La Corrida, dal 22 marzo alle 21:15 su Rai 1

La Corrida, lo storico programma televisivo dedicato ai dilettanti allo sbaraglio portato al successo da Corrado, ritorna su Rai 1 in prima serata alle 21:15 a partire da venerdì 22 marzo, condotto da Carlo Conti con la partecipazione di Ludovica Caramis; le anticipazioni riguardanti l’edizione di quest’anno dello show ve le proponiamo subito dopo il salto.

Read more

La Corrida, nuova edizione su Rai 1 con Carlo Conti?

Il 2016 sarà certamente un anno d’oro per Carlo Conti: oltre a Tale e Quale Show e L’Eredità, la nuova edizione del Festival di Sanremo e il ritorno de I Migliori Anni con un’edizione rinnovata, la grande sorpresa riguarda l’autunno: sembra che il conduttore toscano voglia riproporre su Rai 1 La Corrida che, dopo il rispolvero di Fabio Fazio col Rischiatutto, sembra essere una scelta dai risvolti interessanti.

Read more

Flavio Insinna: “Le giustificazioni mi danno il nervoso”

Flavio Insinna, dopo la conduzione de La Corrida e la parentesi infelice del preserale Il braccio e la mente, ha lasciato Mediaset per far ritorno in Rai, nella fattispecie, a Radio 1. Il conduttore e attore, intervistato da Il Giornale, ha rivendicato la possibilità di scegliere senza contratti in esclusiva e non ha cercato giustificazioni riguardo gli insuccessi televisivi.

Read more

Il braccio e la mente, Flavio Insinna: “Abbiamo due visioni un po’ diverse”

A pochi mesi dalla morte del padre, Flavio Insinna è pronto a tornare in tv con un nuovo game show, Il braccio e la mente in onda tra qualche settimana al posto de The Money Drop (Fonte Il Giornale):

Dovrebbe andare in onda. Stiamo ancora trattando con i dirigenti Mediaset. Perchè abbiamo due visioni un po’ diverse. Se mi lasciano libero di adattare il format al mio gusto, alla mia personalità, al mio modo di interagire con i concorrenti, va bene, altrimenti non c’è alcun problema, siamo uomini liberi e amici come prima.

Read more

La Corrida: Teo Mammuccari, Enrico Papi o Enrico Brignano al posto di Insinna?

Tv Sorrisi e Canzoni, in edicola domani, lancia la corsa al successore di Flavio Insinna a La Corrida. L’ex padrone di casa del programma con i dilettanti allo sbaraglio (impegnato nella preparazione del nuovo preserale di Canale 5, Il braccio e la mente), potrebbe lasciare il posto ad uno dei conduttori di punta di Italia 1 (nel tentativo di svecchiare un format che ha subito i contraccolpi del più innovativo Italia’s Got Talent?!).

Read more

Money Drop, Gerry Scotti: “Voglio riportare il quiz in prima serata”

Foto: AP/LaPresse

Gerry Scotti a Chiara Maffioletti de Il Corriere della sera conferma che a settembre non andrà in onda con Chi vuol essere milionario:

Ebbene sì, da settembre sarò alternato da un altro conduttore. Serviva un altro numero uno: hanno scelto Bonolis. Farà un nuovo programma.

La prossima sfida di Gerry Scotti è quella di portare in tv il quiz in prima serata:

Read more

La finale del Grande Fratello 11, la fine de La Corrida: programmi diversi, successo simile

Quindicesimo appuntamento del 2011 con Riccardo Cresci: il giornalista, volto giovane noto al pubblico di Sky Tg 24, oggi ci parla de La Corrida e del Grande Fratello, due programmi che per quest’anno sono giunti al capolinea.

Momento di bilanci, la primavera è arrivata e così pian piano tutte le produzioni invernali stanno per spegnersi. I riflettori sono tutti accessi sul palinsesto estivo, ma soprattutto sulle grandi novità per il 2012.
Un’annata felice per tante trasmissioni è stata questa, in prima posizione gongola sicuramente Milly Carlucci, ne abbiamo parlato più volte, ma la bionda conduttrice, mamma d’Italia, ha vinto tutti i suoi sabato sera contro La Corrida. La Corrida di Flavio Insinna, la gara dei dilettanti allo sbaraglio si è conclusa sabato scorso, in molti, hanno sostenuto con un velo di tristezza ed amarezza per non aver annientato la propria dirimpettaia Milly alle prese con i suoi ballerini, ma io, non sono d’accordo, affatto.

Flavio Insinna ha saputo trasformare un vero momento di goliardia in spettacolo, portando la sua esperienza teatrale con citazioni e divertenti gag, insieme ad una sempre giovine Antonella Elia, una coppia artistica ormai, un duo che non dimenticheremo facilmente. Sostenere che La Corrida sia stato un programma non vincente è da gran bugiardi, è durato per molte settimane, ma è stato ricco di allegria e non è mai mancato di entusiasmo. Con l’inizio della gara di “Ballando” ha sofferto una concorrenza facile da prevedere, i gusti del pubblico si sono divisi, a qualche milione forse è piaciuto di più veder ballare Christian Panucci e company, rispetto qualche dilettante allo sbaraglio. Da qui a sostenere che sia stato un buco nell’acqua o iniziare a parlare di format vecchi e riproposti che hanno stancato il pubblico a casa, ce ne vuole. Non credo affatto che un format possa invecchiarsi, forse può stancare, ma la formula vincente de La Corrida è sempre stata la semplicità e il divertimento, proprio come amava ricordare Corrado. Vedere affiancati alcuni super ospiti accanto a semplici concorrenti non mi è tanto piaciuto, è sembrato quasi un voler rubare la scena ai vicini di casa della Rai, a colpi di ascolti scippati, il bello de La Corrida è sempre stato quello di essere come a casa propria e di potersi esibire su un palco familiare, dare ascolto a tutti e regalare un momento da star a chi lavora tutta una settimana. Non bisognava snaturarla per forza. Un sabato diviso così per due categorie di pubblico differenti o forse uguali, ma si sa, il ballo piace a tanti e vedere volteggiare Bruno Cabrerizo o Vittoria Belvedere ha incuriosito sicuramente di più, ma Ballando di Ballandi, è stato sempre un format molto forte e vincente, era facilmente prevedibile uno scontro quasi impari.

