Come un delfino, anticipazioni

La terza serie di Come un Delfino continua ad appassionare i telespettatori di canale 5. Molti colpi di scena che vedremo in onda nella puntata di questa sera mercoledì 29 maggio 2013. Ecco le anticipazioni, la trama e le immagini…

Stasera su la5 in prima serata il docu-reality: Vite in apnea

 E dopo ginnaste vite parallele, la nuovissima  fiction come un delfino, e la prossima Jump, talent sui tuffatori alle prime armi, su canale 5 approda da stasera il nuovo docu-reality  Vite in apnea, in prima serata  su La5 e nel  daytime delle 14.00. Saranno 9 puntate incentrate sulla vita intima e sportiva di atleti adolescenti vissuta tra studio, competizioni, medaglie, delusioni e un grande sogno: essere convocati ai Mondiali di Nuoto Barcellona 2013.

 

Come un delfino 2, la prima puntata questa sera su canale 5

Incredibile ma vero, questa sera mercoledì 15 maggio 2013, su Canale 5, dovrebbe andare in onda Come un delfino 2. La fiction con Raul Bova, prodotta da sua moglie, tanto attesa dal pubblico delle fiction mediaset. Usiamo il condizionale per scaramanzia, visti continui – a volte inspiegabili – spostamenti di palinsesto. Ma fiction italiana fu tanto attesa, più a meno da gennaio… e siamo a primavera. Ecco quindi tutte le anticipazioni di questa prima puntata, della seconda serie, di Come un delfino. 

Come finisce Intelligence Servizi & Segreti? Tutto su l’ultima puntata con Raul Bova

Va in onda oggi l’ultima puntata di “Intelligence – Servizi & Segreti”, fiction mediaset con Raul Bova. Vuoi sapere come finisce? Ecco tutte le anticipazioni. Tempi di festa, tempi di repliche. La Rai va sul sicuro e vince con Don Matteo 8, anche Mediaset non rischia e se la gioca con Raul Bova, in attesa di rivederlo nella quarta serie di Ultimo – L’occhio del Falco.

Ascolti tv domenica 29 aprile 2012: Titanic, NCIS e Report a tre milioni, Come un delfino ha lo share più alto

La prima serata di domenica 29 aprile 2012 non ha vincitori, ma due sconfitti: il programma più visto è stata la fiction di Raiuno Titanic – Nascita di una leggenda con 3.095.000 spettatori (12,51% di share), un risultato decisamente basso per una rete ammiraglia. Fa peggio in pubblico (ma meglio in share) la replica del film tv di Canale 5 Come un delfino che si deve accontentare di 2.747.000 (14,45% di share).

Giancarlo Scheri a Cinetivù: “Quest’anno 115 prime serate di fiction su Canale 5”

Il direttore della fiction Mediaset Giancarlo Scheri ha rilasciato a Cinetivù, in occasione della presentazione alla stampa della terza stagione de I liceali, una breve intervista. Eccola:

Proviamo a fare un bilancio della fiction quasi a fine stagione…

In realtà siamo a metà della stagione, perché essa finisce a dicembre. Quest’anno manderemo in onda 110-115 serate di fiction nel palinsesto di Canale 5; il bilancio è positivo, abbiamo consolidato tante serie, tanti brand di successo. Squadra antimafia, Ris, abbiamo creato nuovi brand come Non smettere di sognare, abbiamo fatto delle operazioni evento meravigliose con Come un delfino con Raoul Bova. Stiamo preparando per l’autunno tante serate con titoli importanti. Pertanto siamo assolutamente soddisfatti.

