Domenica In e Domenica Cinque all’insegna di Lele Mora e Fabrizio Corona, ménage à trois tra Giletti, Sposini e Davi, Lorella Cuccarini strappalacrime

Barbara D’Urso ci dà il suo consueto benvenuto a Domenica Cinque. Gli ospiti previsti per questa puntata sono Daniele Liotti, Lola Ponce, Aldo Montano e Loredana Errore, ci sarà una testimonianza esclusiva di Lele Mora e di Nina Moric, su una faccenda che ora non ricordo (…) e si parlerà della realtà degli Emo. L’esordio, ovviamente, promette bene: Paolo Corazzon si presenta, durante il solito collegamento, con un gufo in mano. Al primo batter d’ali di quest’ultimo, Corazzon non può essere più ambiguo:

Occhio, che mi vola via l’uccello!

Oggi comincia Domenica In e, di conseguenza, la D’Urso si affida proprio al gufo, per vincere la guerra degli ascolti:

Speriamo che il gufo ti faccia la cacca addosso, che porta bene!

Il contenitore di Rai1, alla sua prima puntata, prevede come ospiti i protagonisti del film Benvenuti al sud, Beppe Fiorello, Gigi D’Alessio, Antonella Clerici, Marco Mengoni, Anna Oxa e i protagonisti di Mangia, prega, ama, Julia Roberts e Javier Bardem.

Ascolti Tv mercoledì 12 maggio 2010: Squadra Antimafia 2 vince e cresce. L’Isola 7 superata dall’Europa League

Nuovo successo in ascolti per Squadra Antimafia 2, che si aggiudica lo scontro del mercoledì sera: la fiction di Canale 5 con Simona Cavallari, Claudio Gioè, Giulia Michelini e la partecipazione straordinaria di Fabrizio Corona è stata vista da una media di 5.614.000 telespettatori (share 21,34%). Per nulla deludente il risultato de Lo speciale Porta a Porta su Fatima con Bruno Vespa, visto da 4.791.000 spettatori (share 18,61%).

Il Galà de L’Isola dei Famosi 7 condotto da Simona Ventura si è fermato a 3.054.000 telespettatori ed uno share del 13,88%. Meglio la finale di Europa League tra Atletico Madrid-Fulham, vinta dagli spagnoli con il punteggio di 2 a 1, che ha totalizzato 3.076.000 spettatori, (share 11,54%). Buon riscontro per il film di Raitre, Sfida senza regole con Al Pacino e Robert De Niro, che ha appassionato 2.451.000 telespettatori, share 8,89%. Su Rete 4, la pellicola di Woody Allen, Scoop, con Scarlett Johansson e Hugh Jackman, ha ottenuto 1.723.000 spettatori, share 6,51%.

Ascolti Tv martedì 11 maggio 2010: Squadra Antimafia 2 batte Voglia d’aria fresca, superato anche da Ballarò

Sorpasso straordinario di Squadra Antimafia 2 sul diretto competitor Voglia d’Aria Fresca: la fiction di Canale 5 con Simona Cavallari, Claudio Gioè, Giulia Michelini ha ottenuto una media di 5.273.000 telespettatori ed uno share del 20,71%. In caduta libera, il programma comico di Raiuno, condotto di Carlo Conti, che si ferma a solo 4.082.000 telespettatori (share 16,47%).

Meglio Ballarò di Giovanni Floris, che sul tema delle promesse non mantenute dalla classe dirigente italiana, ha appassionato 4.333.000 telespettatori (share 17,06%). Molto bene la serie tv americana di Raidue, Senza Traccia che ha raccolto 2.736.000 telespettatori ed uno share pari al 9,55% nel primo episodio, Molly e sfiorato i 3.077.000 spettatori (share 11,25%) nel secondo, La cerimonia.

Squadra Antimafia 2, su Canale 5

Da questa sera su Canale 5 andrà in onda la seconda stagione di Squadra Antimafia – Palermo Oggi, la fiction prodotta da Pietro Valsecchi per Taodue, diretta da Beniamino Catena, che racconta lo scontro tra una squadra della polizia e la criminalità organizzata siciliana, sempre più radicata nel territorio, organizzata e internazionale (fa accordi anche con i colombiani).

