Al di là del lago 2, riassunto quinta puntata

Nella quinta puntata della serie tv Al di là del lago 2, intiolata Un sospetto atroce, Valerio da a Barbara l’anello mentre Luciano si reca a Rieti per prendere una macchina in affitto: Valerio va in commissariato e scopre che si sta restringendo la rosa dei medici sospettati. Valerio curando una capra ha un flash sulla penicillina, a casa Valerio scopre che Barbara ha regalato a Olga degli stivaletti con la suola disegnata, lo stesso disegno trovato sul luogo del rapimento.

Valerio si rende conto che la siringa trovata sul luogo del rapimento era di penicillina, e l’unica a sapere della sua allergia a tale farmaco è Barbara. Valerio parla con Barbara e scompigliandole i capelli si accorge della presenza di un fermaglio, identico a quello rinvenuto davanti alla grotta: Giuseppe non vuole che Claudia stia col nonno anche se la bambina è riluttante e non ne capisce il motivo. Claudia sale di nascosto sul pickup del nonno che però ha un incidente: lei perde conoscenza, ma Barbara e Sergio passano in auto e la portano all’ospedale.

Luciano ha un piccolo incidente con l’auto ed evita di salutare il prete del paese. Claudia è in coma all’ospedale e il padre aggredisce il nonno. Barbara indaga sul perchè dell’odio di Giuseppe per il padre e scopre la storia della madre di Giuseppe. Gabriele chiede ad Olga di sposarlo e lei accetta.  Valerio e Lorenzo portano a Claudia la capretta regalatale dal nonno e la bambina si sveglia. Barbara si rende conto che Valerio sospetta di lei. La mattina dopo, l’aria è molto tesa tra i due.

Al di là del lago 2, riassunto quarta puntata

Nella quarta puntata della sere tv Al di là del lago 2, intitolata Amori e gelosie, Valerio non riesce più a stare senza Barbara e decide di regalarle un anello per dimostrarle i suoi sentimenti, anche se la donna appare restia e non del tutto convinta: in campagna un povero asino cade in una scarpata. Tutti accorrono per salvarlo, in particolare Valerio che riesce ad estrarlo vivo, anche se con una zampa ferita.

Il proprietario dell’asino, Filippo, si dimostra molto burbero, non vuole che nessuno si avvicini all’animale: quando Barbara va a vedere come sta l’animale, viene aggredita dall’uomo,  furioso. Barbara lo visita e decide di portarlo subito in ospedale per un ricovero. Continuano le indagini sul rapimento di Valerio, dopo aver ascoltato ancora una volta l’infermiera scopre che uno dei rapitori aveva un tatuaggio dietro l’orecchio: Valerio ha un flash, si tratta proprio di uno dei suoi rapitori.

In ospedale Barbara opera Filippo, vi era una ciste che premeva sul cervello e lo portava ad avere scatti di ira: i Ris scoprono che le impronte sul terreno sono di scarpe da donna e che Valerio è stato curato con medicinali fitoterapici. Guido scopre il medico che ha curato Valerio durante il rapimento, si tratta di Patrizia. Nel secondo episodio intitolato Patrizia, in paese c’è scompiglio, c’è chi sostiene di aver visto una pantera e chi una scimmia: nel bosco vengono in effetti rinvenuti molti animali esotici, forse sono scappati da un circo.

Al di là del lago 2, riassunto terza puntata

Nella terza puntata della serie tv Al di là del lago 2, Luca decide di partire per l’America, ma nonostante ciò, Barbara è ancora indecisa sul suo rapporto con Valerio: a scuola Lorenzo picchia un suo compagno, Giulio, per difendere un bambino in difficoltà, Tommaso. Questi ha come unico amico una piccola cagnolina, Luna, che sopperisce alla mancanza della madre ed el padre sempre fuori per lavoro: Luna però sviene all’improvviso e Valerio si occupa di lei nella clinica veterinaria, facendola stare meglio.

Intanto scompare Gina l’infermiera, aveva chiesto un permesso di qualche giorno e non è più tornata in ospedale: a Lorenzo manca molto Luca e si confida con sua madre, Barbara, la quale lo rassicura. Gina ritorna in paese dopo essere stata fuori per curare il figlio Marco, viene ascoltata dai carabinieri sul ritrovamento delle sue impronte digitali sulla bombola dell’ossigeno, le forze dell’ordine sono certe che la donna non dica tutta la verità.