Come un delfino: il sequel o una serie prossimamente su Canale 5

Gli oltre sette milioni di spettatori che hanno seguito ieri sera su Canale 5 Come un delfino saranno felici di sapere che il film tv con Raoul Bova dovrebbe avere prossimamente un sequel o diventare addirittura una serie in sei puntate. Ad annunciarlo è lo stesso attore (fonte Ansa):

Si sta pensando ad un proseguimento di questa storia che affronti insieme sport e sociale. Nei prossimi giorni ne parleremo con i vertici Mediaset per vedere come sviluppare al meglio Come un delfino, immaginando una miniserie sequel con gli stessi ragazzi protagonisti, oppure una nuova serie in sei puntate.

L’attore commenta:

Ascolti Tv mercoledì 2 marzo 2011: Come un delfino vince la serata grazie a 7.300.000 spettatori

Com’era prevedibile, dopo l’ottimo risultato ottenuto martedì sera con la prima parte, la seconda e ultima puntata di Come un delfino, la fiction di Canale5 con Raoul Bova, si aggiudica anche questa serata, facendo il vero e proprio botto: 7.345.000 spettatori, pari a uno share del 27,09% è il risultato ottenuto. Rai1, dopo averle prese martedì sera, nella serata di ieri, ha deciso di controprogrammare la fiction rivale con un film, Operazione Valchiria, con Tom Cruise e Kenneth Branagh. Il risultato, com’era lecito aspettarsi, è notevolmente insufficiente: la pellicola, infatti, è stata vista da soli 2.789.000 spettatori, con uno share pari al 9,80%.

Sfida da reti ammiraglie, anche per quanto riguarda le reti cadette, che hanno messo in campo i loro pezzi da novanta. Come sette giorni fa, L’isola dei Famosi si è scontrata a viso aperto contro Le Iene di Italia1. La terza puntata del reality show condotto da Simona Ventura registra un piccolo caso di telespettatori, per la precisione, 3.373.000, pari a uno share del 12,76%. Lo show di Italia1, invece, condotto da Ilary Blasi e Luca e Paolo deve purtroppo soccombere allo strapotere dell’Isola ma registra, lo stesso, un risultato più che soddisfacente: 2.606.000 spettatori, con uno share pari all’11.24%.

A proposito di ascolti soddisfacenti: non fa più notizia il fatto che Federica Sciarelli con la consueta puntata di Chi l’ha visto?, in onda su Rai3, registri l’ennesimo, ottimo, risultato. La puntata di ieri ha, infatti, interessato ben 3.633.000 spettatori, pari a uno share del 12.68%. Ovviamente, sconfitta la concorrenza di Rete4: l’aver scomodato Sylvester Stallone, nei panni di Rambo, per dare filo da torcere alla terza rete di Stato, è servito a conquistare almeno 2.276.000 spettatori, con uno share pari al 7.86%. Su La7, infine, è ritornato il talk d’approfondimento di Ilaria D’Amico, Exit, che ha conquistato 831.000 spettatori, pari a uno share del 3.51%.

Come un delfino, riassunto ultima puntata

Nella seconda ed ultima puntata della mini serie tv Come un delfino, Alessandro Diminici è deciso a cambiare le cose giù in Sicilia dopo che uno dei suoi ragazzi, Andrea, è stato bruciato con ustioni di secondo grado, affronta Ciro Scalisi ma questi gli consiglia di non occuparsi elle sue faccende: capisce che le forze dell’ordine sono impotenti. Alessandro deve trovare un modo per avere dei finanziamenti dalla federazione nuoto per ristrutturare la piscina: decide di fare gareggiare i suoi ragazzi nelle gare nazionali, accanto a veri campioni. Nessuno crede in questo progetto ma Alessandro decide di provarci lo stesso.

Nonostante i genitori dei ragazzi siano contrariati, Alessandro con il benestare del giudice parte per un’isola per poter far allenare i ragazzi in mare aperto: ma il passato lo tormenta, non riesce a scordare l’uccisione di un delfino avvenuta quando era un bambino. Sull’isola giungono anche Gina e Irene, le due ragazze della squadra, ma Alessandro non pensa che si tratti di una buona idea, non vuole che i suoi ragazzi si distraggano.

