L’Ombra del destino, riassunto ultima puntata

Nell’ultima puntata della serie tv L’Ombra del destino, Rocco viene rapito da Antonio e portato via attraverso il bosco, Pietro e Lara sono sulle loro tracce, lungo la strada trovano il piatto berbero che orta su di se l’antica profezia: il bambino lascia dietro di se una traccia per il padre ma Antonio se ne accorge in tempo e lo ferma. Antonio non è più interessato al piatto dopo che Salvatore ha distrutto l’eremo, porta via Rocco in elicottero.

Lara e Pietro cercano di decifrare il piatto per riuscire a trovare Rocco, scopre che il totem è in Africa, è lì che Antonio è certamente diretto: infatti l’uomo incontra il capo berbero Hassan che vuole utilizzare Rocco per arrivare al tesoro. Ma Antonio non è d’accordo, vuole rimandare il piccolo a casa da suo padre.  Sull’isola intanto arriva il terremoto, che spaventa molto gli abitanti e soprattutto Lara.

Hassan dice che Rocco è un uomo senza ombra, come suo nonno, e lo convince a partire insieme a lui: Hassan decide di tagliare fuori Antonio ma questi racconta tutta la verità al bambino e lo porta via con se. Hassan scopre del rapimento di Rocco e va su tutte le furie, individua il furgone di Antonio e riesce a bloccarlo: Pietro e Lara intanto arrivano in Africa e riescono a trovare un signore che li porta fino all’accampamento, ma prima di giungervi vengono fermati dalle guardie.

L’ombra del destino, riassunto quinta puntata

Nella quinta puntata della serie tv L’ombra del destino, sull’isola di San Giorgio cresce la paura perchè la profezia si sta avverando e Lara teme che il suo incubo possa avverarsi: sogna di uccidere Teresa, moglie di Pietro, a colpi di pistola. Spaventata racconta questo orrendo sogno ad Antonio, unico insieme a Salvatore, a sapere della profezia berbera.

Teresa (Sabrina Garciarena) scompare durante la notte dell’eclissi mentre si trova alle rovine del tempio, poco dopo aver trovate il frammento custodito dal padre gelosamente per moltissimi anni: Pietro è molto preoccupato ed inizia a ricercarla furiosamente.

Lara è sola nella sua stanza d’albergo e si addormenta: improvvisamente si risveglia sulla spiaggia, sporca di sangue, con una forte emicrania e senza ricordare nulla. Cosa può esserle successo? Pietro la contatta e le racconta della sparizione della moglie: con la sparizione di Teresa, Lara inizia a convincersi della sua stessa colpevolezza, a causa dei sogni ricorrenti.

L’ombra del destino, riassunto quarta puntata

Nella quarta puntata della serie tv L’Ombra del destino, Lara e Pietro, prigionieri della nave, riescono a liberarsi ed a fuggire: tornati sulla terraferma, decidono di andare a parlare con Buscemi per scoprire cosa si cela dietro ai misteriosi omicidi, ed a Salvatore Coppola, il quale rivela a Pietro che un tempo esisteva una confraternita, chiamata I Custodi di San Giorgio. Ma Coppola cerca di convincere Pietro che dietro agli omicidi non si nasconde nulla, solo il caso: Teresa, figlia di Salvatore, interviene e Pietro decide di andare via, la donna è furiosa con il marito, teme che Lara l’abbia cambiato.

Lara chiama Luca, il suo fidanzato il quale è convinto che la donna sia innamorata di Pietro: Salvatore chiama Pietro, dice che Teresa è andata da Antonio, sua moglie si sta allontanando da lui. La donna tuareg, Samira, entra in carcere e sevizia Buscemi per scoprire dove ha messo il suo frammento poi lo uccide e da fuoco alla cella: Pietro e Lara arrivano sul posto quando non vi è più nulla da fare, Nazario, di turno in carcere non ricorda nulla, solo che Buscemi pochi istanti prima di morire aveva deciso di confessare.