Valerio va da Guido in ospedale, vuole capire perchè è stato curato dopo essere stato quasi ucciso: Guido gli dice di stare attento. Il piccolo Tommaso cade a terra svenuto, Barbara lo visita e scopre che il bambino non riceve un nutrimento sufficiente, nonostante sia bene in carne, Barbara pensa si tratti di bulimia causata da carenza affettiva, lo comunica al padre, che finalmente si decide a costruire un solido rapporto con il bambino. Lorenzo si qualifica per il palio del principe.

Al di là del lago 2, riassunto seconda puntata

Nella seconda puntata della serie tv Al di là del lago 2 , intitolata Il ritorno di Valerio, Valerio (Roberto Farnesi) viene rinvenuto vivo e ricoverato in ospedale, Barbara (Gioia Spaziani) e Patrizia (Martina Colombari), ex di Valerio, si incontrano proprio mentre quest’ultima dona il sangue necessario per le trasfusioni: Barbara si sta ancora riprendendo dallo shock per il ritrovamento del marito. Intanto Lorenzo (Brando Pacitto) incontra suo padre Valerio. Luca (Kaspar Capparoni) aiuta la polizia a fare chiarezza sul ritrovamento di Valerio e soprattutto su chi è stato seppellito al suo posto.

Valerio si sveglia, Lorenzo e Barbara sono accanto a lui, l’uomo ha una perdita di memoria selettiva, non ricorda tutto ciò che è accaduto mentre si trovava nella grotta: Luca parla con Lorenzo, lo rassicura per la situazione che si è venuta a creare. La polizia indaga sulla scomparsa di Karl, avvenuta negli stessi giorni in cui Valerio veniva creduto morto: Olga, moglie di Karl, consegna alla Polizia una ciocca dei capelli dello stesso affinchè possa essere fatta chiarezza. Barbara vuole portare Valerio a casa con sè, non lo vuole lasciare da solo, Luca acconsente.

Luca e Cesare si occupaon di un piccolo daino orfano che non vuole saperne di mangiare: con costanza Luca riuscirà a far mangiare l’orfanello, salvandolo. Valerio vuole partecipare alle indagini nonostante la memoria zoppicante, bisogna capire di chi è il cadavere e dov’è stato l’uomo per questi due mesi: Valerio torna nel bosco per fare a ritroso a strada percorsa quando è stato rinvenuto. Ma l’uomo pare proprio non ricordare nulla: la polizia dice a Olga che il test del DNA non lascia dubbi, il cadavere è quello di Karl.

Ho sposato uno sbirro 2, riassunto dodicesima puntata

Ieri sera è andata inonda la dodicesima puntata di Ho sposato uno sbirro 2. Nel primo episodio dal titolo Fermata d’autobus, tra Diego (Flavio Insinna) e Stella (Christiane Filiangieri) le discussioni sono frequenti, al punto tale che Stella decide di chiedere il trasferimento. Diego interroga la studentessa Flavia e le chiede quando ha visto o sentito per l’ultima volta Matteo, ragazzo sofferente al cuore, scappato di casa e suo vecchio amico d’infanzia.

Viene ispezionata la camera di Matteo dall’agente Barbara Castello (Serena Rossi) e dall’agente Antonio Branca (Francesca Arca). Il commissario Giuseppe Lojacono (Antonio Catania) consiglia a Diego di chiedere scusa alla moglie per far sì che non si trasferisca più. Passano le ore e del ragazzo non v’è nessuna traccia.

Ho sposato uno sbirro 2, riassunto decima puntata

Ieri sera è andata in onda la decima puntata di Ho sposato uno sbirro 2. Nel primo episodio dal titolo Sotto protezione, la Pubblico Ministero Lorenza Alfieri (Luisa Corna) sta per essere investita da qualcuno. Diego (Flavio Insinna), che è a cena con Stella (Christiane Filangieri), riceve una sua telefonata e corre da lei.

In compagnia della donna c’è l’ispettore Giuseppe Lojaocono (Antonio Catania). Lorenza confessa di aver ricevuto alcuni messaggi minatori e non riesce a comprendere chi voglia farle del male, però ricorda che a breve inizierà il processo contro i trafficanti di clandestini e si potrebbe trattare di un avvertimento. Diego si offre, insieme a Lojacono e all’agente Antonio Branca (Francesco Arca) di dormire a casa di Lorenza per proteggerla.

