Agorà su Raitre

Da questa mattina su Raitre andrà in onda Agorà, il nuovo programma di politica e attualità condotto da Andrea Vianello.

Ogni puntata inizierà con un dibattito sui temi caldi della giornata, con ospiti politici, esperti e giornalisti. Nella seconda parte di trasmissione verranno mostrate inchieste esclusive, realizzate da un gruppo di inviati che giornalmente andrà in giro per l’Italia alla ricerca di storie e personaggi che possono farci capire dove sta andando il Paese. In chiusura, infine, ci sarà un spazio dedicato ai faccia a faccia, con le interviste ravvicinate di Andrea Vianello ai protagonisti della Prima Repubblica, per leggere il presente attraverso l’analisi del passato, e ai sindaci, ovvero i rappresentanti della politica spesso più a contatto con le persone.

La principale novità del programma, infine, è il cosiddetto moviolone della politica, ovvero una rubrica dedicata al giudizio alla moviola dei fatti della politica del giorno prima, analizzati con la lente d’ingrandimento, passo dopo passo.

Andrea Vianello descrive Agorà: “Ci saranno diversi segmenti … molte cose probabilmente le scopriremo in corsa”

Andrea Vianello torna a parlare di Agorà, la trasmissione mattutina che andrà in onda dal 27 settembre su Raitre, in un’intervista rilasciata a Donatella Aragozzini di Libero. Il conduttore ribadisce l’obiettivo del suo prossimo programma d’approfondimento:

L’idea è ambiziosa e affascinante: provare a raccontare l’Italia e l’attualità attraverso la politica in modo semplice, cercando di colmare un po’ quel varco tra il Palazzo e i cittadini. Provando a capire il cuore pulsante del popolo. Parleremo di tante cose che hanno a che fare con la politica, ad esempio di tasse, pensioni, scuola … ma non usando il politichese e senza essere ansiogeni.

Vianello, che non sarà affiancato da nessuno, sta ancora lavorando alla creazione del programma insieme al suo staff:

Agorà, Andrea Vianello: “Informare chi è meno informato”

Andrea Vianello all’Ansa descrive l’obiettivo di Agorà, il programma informativo che andrà in onda su Raitre dal lunedì al venerdì e che darà la possibilità ai telespettatori di capire meglio la realtà italiana, nazionale e locale:

é sempre quello di difendere i diritti dei più deboli, ma con un occhio nuovo e un linguaggio semplice verso la politica. Raccontare l’attualità, quello che avviene nei palazzi del potere. I dibattiti, i temi più importanti. L’idea insomma è quella di colmare quel vuoto che ad oggi ha caratterizzato, anche per colpa di noi giornalisti, un certo modo di guardare alla politica.

Rai, approvati palinsesti autunnali: conferme con riserva per Santoro e Dandini, nuovi programmi per Baudo e Andrea Vianello

Il cda della Rai ha approvato i palinsesti autunnali con 7 voti a favore e 2 contrari. I nodi da risolvere in vista della presentazione agli inserzionisti, prevista per settimana prossima, sono ancora tanti. Vediamo in dettaglio ciò che è trapelato:

su Raidue dovrebbe andare in onda Michele Santoro, ma non si sa se con Annozero o con un altro programma, dato che la dicitura accanto al suo nome è “Trasmissione informativa/altro”; non solo: in certi casi come altro si intende X Factor 4.

Su Raitre Parla con me avrebbe ancora 4 puntate settimanali, ma non è così certo, dato che sono state rubricate come Dandini/150 anni e ciò potrebbe significare che la conduttrice potrebbe dover cedere alcune serate ad uno dei programmi dedicati all’unità d’Italia.

Ascolti Tv venerdì 21 maggio 2010: Ciao Darwin 6 batte Ciak si canta

Anche ieri la fortunatissima stagione di Ciao Darwin 6 ha stracciato la concorrenza di Raiuno: l’ultimo appuntamento con il programma condotto da Paolo Bonolis con la partecipazione di Luca Laurenti, che ha visto contrapporsi il mondo dei Nani e Ballerini, capitanato da Matilde Brandi e con ex concorrenti di talent come Antonio Baldes, Francesco De Simone e Marianne Puglia, e quello dei Critici, rappresentato da Alessio Vinci, ha totalizzato 6.622.000 telespettatori ed uno share pari al 31,09%.

Nemmeno la presenza dell’idolo delle giovanissime, Valerio Scanu e l’annuncio shock della separazione artistica di Pupo ed Emanuele Filiberto sancito con la canzone Che sarà, ha risollevato le sorti di Ciak… si canta!: l’ultima puntata del varietà di Raiuno ha catturato 4.358.000 telespettatori, share 19,41%.

