatori

Dopo il boom di ascolti, ottenuto lunedì sera, non c’era niente di più semplice che pronosticare la vittoria di Gigi Proietti e la sua nuova fiction. Nessuna sorpresa, tranne forse per il riscontro di pubblico, veramente inaspettato: ben 7.165.000 spettatori, pari a uno share del 27.37%, per la seconda parte di Preferisco il paradiso, la minifiction dedicata a San Filippo Neri, che permette a Rai1 di aggiudicarsi la serata. Da una parte un santo, dall’altra il diavolo, o meglio, Il diavolo veste Prada, film commedia con Meryl Streep e Anne Hathaway, in onda su Canale5, che riesce comunque a racimolare 4.586.000 spettatori, con uno share pari al 17.40%.

Forze fresche per Italia1 che ha puntato su una serata completamente dedicata alla risata per cercare di contrastare Rai2. X Factor migliora leggermente i suoi ascolti con 2.659.000 spettatori, pari a uno share del 12.20%, che hanno assistito all’eliminazione dei Borghi Bros. e all’ingresso di Cassandra. Non sono bastate le nuove produzioni di Italia1: All Stars, serie dedicata a una sgangherata squadra di calcio, con Diego Abatantuono e Fabio De Luigi, si porta a casa 2.241.000 spettatori (share 7,90%) per il primo episodio e 2.066.000 spettatori (share 7.30%) per il secondo. Non va meglio per Ale & Franz e il loro Ale & Franz Sketch Show, che ha comunque divertito 1.814.000 spettatori, con uno share del 7.16%.

Serata di approfondimento politico per Rai3: Giovanni Floris e il suo Ballarò resistono alle polemiche e si portano a casa ben 3.398.000 spettatori, pari a uno share del 13.09%. Su Rete4, il sentito e dovuto omaggio a Sandra Mondaini, il giorno della sua scomparsa, ricordata da Elena Guarnieri in una puntata speciale di Vite straordinarie, è stato visto da 1.616.000 spettatori, con uno share pari al 6.70%. E per La7? Crossing Jordan, seguito da 713.000 spettatori (share 2.51%) con l’episodio, Per Harry, con amore e squallore, e 682.000 spettatori (share 2.61%) con l’episodio, Il dono della vita.

Preferisco il paradiso, riassunto seconda puntata

Filippo Neri (Gigi Proietti), si ritrova dopo molti anni insieme ai bambini che ha tanto amato. Ci sono Ippolita (Francesca Chillemi), Alessandro (Adriano Braidotti) gli annuncia di voler andare nelle Indie, mentre non si sa nulla di Mezzapagnotta (Josafat Vagni).

Il cardinale Capurson (Roberto Citran) chiede ad Aurelio (Francesco Grifoni) di spiare ogni movimento di padre Filippo e di riferirlo a lui. E’ per questo motivo che Aurelio decide di aiutare il prete all’interno dell’oratorio.

Ascolti Tv lunedì 20 settembre 2010: Preferisco il paradiso vince la serata grazie a più di 6.300.000 spettatori

C’è chi ha preferito il paradiso, c’è chi invece ha preferito cantare a squarciagola tutto il repertorio degli ABBA, il telespettatore, ieri sera, si è trovato di fronte a una scelta un pò insolita. Una fetta consistente di pubblico non ha avuto dubbi, scegliendo la nuova fiction di Gigi Proietti: 6.345.000 spettatori, pari a uno share del 23,88%. per Rai1 e Preferisco il paradiso che si aggiudicano la serata televisiva. Lo scarto è notevole con Canale5  che ha comunque divertito 4.527.000 spettatori, con uno share pari al 17,59% al grido di Mamma Mia!, commedia musicale con Meryl Streep e Pierce Brosnan.

Niente serial, questa volta, per Rai2 che ha deciso di affidarsi a un po’ di sano cinema d’azione: Man on fire – Il fuoco della vendetta, pellicola con Denzel Washington e Dakota Finning, non fa però rimpiangere le serie tv e permette a Rai2 di portarsi a casa 2.915.000 spettatori, pari a uno share del 11,43%. Sfida con Italia1, completamente aperta che si conclude con un sostanziale pareggio visto che, Le iene show, condotto da Ilary Blasi insieme a Luca e Paolo, è stato seguito da 2.934.000 spettatori, con uno share pari al 13,64%.

Su Rai3, si è parlato di Novecento e chi meglio di Pippo Baudo può essere ferrato sul secolo in questione: 1.587.000 spettatori, pari a uno share del 6,02%, è il risultato senza infamia nè lode ottenuto dalla prima puntata del programma. Rete4, però, è lontana, grazie a Duro da uccidere, pellicola d’azione con Steven Seagal e William Sadler, che ha interessato ben 2.424.000 spettatori, con uno share pari al 9,21%. Spazio all’approfondimento per la piccola La7: Gad Lerner sarà anche L’infedele ma il suo pubblico non lo è affatto: 834.000 spettatori, pari a uno share del 3,52% è il risultato conseguito dal programma.

