Mi Manda Raitre questa sera la ventesima edizione con Andrea Vianello

di Diego Odello 8

Questa sera su Raitre torna Mi Manda Raitre, la trasmissione al servizio del telespettatore, sempre dalla parte dei cittadini e dei loro diritti, condotta per la sesta volta da Andrea Vianello.

La ventesima edizione conferma la formula tradizionale, ovvero il confronto in studio tra i truffati e truffatori, tra i cittadini e le aziende e aggiunge uno spazio d’inchiesta dedicato a cinque argomenti di particolare interesse sociale, curato da altrettanti autorevoli giornalisti: Sergio Rizzo si occuperà di sprechi dell’amministrazione pubblica, Paolo Cornaglia Ferraris dei problemi della sanità pubblica e privata, Roberto Ippolito smaschererà i trucchi anti-tasse ed illustrerà i danni alla collettività, Sandro Mangiaterra indagherà sui problemi che frenano i piccoli imprenditori e la libertà dei consumatori, mentre Peppe Ruggiero analizzerà la sicurezza alimentare e la situazione ambientale.

Per trattare i consueti temi di frodi, piccoli raggiri, disservizi e truffe di ogni genere, Andrea Vianello quest’anno sarà affiancato da due consulenti legali, Enrico Del Prato, professore ordinario di Diritto civile presso la Facoltà di Scienze Politiche dell’Università Roma Tre, specializzato in diritto privato generale, diritto societario, diritto del lavoro e diritto fallimentare e Antonello Spadafora, professore di Istituzioni di Diritto Privato alla Facoltà di Scienze Politiche dell’Università Roma Tre, specializzato nel settore della tutela del consumatore, del diritto contrattuale, del diritto assicurativo e del diritto di famiglia.

Le novità non finiscono qui: la troupe di Mi Manda Raitre scenderà per strada per incontrare i soggetti e i protagonisti delle truffe più insidiose, accompagnandoci in un viaggio a tappe nell’Italia dei raggiri.

Andrea Vianello, parlando del programma, dice:

Il 40% delle segnalazioni arrivate in redazione riguardano i disservizi delle grandi aziende pubbliche e private e per questa nuova edizione vogliamo seguire il filone delle inchieste in maniera più sistematica, introducendo un momento fisso di approfondimento sui temi di maggiore interesse per la collettività. Il 20 novembre si comincia con una inchiesta che darà il via a una vera e propria campagna antisprechi contro la crisi, a difesa del cittadino.

Per noi è la conferma che il programma fa parte dell’immaginario collettivo, e questo ci spinge a essere sempre più presenti, e con più forza. Anche perché di fronte a situazioni complesse non basta una parola d’ordine, e Mi Manda Raitre è chiamato a intervenire con tutta la sua competenza e serietà.

Se volete conoscere i vostri diritti di consumatori, se volete evitare di essere raggirati, se cercate un programma utile, veramente di servizio, non perdetevi la ventesima edizione di Mi Manda Raitre, ogni venerdì alle 21.10

Commenti (8)

  1. cercate su google PADRE SI INCATENA DAVANTI L OSPEDALE DI PESCARA ,quelli siamo noi due genitori che si sono visti morire il proprio figlio di soli tre mesi per un intervento di megacolon definito dai medici di routine .Il nostro non è un caso di presunta malasanità ma di ACCERTATA MALASANITA visto che la perizia del patologo della procura di pescara ha riscontrato colpa medica ora ci sono le indagini in corso e a breve verranno inviati i primi avvisi du garanzia per omicidio colposo VI CHIEDO di darci la possibilità di parlare del nostro caso per far si che la morte del nostro cucciolo dagli occhi blu non sia avvenuta per nulla . NOI LOTTEREMO PER TUTTA LA VITA AFFINCHE NESSUN ALTRO GENITORE PIANGA LE NOSTRE LACRIME

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>