Ascolti Tv venerdì 7 ottobre 2011: Serbia – Italia vince la serata grazie a 7.600.000 spettatori

Risultato più che prevedibile per questo venerdì sera. Carlo Conti, infatti, ha lasciato il posto alla Nazionale Italiana di Calcio, nella fattispecie a Serbia – Italia, match valido per le qualificazioni agli Europei del 2012. La partita, terminata 1-1, fa un intuibile pieno di spettatori, per l’esattezza, 7.610.000, pari ad uno share del 27,61% con Rai 1 che vince, ovviamente, la serata. Canale 5, invece, con la puntata di ieri di Sangue caldo, nonostante la temibile concorrenza, ha conquistato 4.122.000 spettatori, con uno share pari al 16,12%.

Read more

Ascolti Tv mercoledì 10 agosto 2011: Italia – Spagna vince la serata grazie a 6.500.000 spettatori

E’ davvero molto ma molto facile prevedere il vincitore della serata di ieri: il calcio, infatti, tira sempre moltissimo, specie in estate, quando in tv ce n’è poco. Ieri sera, su Rai 1, l’Italia ha battuto in un’amichevole di lusso i campioni del mondo della Spagna per 2 a 1. Il match è stato visto da ben 6.496.000 spettatori, pari ad uno share del 34,04%. Ovviamente, Canale 5 si è dovuta accontentare delle briciole: il film Vizi di famiglia, infatti, non è riuscito ad andare oltre i 2.115.000 spettatori, con uno share pari al 11,90%.

Read more

Ascolti Tv martedì 7 giugno 2011: Italia – Irlanda vince la serata grazie a 6.200.000 spettatori

Foto: AP/LaPresse

C’e un rinnovato interesse attorno alla nazionale italiana di calcio allenata da Cesare Prandelli. Certamente, però, il risultato di Italia – Irlanda, amichevole internazionale terminata con il risultato di 0-2 a favore della nazionale allenata da Giovanni Trapattoni, non ha sicuramente entusiasmato i ben 6.233.000 spettatori, pari ad uno share del 22,33%, che si sono sintonizzati su Rai1 per seguire la partita. La sola a festeggiare è la prima rete di Stato che si aggiudica la serata anche ai danni di Canale5 che, con il film drammatico La custode di mia sorella, con Abigail Breslin e Cameron Diaz, non va oltre i 4.038.000 spettatori, con uno share pari al 15,47%.

La prima puntata dell’evento musicale estivo di Italia1, che ha sostituito a tutti gli effetti il Festivalbar, l’edizione 2011 dei Wind Music Awards non ha entusiasmato, più di tanto, il pubblico. La prima parte della manifestazione, condotta da Teo Mammucari e Vanessa Incontrada, è stata seguita con interesse da 2.005.000 spettatori, pari ad uno share del 9,64%. Un numero sufficiente, però, per avere la meglio, seppur di pochissimo, sul programma offerto da Rai2, Masters of magic, il campionato di magia condotto da Raul Cremona e Jessica Polsky, che si è fermato a 1.983.000 spettatori, con uno share pari al 7,48%.

Nessuna sorpresa, invece, per quanto riguarda Ballarò, la trasmissione di approfondimento politico condotta da Giovanni Floris. Il talk di Rai3, infatti, continua ad inanellare eccellenti risultati d’ascolto: ieri sera, il programma è stato scelto da ben 4.691.000 spettatori, pari ad uno share del 18,09%. Serata di tutt’altro genere, invece, per Rete4 che ha puntato sul film commedia, Febbre da cavallo – La mandrakata, con Gigi Proietti ed Enrico Montesano, che ha divertito 2.108.000 spettatori, con uno share pari al 8,11%. Infine, ascolti ancora modesti per Crossing Jordan, in onda su La7: 630.000 spettatori (share 2,20%) per il primo episodio e 755.000 spettatori (share 2,80%) con il secondo.

Read more

Ascolti Tv martedì 29 marzo 2011: Ucraina – Italia conquista 5.400.000 spettatori, L’Isola dei famosi al 20% di share

I primi due episodi di Ris Roma 2, la nuova fiction targata Canale5, precisamente una settimana fa, aveva vinto la serata, sul filo di lana e senza strafare. Ieri, con la nazionale italiana, scesa nuovamente in campo per un’amichevole, la situazione, per i Ris, si è fatta decisamente più difficile. Prevedibile (anche se il botto non c’è stato) è la vittoria di Ucraina – Italia, terminata col risultato di 0-2, che ha permesso a Rai1 di conquistare l’interesse di ben 5.473.000 spettatori, pari a uno share del 18.34%. La media, invece, dei due episodi della fiction Mediaset, intitolati Sayonara e Via la maschera, è stata di 4.886.000 spettatori, con uno share pari al 17.30%, in crescita rispetto a sette giorni fa.