Preferisco il paradiso, riassunto prima puntata

Ieri sera è andata in onda la prima puntata di Preferisco il paradiso. Corre il XV secolo e Filippo Neri (Gigi Proietti), è un prete che ha intenzione di andare a Roma per poi arrivare alla meta finale (nelle Indie). Il prete va predicando l’amore di Dio a molti orfani, tra cui un certo Pierotto (Niccolò Senni).

Un altro dei bambini il cui nome è Mezzapagnotta (Mariano Matrone) è adirato con Pierotto per il suo avvicinamento al prete e lo punisce facendolo dormire al freddo e sotto la pioggia. Il piccolo Pierotto inizia a stare molto male per la notte trascorsa fuori. Mezzapagnotta e gli altri orfani sono disperati per le sue aggravate condizioni di salute e lo portano da Filippo credendo sia morto. In realtà, il bambino sta molto male.

Preferisco il paradiso su Raiuno Gigi Proietti è San Filippo Neri

Questa sera su Raiuno va in onda la prima puntata di Preferisco il paradiso, il film tv in due parti coprodotto da Lux Vide e Rai Fiction diretto da Giacomo Campiotti, con Gigi Proietti che veste i panni di Filippo Neri, il prete che dedicò tutto se stesso ai giovani diseredati, famoso per la frase “State buoni se potete”, proclamato santo nel 1622, definito in più modi, da “il santo della gioia”, a “il giullare di Dio”, da “il secondo apostolo di Roma” a “Pippo il buono”.

Neri, nato a Firenze nel 1515, si trasferì a Roma giovanissimo e per sessant’anni si occupo di ragazzi di strada avvicina doli alla Chiesa e alla liturgia in un modo personalissimo, facendoli divertire, giocando e cantando con loro, creando l’Oratorio. Quando gli fu chiesto se voleva diventare cardinale il prete rispose:”Preferisco il paradiso!” (da qui il nome del film tv).

Nella fiction, ad affiancare Gigi Proietti c’è un cast di tutto rispetto, formato da Francsco Salvi (Persiano Rosa), Roberto Citran (il cardinale Capurson), Sebastiano Lo Monaco (Principe Nerano), Francesca Chillemi (Ippolita), Josafat Vagni (Mezzapagnotta), Francesca Antonelli (Zaira), Niccolò Senni (Pierotto), Adriano Braidotti (Alessandro), Jesus Emiliano Coltorti (Camillo), Francesco Grifoni (Aurelio), Mariano Matrone (Mezzapagnotta da bambino) e Toni Mazzara (Galiotto).

Palinsesti Autunno 2010 Raiuno: tanta fiction e poche reali novità

Ieri sera a Milano sono stati presentati agli inserzionisti della Sipra i palinsesti per l’autunno 2010 di Raiuno, Raidue e Raitre. Cominciamo da Raiuno.

DAYTIME
Confermato il blocco composto da UnoMattina (Eleonora Daniele e Michele Cucuzza dal 13 settemrbre), Verdetto Finale (Veronica Maya), Occhio alla spesa (Alessandro di Pietro), La prova del cuoco (con la rientrante Antonella Clerici), Bontà Loro (la versione aggiornata e allungata di Bontà sua di Maurizio Costanzo), Festa Italiana (ancora senza conduttore: in pole Paola Perego), La vita in diretta (con Mara Venier che affianca Lamberto Sposini) e L’eredità (dal 5 settembre con Carlo Conti). In Accesse prime time I soliti ignoti scalzano Affari tuoi.

DAYTIME WEEKEND
Si comincia con Uno Mattina in Famiglia (dal 12 settembre Tiberio Timperi e Miriam Leone traslocano da Raidue a Raiuno). Il sabato segue Tuttobenessere (Daniela Rosati), Easy Driver (Ilaria Moscato e Marcellino Mariucci),Linea Blu (Donatella Bianchi, Fabrizio Gatta) / da dicembre Le amiche del sabato (Lorella Landi e Danilo Fumiento), Dreams Road (Emerson Gattafoni e Valeria Cagnoni), Passaggio a Nord Ovest (Alberto Angela), mentre la domenica ci sono anche Magica Italia (Fabrizio Rocca), Linea Verde Orizzonti (dal 3 ottobre, con Gianfranco Vissani e Elisa Isoardi), Linea Verde (Elisa Isoardi) e Domenica In (L’arena di Massimo Gilietti e la parte di talk con i personaggi del mondo della musica e dello spettacolo condotta da Lorella Cuccarini).