Lara e Pietro indagano su chi potrebbe aver appiccato l’incendio ma l’uomo ha anche altre preoccupazioni, sua moglie Teresa ed Antonio non lo convincono: Salvatore scopre Pietro mentre cercava qualcosa in casa sua. Lara indaga su chi ha acquistato la tanica di benzina, il benzinaio dice che solo una persona ha acquistato benzina, un tal Domenico, padre di Caterina, la donna che è stata lasciata da Buscemi mentre era incinta.

L’ombra del destino, riassunto terza puntata

Nella terza puntata della serie tv L’ombra del destino, continuano le indagini per scoprire il responsabile delle numerose morti sull’isola di San Giorgio, Lara e Pietro si convincono che la profezia abbia a che fare con gli omicidi: quella mattina in un pollaio vengono trovati morti molti capponi, la quinta strofa della profezia che parla di uccelli ubriachi forse si sta avverando. Lara decide di restare sull’isola per indagare, nonostante il fidanzato Luca sia contrario: gli uccelli vengono rinvenuti tutti in cerchio vicini l’un l’altro.

Contemporaneamente anche i pesci nel mare vengono a galla, tutti morti: in commissariato viene portato un signore anziano che viene indicato come probabile autore della strage di polli. Pietro non crede sia stato lui ad ucciderli ma lo interroga per scoprire qualcosa  di più sull’intricata vicenda. Tra le rocce viene trovato il cadavere di Licio, padre del medico Antonio, migliore amico di Pietro, mentre il commissario in farmacia scopre il corpo svenuto di Milva, amica di sua moglie Teresa.

Salvatore suocero di Pietro è preoccupato per quello che potrà accadere, lui ha una parte del frammento misterioso: si incontra con un individuo che pare lavorare per lui, per onorare un vecchio debito del padre. La mappa ritrovata nella cripta da Lara e Pietro indica un vecchio villaggio berbero, i cui resti sono sull’isola, ma dove? Forse l’omicida cerca proprio quella mappa.

L’ombra del destino, riassunto seconda puntata

Nella seconda puntata della fiction L’ombra del destino, Lara deve lasciare l’isola di San Giorgio dato che il caso di omicidio pare essersi concluso: ma la donna non è convinta che giustizia sia stata fatta, teme che vi possano essere altre vittime legate alla filastrocca. In più continua ad avere incubi terribili che la tormentano. Sull’isola quella sera esce acqua rossa dai rubinetti, i tecnici appurano che si è trattato semplicemente di ruggine di alcuni tubi, ma in paese tutti pensano alla profezia.

Svuotata una vasca d’acqua viene rinvenuto il cadavere di una ragazza, Letizia, figlia di Nunzia che gestisce il bar del paese, e presenta delle ferite causate da un corpo contundente: Lara e Pietro procedono nelle indagini, viene indicato un tal Salvo La Manna quale amico di Letizia.

La quarta strofa è proprio quella relativa alla vasca di sangue. Pietro e Lara cercano Salvo ma questi pare non essere in casa: un suo collega rivela che l’uomo era ossessionato da Letizia, ma lei non voleva più saperne.

L’ombra del destino su Canale 5

Da questa sera su Canale 5 andrà in onda L’ombra del destino, la miniserie in sei puntate prodotta da Albatross, scritta da Beatrice Ravaglioli, Simona Izzo e Ricky Tognazzi, diretta da Pier Belloni.

La storia si svolge sull’isola di San Giorgio, una piccola isola a sud della Sicilia, al centro del Mar Mediterraneo, dove la natura rigogliosa si mescola con rovine archeologiche dal sapore mitico. In questa cornice paradisiaca avvengono una serie di inquietanti omicidi commessi da un serial killer che uccide ricalcando i versi di un’antica filastrocca legata alle tradizioni ancestrali del luogo.