Due possibili outsiders, sempre per quanto riguarda la serata di ieri, sono stati il “solito” Giovanni Floris che non stupisce con i suoi risultati eccellenti, conquistati con il suo talk di Rai3, e L’isola dei Famosi, in una puntata speciale con Simona Ventura, passare da conduttrice  a naufraga. La puntata di ieri di Ballarò, nonostante la concorrenza, non delude e si porta a casa 4.251.000 spettatori, pari a uno share del 15,08%. Il botto, però, lo fa l’Isola, con la puntata di ieri, condotta da Nicola Savino, che schizza a 5.157.000 spettatori, con uno share pari al 20.30%, vincendo la serata in valori percentuali.

Polverizzato, Fenomenal, il programma di Italia1 condotto da Teo Mammucari, che neanche questa settimana, dopo il blando esordio di sette giorni, riesce ad emergere: lo show comico e divulgativo non va oltre 1.972.000 spettatori, pari a uno share del 7,87%. Rete4, invece, con l’inossidabile Bud Spencer e il film Uno sceriffo extraterrestre… poco extra e molto terrestre, ha conquistato nuovamente 1.977.000 spettatori, con uno share pari al 6,78%. La7, infine, con Antonello Piroso e una nuova puntata di Niente di personale, riesce a racimolare 549.000 spettatori, pari a uno share del 2.21%.

Read more

Ascolti Tv mercoledì 17 novembre 2010: Romania – Italia vince la serata con quasi 7 milioni di spettatori

Nonostante fosse tutt’altro che un’amichevole di lusso, giocata in uno stadio semi-vuoto, che si è risolta con un pareggio stentato dalla nostra Nazionale, Romania – Italia, trasmessa da Rai1 e terminata col risultato di 1-1, ha ovviamente vinto la serata, grazie all’inossidabile pubblico di calciofili ossia 6.960.000 spettatori, pari a uno share del 23.58%. Dall’altra parte, il capolavoro di Roberto Benigni, La vita è bella, trasmesso per la prima volta da Mediaset, non sfigura affatto, visto che ha permesso a Canale5 di ottenere ben 6.014.000 spettatori, con uno share pari al 24.10%.

Il ritorno di Fiammetta Cicogna, che tanto bene aveva fatto durante la scorsa estate con Wild – Oltrenatura, permette a Italia1 di vincere il confronto diretto con Rai2: la prima puntata della nuova serie del programma è stata seguita, infatti, da 2.251.000 spettatori, pari a uno share del 9.15%. Meglio, seppur di poco, della prima visione offerta da Rai2, il film tratto dal serial cult, Sex and the City, con Sarah Jessica Parker e Kim Cattrall: la pellicola, infatti, si è dovuta fermare a 2.187.000 spettatori, con uno share pari al 8.12%.

Ascolti notevoli, come sempre, per Rai3, quando decide di mettere in campo Federica Sciarelli e la consueta puntata di Chi l’ha visto?. Il celebre programma di servizio pubblico ha interessato, questa volta, addirittura 4.385.000 spettatori, pari a uno share del 16.06%. Rete4, che di tutta risposta, si era affidata al film Il fuggitivo, con Tommy Lee Jones e Harrison Ford, si è dovuta arrendere, raggranellando solo 2.123.000 spettatori, con uno share pari al 8.51%. Su La7, le inchieste di Exit, introdotte da Ilaria D’Amico, hanno interessato 880.000 spettatori, con uno share del 3.93%.

Read more

Ascolti Tv mercoledì 11 agosto 2010: Ghost Whisperer vince la serata con più di 2.400.000 spettatori

Sulla scia del più celebre e inflazionato Codice da Vinci, il Codice Carlo Magno ha soddisfatto parte del pubblico televisivo, voglioso di un film capace di unire avventura, luoghi affascinanti e misteri da risolvere. Rai1, proprio grazie al tv movie tedesco riesce a  portarsi a casa 2.358.000 spettatori, pari a uno share del 14,97%. La formula per cambiare il mondo di Haley Joel Osment ha comunque funzionato per cambiare l’andazzo degli ascolti di Canale5 che raccoglie praticamente gli stessi spettatori di Rai1. Un sogno per domani, il film drammatico con Kevin Spacey e Helen Hunt, è riuscito a racimolare, infatti, 2.235.000 spettatori, con uno share pari al 15,78%.

