Bianca Berlinguer usa le Vhs. Per il resto tutto ok

– “Gli altri hanno potuto parlare senza che tu li interrompessi”.

– “Domani faccio il conto dei minuti, le invio la cassetta, e  vedrà che ha parlato più degli altri”. (Bianca Berlinguer usa ancora le cassette Vhs, Ignazio La Russa usa il tu, Tg3, Raitre).

 

“Uomini, ora Monti tasserà pure le amanti, ve mette ‘na tassa del 30% a botta” (Alessandra Mussolini che di lavoro fa il deputato, Pomeriggio Cinque, Canale 5).

Domenica Cinque, Alessandra Mussolini difende Emanuele Filiberto: “E’ meglio di William!”

Il primo ospite della puntata odierna di Domenica Cinque, intervistato da Claudio Brachino, è stato Emanuele Filiberto di Savoia. Personaggio targato Rai per eccellenza, il giovane Filiberto diventa oggetto di discussione, probabilmente per la prima volta, in una trasmissione Mediaset.

Un personaggio come lui, che ha sempre spaccato il pubblico per le sue, ancora indefinibili, qualità artistiche, anche oggi ha diviso il solito parterre di opinionisti del contenitore pomeridiano di Canale5, con un Alessandro Meluzzi che si è mostrato, particolarmente, insofferente nei confronti del Principe.

All’ennesima critica, però, Filiberto trova un avvocato difensore d’eccezione: Alessandra Mussolini. L’onorevole, prima, stuzzica lo psicologo, nel suo solito stile (“Tagliati i capelli, Meluzzi!”), il diretto interessato risponde (“Anche tu offendi il cognome che porti!”) e infine la Mussolini lancia il suo slogan ufficiale della puntata:

Meglio Filiberto che William!

Domenica Cinque: l’ennesimo Corona Show e a Simona Ventura fischiano le orecchie…

La domenica televisiva di quest’oggi si è contraddistinta per l’ennesimo Fabrizio Corona Show di questa stagione. Sette giorni fa, a causa del rispetto dovuto per una faccenda che vede coinvolto un minore, Federica Panicucci sorvolò sull’argomento, risparmiando a Belen Rodriguez, un’imbarazzante quanto scomodo intervento.

Oggi, però, visto che il diretto interessato, il papà Fabrizio Corona, è stato presente in studio, nel consueto talk apripista di Domenica Cinque, condotto da Claudio Brachino, ha avuto parecchi giorni di tempo per preparare la controffensiva, difendendosi dal presunto, ennesimo, reato, inesistente secondo Corona, e puntando il dito contro una manciata di persone.

Fabrizio è diverso dal solito: sembra provato, con l’occhio perennemente lucido. Brachino, vista l’ora post-prandiale, prega letteralmente il buon Corona di fare il bravo, di non urlare, di non usare termini forti, sperando che Fabrizio abbia lasciato il carico di parolacce e insulti a casa. Il titolo del blocco dedicato all’ex agente fotografico, però, incute timore: “Adesso parlo io”. E fu così che Fabrizio parlò.

Vittorio Sgarbi show all’Arena, polemiche su Emma, Maria De Filippi come Ruby?

Una domenica, prevedibilmente, all’insegna dell’ultimo Festival di Sanremo di Gianni Morandi, vinto da Roberto Vecchioni, con L’Arena di Massimo Giletti, in onda dal teatro Ariston di Sanremo che celebra, giustamente, il cantautore che si è aggiudicato il Festival con il brano Chiamami ancora amore. All’unanimità, Vecchioni viene praticamente idolatrato da Giletti, pubblico, giornalisti e opinionisti vari: uno scenario simile con Marco Carta o Valerio Scanu sarebbe stato decisamente utopico. C’è un solo essere umano, voglioso di essere messo alla gogna per alcune opinioni fuori dal coro e quel soggetto risponde al nome di Klaus Davi.

Il massmediologo masochista è preoccupato dello stato d’animo del fresco vincitore di Sanremo:

Il tuo brano non viene passato nelle radio. Ci è rimasto male?

Fischi in sala. Davi vorrebbe che il caro Vecchioni si stracciasse le vesti dall’infinito dispiacere della notizia appena ricevuta ma, in realtà, non gliene potrebbe fregare di meno. Klaus, quindi, mette il carico da 11:

L’anno scorso avevamo detto: “Largo ai giovani!”. E invece, quest’anno ci ritroviamo a celebrare Vecchioni…

E le possibilità che Klaus concluda la sua settimana sanremese in prognosi riservata si fanno altissime…

Categorie Rai

Guendalina Canessa Soap a Domenica Cinque, Uomini e Donne come Centovetrine, Alessandra Mussolini straccia Il Giornale a Pomeriggio Cinque

Un nuovo appuntamento con la rubrica più impertinente del web. Pronti a sparare a zero sugli episodi più trash della scorsa settimana? Gli ultimi sette giorni sono stati pieni di momenti di tv spazzatura. Eccone un’accurata selezione.