Negli otto appuntamenti (da 100 minuti circa l’uno) che ci terranno compagnia ogni martedì ritroveremo nuovamente il commissario Claudia Mares (Simona Cavallari) a capo del team che combatte la mafia, questa volta formato da tre nuovi agenti: Sandro Pietrangeli, detto Pietra (Giordano De Plano), ex agente sotto copertura dai metodi grazzi e diretti; Fiamma Rigosi (Alice Palazzi), esperta di informatica e sorveglianza elettronica; Luca Serino (Francesco Mandelli), milanese d’ufficio trapiantato in sicilia. Tornano anche l’ambiguo Ivan Di Meo (Claudio Gioè), che si pensava fosse morto) e l’amica nemica della Mares, la mafiosa Rosy Abate (Giulia Michelini). Tra i cattivi ci sono anche il boss latitante Nardo Abate (Sergio Friscia), l’avvocato Cifalà (Gaetano Aronica) e il Catanese (Fabrizio Corona).

Pietro Valsecchi, a chi sostiene che fiction come questa danneggino l’immagine dell’Italia, risponde:

Squadra Antimafia 2 Palermo oggi: parlano i protagonisti

Torniamo ad occuparci di Squadra antimafia 2 – Palermo Oggi, la fiction in otto puntate che andrà in onda a partire da lunedì 12 aprile su Canale 5, per darvi qualche informazione sui personaggi e proporvi il backstage di sette minuti della serie diretta da Beniamino Catena.

Simona Cavallari (il capo della squadra antimafia Claudia Mares):

E’ passato un anno, Claudia non ha nessuno, non ha famiglia ed è cambiata anche la squadra. Lei è un po’ sopra le righe, fa sempre un po’ di testa sua… quest’anno ci saranno molte più scene d’azione, esplosioni.

Claudio Gioè (l’agente Ivan Di Meo):

Corona Vs D’Urso a Pomeriggio Cinque, i tradimenti di George al GF10, Scojon del amor a Quelli che il calcio

La televisione si ferma, ma noi no. A partire dalla prossima settimana, stileremo una sorta di classifica dei peggiori del 2009. Chi meriterà la Palma d’oro come programma più trash dell’anno? Ma andiamo con ordine, ed occupiamoci dei tre episodi di televisione spazzatura degli ultimi sette giorni.

Fabrizio Corona contro Barbara D’Urso a Pomeriggio Cinque In scena il secondo atto della querelle tra l’ex re dei paparazzi e la conduttrice. Corona irrompe telefonicamente in trasmissione, minacciando ripercussioni legali, qualora Barbara D’Urso sfruttasse la propria vicenda giudiziaria per danneggiare lui e la sua famiglia. La risposta (a distanza) della D’Urso e del direttore di Videonews, Claudio Brachino, non si è fatta attendere. I due giornalisti hanno difeso il lavoro della redazione, mettendo in dubbio la serietà del fotografo, che non ha partecipato a Domenica Cinque, come da contratto.

Fabrizio Corona, il nuovo re del trash?

Una settimana intensa per il re dei paparazzi. Dopo la condanna a 3 anni ed 8 mesi di reclusione, a seguito dell’inchiesta Scatti & Ricatti, Fabrizio è apparso (e non!) in televisione per fornire la propria versione su una spinosa vicenda, fatta di scatti proibiti, estorsioni, minacce. Una questione che dovrebbe essere affrontata esclusivamente in tribunale, ma che sempre più spesso trova ospitalità nei salotti televisivi, attrezzatisi per l’occasione in veri e propri palazzi di giustizia, per scoprire vittime, carnefici e mandanti.

La prima “comparsata” di Corona è stata a Matrix, venerdì scorso. Ospite di Alessio Vinci, il fotografo sbotta quando gli viene mossa l’accusa di aver estorto denaro per non pubblicare le foto del portavoce di Prodi, Sircana, accompagnato da una transessuale. Corona litiga pesantemente con l’avvocato dell’agenzia PhotoMasi, Marco Eller Vainicher. Volano accuse, parolacce, man mano la situazione in studio diventa incontrollabile, tant’è che lo stesso conduttore rompe il suo a plomb inglese e furente si rivolge a Corona, chiedendogli di moderariare i toni. Rientrato in studio, dopo il break pubblicitario, l’uomo è con una mano fasciata, per aver dato un pugno al muro.