Nè Rai1, nè Canale5, a vincere la serata è, a sorpresa, Rai2 con Ghost Whisperer: 2.336.000 spettatori (share 13,06%) conquistati grazie all’episodio, L’acchiappafantasmi, e ben 2.535.000 spettatori (share 14,91%), per l’episodio, Illusioni a Grandview. Per fare bella figura, Italia1 è ricorsa addirittura a Lo smoking, film commedia con Jackie Chan e Jennifer Love Hewitt, ma l’impeccabile eleganza non è bastata: 2.169.000 spettatori, con uno share del 12,98%, comunque è il buon risultato ottenuto dalla pellicola.

I piccoli colleghi della Nazionale italiana di calcio saranno anche più giovani d’età ma in quanto a mancanza di vittorie, tendono a imitare i loro fratelloni: l’amichevole Italia – Danimarca, terminata col risultato di 2-2, ha permesso a Rai3 di radunare 1.673.000 spettatori, pari a uno share del 9,78%. Se la terza rete di Stato si è affidata al calcio, Rete4 ha pensato bene di interpellare una Femme Fatale. All’amo di Rebecca Romijn, hanno abboccato 1.499.000 spettatori, con uno share pari al 9,44%. Su La7, anche Crossing Jordan riesce a ritagliarsi il suo piccolo spazio: 462.000 spettatori (share 2,60%) per l’episodio, Morte in differita, 524.000 spettatori (share 3,26%) per l’episodio, Non puoi tornare a casa e 496.000 spettatori (share 4,35%) per l’episodio, Credenti.

Read more

Ascolti Tv martedì 10 agosto 2010: Italia – Costa d’Avorio vince la serata con più di 8 milioni di spettatori

Brucia ancora, la disfatta epocale subita dalla nostra nazionale di calcio all’ultima edizione dei Mondiali, quindi era logico sperare in un buon inizio per la nuova Italia di Cesare Prandelli. La mancanza di risultati è intatta ma l’entusiasmo e l’attenzione della gente sembrano esser stati ripristinati, lo dimostrano gli 8.199.000 spettatori, pari a uno share del 42,68%, che si sono sintonizzati su Rai1 per seguire l’amichevole Italia – Costa d’Avorio, terminata col risultato di 0-1. E’ sembrato di ritornare ai tempi del Mondiale, ascolti stellari per Rai1, che si aggiudica la serata e le briciole da raccogliere per Canale5, esattamente come ieri, che ha dovuto accontentarsi di 2.265.000 spettatori, con uno share pari al 12,96%, raccolti dal film drammatico in prima tv, Beautiful dreamer – La memoria del cuore, con Brooke Langton e Colin Egglesfield.

Rai2 riesce a rialzarsi in piedi, grazie alla Squadra Speciale Cobra 11 che, con l’episodio, Il coraggio di Andrea, ha ottenuto l’eccellente risultato di 1.988.000 spettatori, con uno share del 10,07%. Italia1 ci ha provato con la commedia fantasy, Aquamarine, con Sara Paxton e Emma Roberts, che ha incuriosito un numero notevolmente minore di spettatori: solo 1.385.000 spettatori, con uno share del 7,71%, hanno seguito la storia di due adolescenti che aiutano una sirena a rimorchiare un ragazzo.

Se, su Rai3, la bella Camila Raznovich, ci avesse fatto sorgere qualche timore di troppo con le storie tragiche di Amore Criminale, che hanno raccolto 1.418.000 spettatori, pari a uno share del 7,61%, per trascorrere la notte più sicuri, avremmo sempre potuto chiamare in causa Un maresciallo in gondola, alias Ezio Greggio, che gironzolava dalle parti di Rete4 e ha rassicurato praticamente lo stesso numero di spettatori, 1.410.000, con uno share pari al 7,76%.

Read more

Il blob dei blog: la Festa della Repubblica. C’è ancora qualcosa da festeggiare?

Oggi tutto tace: sarà perché la gente ha approfittato del ponte per godersi qualche giorno di vacanza fuori città, sarà perché qualcuno come nel film Mari del sud, con Diego Abatantuono, non avendo soldi nemmeno per una gita fuori porta si chiude in cantina per far finta di essere partito, fatto sta che intorno a me tutto tace e non si sente neppure l’audio di un televisore invadere questo silenzio.

Qualcuno magari approfitta di giorni del genere per fare un breve punto della situazione riguardo la propria vita, qualcun altro utilizza questo stato di calma apparente per non pensare ai propri problemi; io sfrutto la giornata per riflettere sull’afasia che ha colpito la televisione.

L’afasia televisiva. Bell’argomento da approfondire, forse il problema più grande che vive la nostra realtà televisiva insieme alla mancanza di creatività.

Read more