Ascolti Tv venerdì 15 maggio 2010: Ciao Darwin 6 batte Ciak si canta con quasi 7 milioni di spettatori

La premiata ditta Paolo BonolisLuca Laurenti batte il terzetto PupoEmanuele FilibertoCristina Chiabotto: la puntata di ieri di Ciao Darwin 6, che ha visto contrapporsi il mondo dei vizi, capitanati da Max Parodi e le virtù rappresentate da Marco Senise, è stata vista da 6.901.000 telespettatori (share 30,78%). Il primo speciale di Ciak si canta, confezionato con i videoclip più amati delle due edizioni, è sceso a 4.328.000 telespettatori, share 18,40%.

La serie polizesca di Italia 1, CSI Scena del crimine supera nettamente Crimini 2: il decimo episodio della nona stagione, dal titolo La decisione di Grissom, ha ottenuto 2.436.000 spettatori ed uno share del 9,24%. Il tv movie di Raidue, Mork e Mindy con Marco Foschi e Francesca Inaudi, si è fermato a 1.452.000 telespettatori (share 5,65%).

Ascolti Tv venerdì 23 aprile 2010: Ciao Darwin 6 batte Ciak si canta con oltre 7 milioni di spettatori

Ciao Darwin 6 batte nuovamente la concorrenza di Raiuno nella gara degli ascolti del venerdì sera: il programma condotto da Paolo Bonolis e Luca Laurenti, che ha visto scontrarsi la Miseria, capitanata da Floriana Secondi e la Nobiltà, supportata da Costantino della Gherardesca ha ottenuto 7.331.000 telespettatori (share 31,76%) battendo ogni record stagionale.

Ciak si canta del trio Pupo, Emanuele Filiberto e Crtistina Chiabotto è costretto a deporre le armi con una media di 4.283.000 telespettatori, share 17,52%. Il ciclo giallo, Crimini 2, nell’episodio dal titolo Little Dream, viene scavalcato da CSI Scena del crimine: Raidue raccimola solamente 1.883.000 telespettatori, share 7%.

Mi Manda Raitre questa sera la ventesima edizione con Andrea Vianello

Questa sera su Raitre torna Mi Manda Raitre, la trasmissione al servizio del telespettatore, sempre dalla parte dei cittadini e dei loro diritti, condotta per la sesta volta da Andrea Vianello.

La ventesima edizione conferma la formula tradizionale, ovvero il confronto in studio tra i truffati e truffatori, tra i cittadini e le aziende e aggiunge uno spazio d’inchiesta dedicato a cinque argomenti di particolare interesse sociale, curato da altrettanti autorevoli giornalisti: Sergio Rizzo si occuperà di sprechi dell’amministrazione pubblica, Paolo Cornaglia Ferraris dei problemi della sanità pubblica e privata, Roberto Ippolito smaschererà i trucchi anti-tasse ed illustrerà i danni alla collettività, Sandro Mangiaterra indagherà sui problemi che frenano i piccoli imprenditori e la libertà dei consumatori, mentre Peppe Ruggiero analizzerà la sicurezza alimentare e la situazione ambientale.

Per trattare i consueti temi di frodi, piccoli raggiri, disservizi e truffe di ogni genere, Andrea Vianello quest’anno sarà affiancato da due consulenti legali, Enrico Del Prato, professore ordinario di Diritto civile presso la Facoltà di Scienze Politiche dell’Università Roma Tre, specializzato in diritto privato generale, diritto societario, diritto del lavoro e diritto fallimentare e Antonello Spadafora, professore di Istituzioni di Diritto Privato alla Facoltà di Scienze Politiche dell’Università Roma Tre, specializzato nel settore della tutela del consumatore, del diritto contrattuale, del diritto assicurativo e del diritto di famiglia.

Premio giornalistico televisivo Ilaria Alpi, questa sera su Raitre

Questa sera alle 23.50 su Raitre andrà in onda la premiazione della XV edizione del Premio Giornalistico Televisivo Ilaria Alpi condotto da Federica Sciarelli.

L’evento che è stato registrato nella serata finale della manifestazione che si è tenuta dal 18 al 20 giugno a Riccione (in cui si è parlato di come i media stanno trattando argomenti delicati come l’economia, l’immigrazione e l’Africa, attraverso tavole rotonde, film, documenti e incontri) ha conferito i riconoscimenti a quei giornalisti che hanno fatto della libertà di informazione un loro credo, come la giornalista e regista irano-americana Roxana Saberi, incarcerata con l’accusa di spionaggio a favore degli USA (premio ritirato dal padre).