Morgan fantastico, Mara Maionchi originale, Pippo Baudo antiquato e Ilary Blasi perfetta

Nuovo appuntamento della seconda edizione di Scheletri dall’armadio, la rubrica che cerca di approfondire l’abbigliamento, più o meno elegante, dei nostri personaggi televisivi. Oggi inizieremo con il “vivisezionare” l’abbigliamento di:Antonella Clerici, Paolo Bonolis, Fabrizio Corona, Barbara D’Urso, Pippo Baudo, Ilary Blasi, Claudia Mori, Mara Maionchi, Morgan, Paolo Kessisoglu, Luca Bizzarri.

Antonella Clerici, ospite a Chi ha incastrato Peter Pan, indossava un abitino corto, in velluto, con scollatura a V, bordature di gonna, scollo e polso a paillettes e maniche ampie. Cosa dire di Antonellina … il suo look è sempre sul chi va là, a volte sta bene, mentre altre sembra uscita fuori da un circo. Questa volta mi è piaciuta, né troppo seria, né troppo circense.

Paolo Bonolis, l’uomo mitraglietta, è sempre elegante restando sullo sportivo, la scorsa puntata di Chi ha incastrato Peter Pan, indossava una camicia chiara, una giacca ed un paio di jeans. Bravo Paolo, tu si che sai essere te stesso e non il solito manichino da televisione!

Squadra Antimafia 2, Fabrizio Corona nel cast

Fabrizio Corona farà la parte di un boss siciliano nella seconda stagione di Squadra antimafia – Palermo Oggi. A rivelarlo è il produttore della Taodue Pietro Valsecchi al settimanale Chi:

Fabrizio sarà uno dei protagonisti della fiction oltre a Claudio Gioè, Simona Cavallari e Giulia Michelini. Lo so che è un personaggio fin troppo esposto e spesso criticato, ma ha delle qualità. Nella fiction sarà Il catanese, un boss siciliano. Punteremo molto sulla sua fisicità artistica.

Fabrizio Corona contro Livia Turco a Tetris, video

Ieri sera a Tetris, il programma di Luca Telese, è andato in onda un prevedibile fuori programma che ha visto protagonista Fabrizio Corona: l’ex re dei paparazzi si è verbalmente scontrato con Livia Turco. (video dopo il salto)

LA CAUSA DELLA LITE. Il conduttore ha chiesto a tutti i suoi ospiti se conoscessero Fabrizio Corona: l’onorevole Livia Turco ha risposto di non conoscerlo (Corona:”Non voglio fare l’arrogante, ma se non sa chi sono vuol dire che non legge i giornali”); l’onorevole Franzoni ha detto di sapere più o meno chi è il personaggio Corona; l’onorevole Gardini conosceva lo zio e il papà; l’onorevole Santanché sa chi è a causa degli scandali (patente, ricatti); l’onorevole Borghezio non lo sopportava poi si è ricreduto sapendo della sua candidatura con La fiamma di Romagnoli.

LA LITE. Fabrizio Corona, dopo aver smentito la voce di una sua possibile entrata in politica, ha dato dei bigotti a tutti i politici presenti per le risposte espresse, poi ha incalzato:

Nina Moric: modella e showgirl

La bellissima modella e show girl Nina Moric, nata a Zagabria il 22 luglio del 1976, attuale Croazia, da padre medico e madre economa: Nina fin da piccola ha sempre sognato di fare l’avvocato, spronata in questo anche dai genitori, tanto che si iscrisse anche all’università, che però non ha mai portato a termine.

Nel 1996 però Nina arriva seconda al concorso di bellezza The look of the year e da quel momento si spalancano per lei le porte del mondo della moda internazionale: da Versace e Cavalli, da Valentino a Gai Mattiolo, Nina sfila sulle passerelle delle più importanti case di moda ed inizia anche ad essere la testimonial di campagne pubblicitarie.

Nel 1999 Nina giunge in Italia per iniziare la carriera televisiva: la troviamo al fianco di Panariello nel programma Torno Sabato in onda su RaiUno, poi nel 2000 nel programma Il grande bluff di Luca Barbareschi su Canale 5. Nina compare nel ruolo di show girl anche in altri programmi come Furore e La sai l’ultima.