Tra Gina e Nico c’è una forte attrazione, anche se Nico pensa ancora a Giusy, la sua ex fidanzata: Nico è molto preoccupato per la sua vita fuori dalla comunità, teme che la criminalità possa fargli del male. Irene e Gina litigano, anche lei era interessata a Nico. Andrea si confida con Alessandro, dopo aver respinto Irene: gli confessa di non aver ucciso il padre, ma di essersi accusato per salvare sua madre.

Ascolti Tv martedì 1 marzo 2011: Come un delfino vince la serata grazie a 6 milioni di spettatori

La fiction targata Mediaset si riscatta finalmente da una stagione veramente stregata. Dopo un inverno costellato da soli varietà e la prima fiction dell’anno, L’ombra del destino, retrocessa da Canale5 a Rete4, la pluri-pubblicizzata fiction con Raoul Bova, Come un delfino, inverte la rotta e si aggiudica la serata grazie a 6.046.000 spettatori, pari a uno share del 22,89%. La comedy-fiction di Rai1, Cugino e Cugino, con Giulio Scarpati e Nino Frassica, non vince la serata ma non sfigura affatto: 5.641.000 spettatori (share 19,03%) conquistati con l’episodio intitolato Dove si dorme in tre si può dormire anche in quattro!, e 5.163.000 spettatori (share 20,12%) ottenuti con l’episodio dal titolo Sono innocente!.

Misteri reali da una parte, misteri fittizi dall’altra. Il finto mistero da risolvere ce l’ha proposto il film Nella rete del serial killer, con Diane Lane e Billy Burke, in onda su Rai2, che ha tenuto col fiato sospeso 1.829.000 spettatori, pari a uno share del 6,31%. I misteri reali, invece, raccontati dal team del Mistero capitanato da Raz Degan, in onda su Italia1, sono stati sottoposti al giudizio di 1.813.000 spettatori, con uno share pari al 7,91%, con le reti cadette che si accontentano di un sostanziale pareggio.

E il terzo incomodo? Come sempre, Giovanni Floris ha dato parecchio filo da torcere alle reti ammiraglie, con il suo talk show d’approfondimento politico Ballarò e, anche ieri sera, ha permesso a Rai3 di inanellare un ottimo risultato: 4.890.000 spettatori, pari a uno share del 17,77%. Dinanzi a tale concorrenza, Rete4 fa il possibile con il film L’ultimo Boyscout, con Bruce Willis e Damon Wayans, che ha ottenuto l’interesse di 1.454.000 spettatori, con uno share pari al 5,29%. Su La7, infine, anche la seconda puntata de Il contratto – Gente di talento, con Sabrina Nobile, ottiene un risultato risibile: 260.000 spettatori, pari a uno share dell’1,04%.

Come un delfino, riassunto prima puntata

Ieri sera è andata in onda la prima puntata della nuova serie tv Come un delfino. Il protagonista, Alessandro Dominici (Raoul Bova) è un campione di nuoto che tuttavia, al termine di una gara in Sicilia per la qualificazione agli Europei, si sente male: il medico sportivo gli consiglia di riposarsi per alcuni mesi, per evitare il rischio di un arresto cardiaco. Alessandro ad una festa incontra il suo vecchio amico Don Luca (Ricky Memphis) che gli racconta di seguire alcuni ragazzi che hanno commesso reati a riscattarsi grazie al nuoto. Don Luca cerca un allenatore ma Alessandro è scettico: vuole solo allenarsi per gli Europei.

Alessandro decide di aderire al progetto di Don Luca, va in Sicilia dove conosce Spartaco (Maurizio Mattioli) che gli presenta i ragazzi: Nico (Tommaso Ramenghi) è un ragazzo difficile che ha subito uno scontro fisico e verbale con Alessandro. In comunità Alessandro conosce Giulia (Simonetta Solder), l’assistente sociale della comunità: il giorno seguente nonostante le incomprensioni con Nico, Alessandro inizia ad allenare i ragazzi, tra di loro ce n’è anche uno sordomuto, Rocco (Gianluca Petrazzi).