Ad occuparsi delle indagini ci sono il dinamico e razionale commissario Pietro Montero (Adriano Giannini) e la sensibile e istintiva ispettrice dell’UACV (Unità Anti Crimine Violento) Lara De Falco (Romina Mondello), esperta nella caccia di assassini seriali. I due protagonisti, che in passato hanno vissuto insieme un’importante relazione amorosa., ora devono riuscire a collaborare senza che i loro trascorsi possano mettere a repentaglio gli sviluppi dei casi e le rispettive vite sentimentali: Lara è fidanzato con il suo ex tutor nonché superiore Luca (Ivan Franek), Pietro è sposato con Teresa (Sabrina Garciarena) una bellezza loca e padre di un bambino.

La scelta di Laura, riassunto sesta puntata

Nell’undicesimo episodio della serie La scelta di Laura, intitolato Finzioni, vi sono due nuovi casi giunti all’ospedale di Perugia, pronti per le specializzande Laura Bertini (Giulia Michelini) e Rebecca Ricciardi (Camilla Filippi): una donna, Rossella Trentini che ha avuto un grave incidente stradale, ed un bambino, Ivan, svenuto.

La signora Trentini a causa dell’incidente ha riportato seri danni spinali, e rischia di rimanere paralizzata su una carrozzina a rotelle per tutta la vita: Fabio Moreno (Giorgio Pasotti) consiglia un intervento ma il marito è assolutamente contrario, a causa del rischio di morte, elevato in un intervento difficile. Ivan, il bambino svenuto, apparentemente sta bene, ma quando Laura decide di rimandarlo a casa, questi ha un attacco: Laura deve scoprire da cosa è affetto.

La signora Trentini non sa se vuole sottoporsi all’intervento: la dottoressa Chiara Sorrentino (Chiara Conti) invece ha superato l’intervento di esportazione del tumore al seno cui si era sottoposta, ma tra lei ed Vittorio si sta sviluppando una pericolosa amicizia. Il primario Andrea Romanini (Luciano Scarpa ) non è molto contento di questo, ha un attacco di gelosia nei confronti di Vittorio Carelli (Dino Abbrescia). Laura ha un’illuminazione: Ivan potrebbe essere affetto da una rara sindrome che provoca una paralisi degli arti inferiori ma anche di tutto il resto del corpo, ma questa sindrome, curabile, nel 10% dei casi è fatale.

La scelta di Laura, riassunto quinta puntata

Il nono episodio della serie TV La scelta di Laura, intitolato Una questione di pelle, inizia con l’arrivo in ospedale di un ragazzo caduto male con il paracadute, con varie escoriazioni e fatture: è il nuovo caso della specializzanda Laura Bettini (Giulia Michelini). Inizialmente sembra che il ragazzo non abbia complicazioni ma il dottore Fabio Moreno (Giorgio Pasotti) chiede a Laura di fare anche una tac, per evitare ogni dubbio.

Il primario Andrea Romani (Luciano Scarpa) non perde occasione per lanciare frecciatine al dottor Jonas Janacek (Ivan Franek): il suo caso riguarda un ragazzo straniero che è stato aggredito da una banda di teppisti, e Jonas lo affida alla specializzanda Rebecca (Camilla Filippi). Romani ha uno scontro verbale con Fabio: lo accusa di essere l’amante di Laura e di non saper fare bene il suo lavoro.

La dottoressa Chiara Sorrentino (Chiara Conti) sente un nodulo al seno: preoccupata se lo fa controllare dalla collega Irene Carelli (Susy Laude), ma dall’ecografia non risulta nulla di rilevante. Il paziente di Laura e Fabio ha deficit dell’attenzione: potrebbe trattarsi di un tumore al cervello o una rara forma di epilessia. Rebecca chiede a Jonas di vedersi a cena, ma Jonas teme il fare spregiudicato della ragazza.