Andrea Vianello, dalle prime esperienze radiofoniche a Mi Manda Raitre

Il giornalista e conduttore Tv Andrea Vianello, è nato a Roma il 25 aprile del 1961: dopo la laurea in lettere conseguita nel 1986 con la discussione di una tesi sulla letteratura brasiliana, entra in Rai nel 1990 vincendo un concorso indetto dall’azienda per praticanti giornalisti, dopo alcune negative esperienze di collaborazione con quotidiani e riviste. In quegli anni è cronista a GR1, poi al Giornale Radio Unificato con Livio Zanetti, in qualità di inviato per la cronaca italiana, in quegli anni si ricordano suoi memorabili servizi dopo la Strage di Capaci e di via D’Amelio, o l’eruzione del vulcano Etna.

Questo suo prezioso e proficuo impegno in radio lo porta nel 1993 a vincere l’Oscar della Radio, e nel 1996 il Premio Saint Vincent per il giornalismo. Nel 1997 gli viene affidato un programma tutto suo, Radio Anch’io, per la regia di Paolo Ruffini, uno speciale quotidiano di approfondimento giornalistico, che nel 1999 diventerà appuntamento fisso anche per il palinsesto televisivo di Raidue, prendendo il nome di Tele Anch’io.

Mi Manda Raitre, torna il programma in difesa del cittadino

Venerdi 17 Ottobre, alla faccia dei superstiziosi, torna Mi manda Raitre. I palinsesti invernali stanno prendendo forma sui nostri schermi, non poteva quindi in alcun modo mancare il programma di Raitre che si propone di difendere il cittadino e il consumatore.

Ne abbiamo viste di belle avvicendarsi davanti alle telecamere di questo consolidato programma, e ho l’impressione che ne vedremo ancora. Torna alla conduzione della trasmissione, in onda alle 21:05, il giornalista Andrea Vianello.

Pare siano in arrivo diverse novità, a partire dal look, completamente rinnovato. E’ stato incrementato anche il pool degli autori, è cambiata la regia di studio, ma ho come l’impressione che le prevaricazioni e i soprusi saranno sempre gli stessi, al limite un pò più gravi e fantasiosi.

Raitre – Palinsesto autunnale: la nuova soap Agrodolce e la seconda serata con Parla con me

Siamo giunti ad esaminare il palinsesto della terza rete della Rai, dopo aver visto quelli deludenti di Rai 1 e Rai 2. Andiamo a conoscere le novità che ci aspettano da Settembre (fonte Sipra), sempre che si possa parlare di novità.

Domenica Day time – Preserale: la mattina si apre con E’ domenica papà, in compagnia di Armando Traverso che offre notizie su manifestazioni ed eventi, intervallati tra un cartone animato e l’altro. A seguire Il grande concerto, un film, i documentari di Timbuctù e i consueti TgR, Tg3, con annesse rubriche, Telecamere e Okkupati, che ci accompagnano sino al pomeriggio. Dopo altre edizioni dei telegiornali, torna In ½ ora, condotto da Lucia Annunziata, Alle falde del Kilimangiaro (dal 5 ottobre), sempre con Licia Colò e Per un pugno di libri, in compagnia di Neri Marcorè.

CineTV Oggi: programmi televisivi 29 maggio

Buongiorno e benvenuti alla rubrica CineTV Oggi. Diamo un’occhiata a ciò che potremo vedere in televisione nelle prossime 24 ore.

Rai 1
Ospiti da Caterina Balivo, alla puntata odierna Festa italiana (14.10), Stefania Orlando, Giucas Casella e l’attore Maurizio Aiello. In prima serata tredicesima e ultima puntata per Capri 2 (21.10). A seguire Porta a porta (23.25) condotto come sempre da Bruno Vespa.

Rai 2
In prima serata un grande appuntamento per gli amanti della musica: Effetto Vasco. Uno nessuno centomila… Vasco Rossi (21.00). Accompagnati dal commento di Gene Gnocchi, con Lucilla Agosti ed Alessia Ventura vengono proposti alcuni flashback sulla notte dell’anteprima del nuovo disco di Vasco, le prove, le testimonianze, il video e il concerto in diretta dallo Stadio Olimpico di Roma. A Pirati (24.15) Anita Blond, Jasmine e Christian Letruria cercano Max Mosley a Montecarlo e poi incontro con Nina Moric, lezioni di ballo da Luca Tomassini e Joaquin Cortez e molto altro ancora.