Preferisco il paradiso su Raiuno Gigi Proietti è San Filippo Neri

di Diego Odello 9

Questa sera su Raiuno va in onda la prima puntata di Preferisco il paradiso, il film tv in due parti coprodotto da Lux Vide e Rai Fiction diretto da Giacomo Campiotti, con Gigi Proietti che veste i panni di Filippo Neri, il prete che dedicò tutto se stesso ai giovani diseredati, famoso per la frase “State buoni se potete”, proclamato santo nel 1622, definito in più modi, da “il santo della gioia”, a “il giullare di Dio”, da “il secondo apostolo di Roma” a “Pippo il buono”.

Neri, nato a Firenze nel 1515, si trasferì a Roma giovanissimo e per sessant’anni si occupo di ragazzi di strada avvicina doli alla Chiesa e alla liturgia in un modo personalissimo, facendoli divertire, giocando e cantando con loro, creando l’Oratorio. Quando gli fu chiesto se voleva diventare cardinale il prete rispose:”Preferisco il paradiso!” (da qui il nome del film tv).

Nella fiction, ad affiancare Gigi Proietti c’è un cast di tutto rispetto, formato da Francsco Salvi (Persiano Rosa), Roberto Citran (il cardinale Capurson), Sebastiano Lo Monaco (Principe Nerano), Francesca Chillemi (Ippolita), Josafat Vagni (Mezzapagnotta), Francesca Antonelli (Zaira), Niccolò Senni (Pierotto), Adriano Braidotti (Alessandro), Jesus Emiliano Coltorti (Camillo), Francesco Grifoni (Aurelio), Mariano Matrone (Mezzapagnotta da bambino) e Toni Mazzara (Galiotto).

Curiosità: la fiction è stata girata tra Roma, Viterbo e Perugia; la sceneggiatura è di Giorgio Mariuzzo, Monica Zapelli, Giacomo Campiotti e Mario Ruggeri, i costumi di Enrica Biscossi e la scenografia di Cosimo Gomez.

Gigi Proietti in conferenza stampa ha detto:

San Filippo Neri era un uomo di fede, nel senso più ampio del termine. Un uomo colto che mai ostentò la sua preparazione. E che dedicò tutto se stesso ai diseredati … Nella mia lunghissima carriera, mancava il personaggio di un santo. E affrontare un ruolo del genere fa sempre paura: se vai troppo sul comico rischi di farlo diventare una macchietta. Se sei troppo serio corri il pericolo di appiattirlo.

Matilde e Luca Bernabei di Lux Vide hanno spiegato:

Il nostro intento era produrre una commedia che facesse anche ridere. Abbiamo unito un gruppo di autori molto diversi tra loro per far sì che venisse fuori una cosa dalle tante sfaccettature. Speravamo di fare una cosa con Proietti e siamo stati felici del suo immediato sì. E’ anche suo il titolo della miniserie Preferisco il Paradiso, frase che Filippo Neri pronunciò quando gli fu chiesto se volesse diventare cardinale.

Se volete conoscere la storia di un Santo fuori dal comune o semplicemente amate la bravura di Gigi Proietti, non perdetevi questa sera alle 21.10 e domani alla stessa ora su Raiuno Preferisco il paradiso.

Commenti (9)

  1. Un bravo a Gigi Proietti è entrato “dentro di me”.
    Un personaggio Filippo Neri che
    manca ai nostri giorni…..un esempio di vita da seguire,
    un punto fermo su cui costruire.
    Bravo Gigi ! Un abbraccio da Renata

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>