Read more

Ascolti Tv sabato 16 aprile 2011: Ballando con le stelle vince la serata grazie a 5 milioni di spettatori

Il percorso compiuto dall’edizione, appena terminata, de La Corrida, può dividersi in due fasi: la prima, con la strada in discesa, quando dall’altra parte c’era Attenti a quei due, pronto da massacrare ogni sabato, e la seconda, con un ostacolo notevolmente grande, chiamato Ballando con le stelle, che lo show di Canale5, non è mai riuscito a superare. E neanche in occasione del gran finale di ieri, il miracolo non è successo: il programma condotto da Flavio Insinna si ferma a 4.147.000 spettatori, pari a uno share del 19,57%. E’, di conseguenza, il talent show di Rai1, condotto da Milly Carlucci, a vincere nuovamente il sabato sera, grazie a 5.031.000 spettatori, con uno share pari al 24,24%.

Il doppio episodio di Criminal Minds, invece, per quanto riguarda il confronto diretto tra le reti cadette, anche questo sabato, non riesce nell’impresa di avere la meglio sul classico film concorrente. I due episodi del serial proposto da Rai2, intitolati Note mortali e Angoscia, infatti, sono stati visti rispettivamente da 1.923.000 spettatori (share 7,40%) e da 2.128.000 spettatori (share 8,36%). La pellicola del sabato di Italia1, quindi, convince nuovamente il pubblico, esattamente come una settimana fa: il film commedia, Racconti incantati, con Adam Sandler e Keri Russell, ha tenuto compagnia a 2.582.000 spettatori, con uno share pari al 10,35%.

Come di consueto, nelle ultime settimane, il sabato di Rai3 è pensato per chi ha voglia di un sano programma di divulgazione culturale. Ci ha pensato, come sempre, Alberto Angela, con una nuova puntata di Ulisse – Il piacere della scoperta, che ha interessato 2.227.000 spettatori, pari a uno share del 9,23%. Rete4, invece, raccoglie un nuovo, tristissimo, risultato racimolato con i suoi due serial: inizia Bones che, con l’episodio intitolato Cioccolato e bugie, non va oltre 1.061.000 spettatori (share 4,09%), con Lie to me che completa l’opera, portando a soli 897.000 spettatori (share 3,84%), il magro bottino racimolato da Rete4 con l’episodio intitolato Sette anni dopo. La7, infine, raggranella 546.000 spettatori, con uno share pari al 2,39%, grazie all’episodio de L’ispettore Barnaby, intitolato Rito di iniziazione.

Read more

Ascolti Tv sabato 9 aprile 2011: Ballando con le stelle vince la serata con quasi 5 milioni di spettatori

Niente di nuovo per quanto riguarda la prestigiosa sfida del sabato sera tra le due reti ammiraglie. Niente di nuovo, ovviamente, per fortuna di Rai1 e nella fattispecie di Ballando con le stelle, che continua inesorabile la sua marcia trionfale costellata da vittorie. Il talent show condotto da Milly Carlucci, infatti, inanella la settima vittoria in sette puntate, questa volta grazie a 4.934.000 spettatori, pari a uno share del 24,82%. Considerevole come sempre, la differenza di telespettatori che la separa da La Corrida, lo show di Canale5 condotto da Flavio Insinna. I dilettanti allo sbaraglio, ieri sera, hanno divertito 3.726.000 spettatori, con uno share pari al 18,50%.

Ci pensa la rete giovane, però, a dare soddisfazioni a Mediaset. Italia1, infatti, che ha proposto il film La fabbrica di cioccolato, con Johnny Depp e Freddie Highmore, riesce a conquistare una platea di ben 2.747.000 spettatori, pari a uno share del 11,93%. La serata di Rai2, di conseguenza, che ha visto protagonista il doppio episodio di Criminal Minds, ha dato minori soddisfazioni. La seconda rete di Stato, infatti, perde il confronto diretto con 1.979.000 spettatori, con uno share pari al 8,15%, che hanno la prima e la seconda parte dell’episodio intitolato Raphael.

Serial sfortunato anche per Rete4 che hanno conquistato numeri ancora più infimi. L’episodio di Bones, infatti, intitolato Un alieno in fondo al mare, si è fermato a 972.000 spettatori, con uno share del 3,96%. Non ha fatto di meglio, l’episodio di Lie to me, intitolato Battere il diavolo, che si è dovuto accontentare di 945.000 spettatori, con uno share del 4,28%. Un po’ di sana cultura, invece, anche se di sabato sera, ha stimolato la curiosità e l’interesse di 1.971.000 spettatori, pari a uno share del 8,61%, che hanno scelto Ulisse – Il piacere della scoperta, condotto da Alberto Angela, in onda su Rai3. Su La7, infine, L’ispettore Barnaby ha racimolato 529.000 spettatori, pari a uno share del 2,41%, grazie all’episodio intitolato Recensioni pericolose.

Read more