La scelta di Laura, riassunto della quarta puntata

Nel settimo episodio della serie Tv La scelta di Laura, intitolato La felicità non basta, la specializzanda Laura (Giulia Michelini) e il dottor Fabio Moreno (Giorgio Pasotti) si risvegliano abbracciati nello stesso letto, dopo una notte di passione. In ospedale invece arriva il primo paziente della giornata, Bianca, una ragazza caduta da cavallo con commozione e frattura della colonna vertebrale: Rebecca Ricciardi (Camilla Filippi) intanto confida a Laura di essere andata a letto con il nuovo primario Andrea Romani (Luciano Scarpa).

Fabio opera la ragazza: l’intervento va bene ma potrebbero esserci delle complicanze come la paralisi agli arti inferiori. Il chirurgo Vittorio Carelli (Dino Abbrescia) è dall’avvocato della moglie Irene Carelli (Susy Laude), decisa a divorziare. Ma la mattinata è frenetica, giunge in ospedale un’altra ragazza, trovata priva di sensi in casa dal padre: la ragazza, Sibilla, viene affidata a Rebecca e al dottore Jonas Janacek (Ivan Franek).

Il padre di Bianca però non si fida di Vittorio e vuole cercare un altro chirurgo più competente: interviene Fabio che parlando coi genitori della ragazza li convince a farla operare da Vittorio. Nella notte Bianca ha un attacco di convulsioni, che impedirà l’esecuzione dell’intervento: suo padre è sempre più alterato. In ospedale il personale scopre che il primario Andrea Romani è sposato con la dottoressa Chiara Sorrentino (Chiara Conti): nessuno se lo aspettava.

La scelta di Laura, riassunto terza puntata

Nel terzo episodio della serie TV di Canale5, La scelta di Laura, intitolato Un nuovo primario, il chirurgo Vittorio Carelli (Dino Abbrescia) rende noto al suo staff di aver deciso di tornare ad operare in chirurgia, mentre il dottor Andrea Romani (Luciano Scarpa) è il nuovo primario di medicina e chirurgia d’urgenza, appena nominato. Vittorio, che non si aspettava questa nomina, ci rimane malissimo.

Andrea Romani e Fabio Moreno (Giorgio Pasotti) fanno conoscenza ma non pare che le cose tra i due vadano bene: anche Laura Bentini (Giulia Michelini) trova il nuovo primario irritante. Il caso odierno di Laura è un uomo di mezza età che accusa forti cefalee mattutine e fotosensibilità: solo una tac potrà aiutare la specializzanda a scoprire di cosa soffre il paziente.

Laura e Fabio scoprono che l’uomo ha un tumore al cervello e che gli resta solo qualche mese di vita: messo di fronte alla realtà dei fatti però il paziente non sembra preoccuparsene troppo e preferisce tornare a casa dalla moglie. Rebecca (Camilla Filippi) invece è alle prese con un ragazzo che insiste per sottoporsi ad un trattamento anti AIDS senza però voler spiegare le vere motivazioni per le quali vuole il trattamento. Interviene il dottor Jonas Janacek (Ivan Franek) che cerca di convincerlo a parlare.

La scelta di Laura, riassunto seconda puntata

Nel primo episodio della serie TV La scelta di Laura, intitolato Fino in fondo, i medici sono parecchio preoccupati per la sparizione di alcuni fascicoli dall’archivio dell’ospedale, tale sparizione non è casuale, sono spariti tutti i fascicoli riguardanti i pazienti del chirurgo Vittorio Carelli (Dino Abbrescia).

La specializzanda in chirurgia Laura Bertini (Giulia Michelini) è chiamata in neurologia a visitare una paziente detenuta in carcere per omicidio, Matilde, la donna è molto debole e Laura sospetta che si tratti di qualcosa di grave: ma il dottor Fabio Moreno (Giorgio Pasotti) è convinto che la donna stia simulando per restare fuori dal carcere. Ma la paziente di Laura è affetta da una forma di leucemia: adesso anche Fabio si rende conto della gravità della situazione.