Notando che manca proprio Nico in vasca, Alessandro lo va a cercare in piazza e lo trova insieme a noti pregiudicati del luogo, che iniziano a fare illazioni sull’integrità di Don Luca: il giudice minorile Valeria Viti (Barbora Bobulova) convoca Alessandro e gli dice di stare lontano dai ragazzi e dalle loro famiglie. La sera il padre di Bernardo (Andrea Troina) piomba in comunità deciso a non far più nuotare il figlio ma Don Luca si oppone: c’è tensione all’interno della comunità a causa dei traffici loschi di Nico che, grazie al suo carattere forte e strafottente, è ammirato da tutti.

Come un delfino su Canale 5

Questa sera su Canale 5 andrà in onda Come un delfino, il film tv in due parti diretto da Stefano Reali, con Raoul Bova (che è anche ideatore e produttore), Ricky Memphis, Barbora Bobulova, Maurizio Mattioli, Paolo Conticini, Simonetta Solder, Jacopo Cavallaro, Tommaso Ramenghi, Andrea Troina, Damiano Russo, Marianna Di Martino, Claudio D’amico e alcuni campioni di nuoto italiano come Alessia Filippi, Filippo Magnini e Luca Marin.

La fiction racconta la storia di Alessandro Dominici (Bova), campione di nuoto che, al culmine del successo, è costretto a ritirarsi dalle gare a causa di un disturbo cardiaco. Preso dallo sconforto l’uomo decide di accettare la proposta del suo amico d’infanzia, ora prete, Don Luca (Memphis), che gli offre di trasferirsi in Sicilia per insegnare nuoto ai ragazzi difficili che frequentano la sua casa famiglia.

In Sicilia Alessandro ritroverà se stesso grazie al suo nuovo compito di educatore (attraverso lo sport i ragazzi avranno la possibilità per vivere lontani dalla minaccia mafiosa) e alla conoscenza del giudice minorile Valeria Vikovic (Barbora Bobulova) suo interesse amoroso.

Come un delfino, Raoul Bova: “Sentivo forte in me due temi: lo sport e la legalità”

Raoul Bova parla di Come un delfino, il film in due parti che vedremo settimana prossima su Canale 5, in alcune interviste rilasciate alla stampa.

L’attore a Libero spiega perché ha deciso di scrivere personalmente il soggetto della fiction:

Sentivo forte in me due temi: lo sport e la legalità. Sono cresciuto con questi valori e volevo esprimere gli stessi sentimenti, cercando di recuperare, e non solo per fiction, dei giovani con problemi.

Come un delfino, Raoul Bova: “Omaggio al mondo del nuoto e agli atleti che sanno affrontare le proprie debolezze”

Da qualche giorno sono cominciate le riprese di Come un delfino, la miniserie tv dedicata al mondo del nuoto, prodotta dalla Sanmarco film, diretta da Stefano Reali (che l’ha anche sceneggiata con Peter Exacoustos e Chiara Laudani), con Raoul Bova, che andrà in onda prossimamente su Canale 5.

Nel cast della fiction, girata tra Messina, Siracusa, Catania, le Eolie e le piscine del Foro Italico a Roma,  Bova sarà affiancato da Barbora Bobulova, Ricky Memphis e Maurizio Mattioli.

Il personaggio del film, un campione del nuoto che abbandona le gare per allenare giovani promesse che abitano in un luogo confiscato alla mafia, si ispira a quattro grandi campioni del nuoto italiano: Domenico Fioravanti, due volte campione olimpico a Sidney 2000 costretto a ritirarsi per problemi cardiaci, Federica Pellegrini, record del mondo dei 200 metri e dei 400 metri stile libero che in passato ha avuto crisi di ansia prima delle gare, e i plurimedagliati Massimiliano Rosolino e Filippo Magnini.