La Fattoria 4, questa sera la finale. Chi vincerà?

Questa sera alle 21.30 su Canale 5 va in onda la finale della quarta edizione de La Fattoria, il reality agreste condotto da Paola Perego iniziato più di un mese fa, che ha regalato molte polemiche (in particolar modo quelle con Fabrizio Corona), più di una situazione trash e un pò di show dalla fazenda locata a Paraty, in Brasile.

Nel corso della puntata di questa sera scopriremo finalmente il nome di colui o colei che vincerà il monterpremi di 100.000 euro messo in palio dal programma. In lizza sono rimasti il modello Guillaume Goufan (entrato per ultimo), il vincitore del Grande Fratello Milo Coretti (entrato a reality già cominciato), il conduttore radiotelevisivo Marco Baldini (il favorito di Paola Perego), l’attore Ciro Petrone e la giornalista Morena Zapparoli, con questi ultimi due già in nomination e a rischio eliminazione.

Per arrivare alla scelta del vincitore i quattro concorrenti che rimarranno in gara si sfideranno in diverse prove negli spazi allestiti all’esterno degli studi Elios di Roma. Ogni eliminazione, che ridurrà man mano i contendenti da quattro a tre e da tre a due, sarà sancita dal giudizio insidacabile del pubblico da casa attraverso il televoto.

Belen Rodriguez, esuberante sensualità

La bellissima Belen Rodriguez Cozzani, prossima conduttrice di Scherzi a Parte, è nata a Buenos Aires il 20 settembre 1984: nel 2003 consegue il diploma di liceo artistico nella capitale argentina, e si iscrive alla facoltà di scienze della comunicazione e dello spettacolo dell’Università UBA, sempre a Buenos Aires. La sua carriera di modella inizia quando Belen ha solo 17 anni con l’agenzia Elite, e ben presto, grazie al suo fascino ed alla sua sensualità, conquista copertine importanti e diventa testimonial di famosi marchi di abbigliamento e lingerie.

Nel 2005 arriva in Italia, nonostante le sue origini siano napoletane da parte di padre, per proseguire la carriera di modella sulle passerelle milanesi, diventando anche testimonial del catalogo Yamamay. Ma bisognerà aspettare il 2007 per vederla impegnata in televisione: notata quasi per caso da un agente, conduce insieme a Taiyco Yamanouchi il programma comico La Tintoria in seconda serata su Rai Tre, poi Il Circo di Parigi ed Il Circo Massimo Show accanto a Fabrizio Frizzi. Ha ricoperto anche il ruolo di gatta nera nella trasmissione Il Mercante in Fiera su Italia1 e quello di Schedina a Quelli che il calcio su Rai2.

Il blob dei blog – Flusso di coscienza e non solo

Tutti si scandalizzano di una persona, Marco Travaglio, che va in televisione e racconta di ciò che documenta sul proprio libro (certo, se parlasse dell’amore tra Veronica Lario e Silvio Berlusconi forse non darebbe fastidio a nessuno, sarebbe amato da tutta la classe politica e incasserebbe molto di più), ma nessuno batte ciglio per la pochezza della nostra televisione, vuota di idee (dove la più originale è il twister di Buona Domenica), poco educativa, che esalta personaggi come Fabrizio Corona, trasmettendolo in prima serata, ma che crea confusione nei ragazzi quando si parla di Aldo Moro (confuso con Lele Mora o con il simpatico Fabrizio Moro).

Fortunatamente in mezzo al nulla del Weekend, iniziato con Caterina Balivo e l’emozionante programma Dimmi la verità, dove coppie di vip e semivip sputtanano la propria vita a tutti, e continuato con la retorica de L’Arena e l’idiozia di Buona Domenica (il pubblico, questa settimana, attraverso il televoto doveva decidere se le donne tradiscono più degli uomini… No Comment) ecco uno spiraglio di luce: Per un pugno di libri.

Preciso: ventiquattro ore al giorno di programmi culturali personalmente non le reggerei, ma quando trovi un conduttore come Neri Marcorè, che pone una serie di domande sul libro della settimana (che sono nettamente più impegnative di quelle di Alta Tensione e Fifty-fifty) e un gruppo di ragazzi normalissimi che rispondono e si divertono, non si può cambiare canale perché scene del genere difficilmente si vedono.