L’altra specializzanda, Rebecca Ricciardi (Camilla Filippi) invece è alle prese con un’epidemia di gastroenterite che non la esalta particolarmente: uno dei ricoverati però potrebbe essere grave, ha iniziato ad avvertire la nausea in seguito ad un bendaggio gastrico. Rebecca non prende seriamente il compito che le è stato assegnato: il dottor Jonas Janacek (Ivan Franek) diagnostica che il bendaggio è troppo stretto, e sgrida Rebecca per il suo comportamento.

La scelta di Laura, riassunto prima puntata

Nel primo episodio della nuova serie TV di Canale5, La scelta di Laura, intitolato Un giorno migliore, facciamo la conoscenza di Laura Bertini (Giulia Michelini) una giovane dottoressa specializzanda del Pronto Soccorso di Perugia.

In ospedale arriva anche l’altra specializzanda di chirurgia d’urgenza, Rebecca Ricciardi (Camilla Filippi) ed entrambe fanno la conoscenza del dottor Fabio Moreno (Giorgio Pasotti), responsabile del pronto soccorso. L’inizio di Laura in ospedale è piuttosto frenetico: si trova alle prese con pazienti di ogni tipo.

In ospedale arriva un uomo di circa 40 anni entrato in coma in seguito ad un incidente stradale: l’intervento per fortuna va bene e l’uomo viene ricoverato in terapia intensiva, e Laura se ne dovrà occupare. Rebecca invece, figlia dell’ex primario del reparto di chirurgia, appare molto sicura di se ma non altrettanto competente: in particolare il dottor Jonas Janacek (Ivan Franek) la mette alla prova con la sostituzione di una flebo, cogliendola in castagna.

La scelta di Laura, da questa sera su Canale 5, foto e video

Da questa sera su Canale 5 alle 21.10 va in onda La scelta di Laura, il medical drama tutto italiano, diretto da Alessandro Piva, precedentemente chiamato Chirurgia d’urgenza.

La fiction, composta da dodici episodi di 50 minuti l’uno, è ambientata in un ospedale perugino e racconta la storia di un gruppo di persone che lavorano nel reparto d’emergenza della struttura, cercando di salvare vite umane, affrontando, giorno dopo giorno le gioie e i dolori, le vittorie e le sconfitte del loro lavoro.

Al centro della serie, fatta anche di sentimenti, lotte di potere e vita quotidiana, ci sono le due dottoresse specializzande Laura Bertini (Giulia Michelini), di umili origini, determinata e comprensiva, e Rebecca Ricciardi (Camilla Filippi), viziata, mangiauomini, fredda e raccomandata e i loro rispettivi amori, il dottor Fabio Moreno (Giorgio Pasotti), il chirurgo israeliano Jonas Janacek (Ivan Franek), accomunati solo dalla professionalità con cui lavorano.

Chirurgia d’urgenza: medical drama all’italiana in autunno su Canale 5

Mediaset ci riprova: dopo aver clonato CSI con RIS questo autunno sarà la volta di Chirurgia d’urgenza che, per stessa ammissione dei produttori, si è ispirato ai grandi medical drama americani Grey’s Anatomy e E.R.

La serie, che verrà trasmessa da Canale 5 questo autunno e che prevede dodici episodi da 50 minuti l’uno, racconta le vicende umane e professionali di un cast di medici di un reparto di Emergenza.

Per avvicinare lo spettatore al dramma del malato viene utilizzato il punto di vista delle due protagoniste femminili, Laura (Giulia Michelini) ragazza determina e comprensiva e Rebecca (Camilla Filippi), raccomandata viziata e mangiauomini, specializzande in medicina, che affiancano nel lavoro il dottor Fabio Moreno (Giorgio Pasotti) e Jonas Janacek (Ivan Franek).