Ho sposato uno sbirro 2 riassunto nona puntata

Nella nona puntata della fiction tv Ho sposato uno sbirro 2, intitolata Un bravo ragazzo, Diego Santamaria è alle prese con la madre che continua a giocare al lotto dopo l’apparizione in sogno di zia Elvira: intanto viene trovato il cadavere di Marco Ferrari, di soli 17 anni, morto a seguito di un pestaggio. Sul luogo del delitto viene anche rinvenuto un pallone sporco di sangue, forse si è trattato di una partita a calcio finita male, ma la madre del ragazzo non crede che il figlio frequentasse brutte compagnie: riferisce che Marco era uscito con Mara, la sua ragazza, con il motorino per andare ad una festa del liceo. Una pattuglia ferma un gruppo di ragazzi coinvolti, tra i quali c’è anche Mara e alcuni compagni di classe.

Gli amici dicono di aver tirato alcune pallonate a Marco ma che questo dopo poco se ne era andato, ma il motorino della vittima non viene ritrovato: in commissariato Antonio Branca cerca di conquistare la collega Barbara Castello ma senza buoni risultati. A casa Stella è euforica per aver indovinato un terno al lotto, ma Diego in realtà ha giocato solamente un euro anzichè i quaranta che la madre gli aveva chiesto: è terrorizzato dall’idea di dover rivelare la verità. Viene ritrovato il motorino, abbandonato e con le chiavi inserite, all’interno vi era della cocaina ma Marco dall’autopsia risultava pulito: forse è stato ucciso per motivi di spaccio, anche il padre aveva dei precedenti, per spaccio e omicidio.

Al liceo Mara è presa di mira da alcuni ragazzi, racconta a Stella che Marco frequentava brutte persone ed era ossessionato dal padre in galera, era certo della sua innocenza, Marco quella sera aveva dato a Mara anche una pistola: i due tipi che stavano con il defunto erano due pregiudicati per spaccio. Ma Diego non crede nella ricostruzione del fatto, è strano che due spacciatori lascino sotto la sella della cocaina: i due spacciavano insieme al padre della vittima, dicono di non conoscere Marco ma Diego fa comparare le impronte sulla pistola con quelle dei pregiudicati. Barbara comunica a Branca che il bacio tra loro non significa nulla, tra di loro non vi è alcuna storia.

Ho sposato uno sbirro 2, riassunto ottava puntata

Ieri sera è andata in onda l’ottava puntata di Ho sposato uno sbirro 2. Nel primo episodio, dal titolo  Vigilia di Natale, una donna insieme al figlio, scopre che il padre è stato avvelenato. L’uomo è  molto ricco e si chiama Giuliano, ma fortunatamente riesce a salvarsi. Indaga sul caso Diego Santamaria (Flavio Insinna). Viene interrogato il principe Barbagallo, ex amico di Giuliano.

Erminia (Giovanna Ralli) ha intenzione di portare alla festa della vigilia di Natale, il compagno Tullio. Diego non sembra essere molto contento di vederlo. Non gradisce, inoltre, la presenza di Clarissa (Barbara Bouchet) in casa sua. Viene interrogata Margherita, figlia di Giuliano, che si è separata dal marito. Vengono fatte anche alcune domande al figlio Orlando, che insieme alla madre aveva trovato il nonno privo di sensi.

Ho sposato uno sbirro 2, riassunto settima puntata

Ieri sera è andata in onda la settima puntata di Ho sposato uno sbirro 2. Nel primo episodio dal titolo Pausa pranzo, Stella (Christiane Filangieri) si lamenta con Diego (Flavio Insinna) per le parecchie bugie che Nicolas diece loro. Diego, Stella ed il pubblico Ministero Lorenza Alfieri (Luisa Corna) indagano sul caso di un uomo deceduto. Il suo nome è Domenico Conti.

Si pensa che sia morto avvelenato. L’uomo è stato ritrovato dalla segretaria mentre era ancora vivo. E’ morto durante il trasporto in ospedale. Viene interrogata la signora Bonifazi, segretaria della vittima. La signora spiega di aver sentito un litigio tra il suo titolare e due giovani.

Ho sposato uno sbirro 2, riassunto quinta puntata

Ieri sera è andata in onda la quinta puntata di Ho sposato uno sbirro 2. Nel primo episodio dal titolo Intrighi e veleni, Diego Santamaria (Flavio Insinna) ha dei problemi perchè la baby sitter Mimma non può tenere le gemelline ed il piccolo albanese Nicolas, che è stato affidato temporaneamente alla coppia. Il commendatore Metelli ha avuto un infarto e una segretaria è convinta che l’abbiano ucciso. Viene chiesto di fare l’autopsia del corpo.

L’ispettore Stella Morini (Christiane Filangieri) è adirata con il marito perchè ha dimenticato del loro anniversario. L’uomo morto ha lasciato un assegno di cinquanta mila euro alla sua segretaria. Diego scopre che ultimamente l’uomo era molto nervoso per una faccenda legata al passato. Viene disposta l’autopsia. Il nipote Mattia ha un forte rancore nei confronti dello zio.

Ho sposato uno sbirro 2, riassunto quarta puntata

Ieri sera è andata in onda la quarta puntata di Ho sposato uno sbirro 2 Nel primo episodio dal titolo Una piccola sorpresa, Diego Santamaria (Flavio Insinna) saluta la moglie Stella Morini (Christiane Filangieri), donna colta, le gemelle e la suocera Clarissa (Barbara Bouchet) che sono in partenza per la Germania per andare a trovare alcuni parenti.

Diego indaga insieme all’ispettore Giuseppe Lojaocono (Antonio Catania) e all’agente Antonio Branca (Francesco Arca) sul caso di una rapina all’interno di un negozio di gioielleria. Viene sospettata la commessa, ma poi il sospetto cade. Il commissario Santamaria parla con il gioielliere.

Ho sposato uno sbirro 2, riassunto terza puntata

Ieri sera è andata in onda la terza puntata di Ho sposato uno sbirro 2. Nel primo episodio dal titolo Il ritorno del mito, un uomo ha cercato di accoltellare la cantante Angelica Rande. L’aggressore, però, è riuscito a fuggire. Si occupa del caso il commissario Diego Santamaria (Flavio Insinna).

L’ispettore Stella Morini (Christiane Filangieri) ha paura che la nascita delle gemelle possa compromettere il suo rapporto con Diego. E’ per questo motivo che ha deciso di lasciare i figli a casa della suocera Erminia (Giovanna Ralli) ed il cane dalla madre Clarissa (Barbara Bouchet). La cantante chiede a Diego di farle da guardia del corpo, ma al suo rifiuto, decide di andare via infastidita.

Ho sposato uno sbirro 2, riassunto prima puntata

Ieri sera è andata in onda la prima puntata di Ho sposato uno sbirro 2. Nel primo episodio dal titolo Una dolce vita, Stella (Christiane Filangieri), la moglie dì Diego (Flavio Insinna) viene portata in ospedale, dove partorisce due gemelle. Il Pubblico Ministero Lorenza Alfieri (Luisa Corna) ed ex fidanzata di Diego, lo informa di avere intenzione di sposarsi.

Diego e Stella vengono invitati al matrimonio di Lorenza, che però, viene annullato, dal momento che Lorenza viene lasciata in asso dal suo fidanzato. Durante la ripresa di alcune scene di un film, un’attrice il cui nome è Linda Martani, ha un piccolo incidente. Indaga sul caso Diego, che viene a conoscenza di alcune lettere minatorie a danno dell’attrice.

Ho sposato uno sbirro 2 su Raiuno: trama e foto

Da questa sera su Raiuno andranno in onda i ventiquattro episodi inediti della seconda stagione di Ho sposato uno sbirro, la fiction prodotta da Lux Vide e RaiFiction, diretta da Andrea Barzini, Giorgio Capitani e Luca Miniero, con Flavio Insinna, Christiane Filangieri, Antonio Catania, Barbara Bouchet, Luisa Corna, Serena Rossi, Francesco Arca, Luca Calvani, Vittoria Paincastelli e Giovanna Ralli.

La storia riprende con il commissario Diego Santamaria (Insinna), uomo carismatico, affascinante e mai superficiale, e l’ispettore Stella Morini (Filangieri), donna colta, dinamica e innamorata del proprio lavoro, ancora sposati, con due gemelle di pochi mesi da crescere, e mille ostacoli che minacciano la loro vita coniugale: le suocere Erminia (Ralli) e Clarissa (Bouchet) sono sempre più invadenti, il battesimo da organizzare è alle porte, la tata non è stata scelta, la ex fidanzata, la Pubblico Ministero Lorenza Alfieri (Luisa Corna) è pronta a tutto per riprendersi il suo uomo, e il vicino, il pediatra Giovanni Vattoli (Calvani) è un uomo troppo fascinoso.

Ad aiutare Diego e Stella al commissariato romano ci sono gli amici di sempre, come l’ispettore Giuseppe Lojaocono (Catania) e nuovi colleghi come l’agente semplice Barbara Castello (Rossi), l’agente Antonio Branca (Arca).