Guendalina Canessa Soap a Domenica Cinque Conclusasi la telenovela che vedeva protagonista Matteo Guerra, da due settimane,nel salotto di Barbara D’Urso tiene banco una nuova storia di corne vip. Daniele Interrante ha tradito la sua fidanzata Guendalina Canessa, che a sua volta si è vendicata rifugiandosi tra le braccia del modello Frank Rodriguez. Baci, foto rubate, interviste esclusive e lo scoop è servito. La vicenda si complica ulteriormente con l’ingresso in studio di Romina, l’ennesima stellina in cerca di popolarità, che confessa particolari “interessanti” (macchè!) sul presunto flirt con l’ex tronista. Morale del psicodramma? Insulti dell’ex gieffina alla rivale, allusioni ad una notte di passione con Rodriguez e appuntamento alla prossima settimana.

Domenica Cinque, prime anticipazioni e nomi degli ospiti

Iniziano ad arrivare novità riguardanti Domenica Cinque, il programma condotto da Barbara D’Urso che sostituisce Questa domenica di Paola Perego nel pomeriggio festivo di Canale 5 a partire dal 20 settembre.

Il programma, che verrà trasmesso in diretta dagli studi di Cologno Monzese, andrà in onda senza interruzioni dalle 14.00 alle 18.45, avrà degli spazi dedicati ai reality trasmessi dalla rete ammiraglia nel corso dell’anno, un’orchesta, un corpo di ballo e dei collegamenti esterni (come inviata si parla di Serena Garitta, ora impegnata per il Tgcom a fare il resoconto quotidiano del Grande Fratello City).

Tra gli opinionisti dovrebbero esserci Platinette, Alessandra Mussolini, Alessandro Cecchi Paone, tutti già visti a Pomeriggio Cinque ed Emanuele Filiberto di Savoia. Ospiti della trasmissione, che presumibilmente aggiornerà dei risultati del campionato di Calcio di Serie A in tempo reale i suoi spettatori, saranno anche Paolo Corazzon, il metereologo tanto apprezzato da Barbara D’Urso e i reduci dei reality vecchi e nuovi, pronti a dire la loro e a diventare parte integrante dello show.

Quello che le donne non dicono, Enrico Ruggeri scruta l’universo femminile su Italia 1

Da stasera, per otto mercoledì (in seconda serata tra le 23 e le 24), Enrico Ruggeri esplorerà l’universo femminile e scaverà nel passato della sua ospite a Quello che le donne non dicono, il nuovo talk show di Italia 1: all’interno di un cubo all’interno di un grande cubo trasparente nel centro di Milano, in Galleria del Corso (“Una scenografia bellissima, una specie di metafora della vita delle persone famose, che stanno sotto gli occhi dei passanti, ma un po’ separati dal mondo circostante”), il cantante presentatore intervisterà una donna famosa ponendola di fronte a sette schermi, che trasmettono altrettanti “files” della propria vita.

Attraverso queste sette cartelle personali, fatte di fotografie, filmati, documenti, oggetti, momenti pubblici e privati, le protagoniste del mondo dello spettacolo, della cultura, dello sport e della moda, si racconteranno in modo autentico e il più possibile completo, per ore, seppur noi in televisione ne vedremo solo 45 minuti (Loredana Bertè, racconta Ruggeri, a Il giornale, ha parlato per tre ore).

CineTV Oggi: programmi televisivi 22 Maggio 2008

Buongiorno e benvenuti alla rubrica CineTV Oggi. Diamo un’occhiata a ciò che potremo vedere in televisione nelle prossime 24 ore.

Rai 1
In prima serate tornano le storie degli abitanti di Villa Isabella nella dodicesima puntata di Capri 2 (21.10). In seconda serata consueto appuntamento con Porta a porta (23.20).

Rai 2
Il presidente spazzino è il titolo della puntata di Anno Zero (21.05), il programma di Michele Santoro: riuscirà Berlusconi a risolvere l’emergenza rifiuti, a dare sicurezza e più soldi agli italiani? In studio Antonio Di pietro, Alessandra Mussolini, Maurizio Belpietro, Antonello Venditti, Monica Frassoni e come sempre Marco Travaglio, Beatrice Borromeo e le vignette di Vauro. In seconda serata, il nuovo appuntamento con Pirati (23.15) ci parlerà della nuova moda delle minicar modificate e con Belen Rodriguez incontrerà Luca Tomassini e Joaquin Cortes, mentre Lisa Fusco sarà sulle orme di Carla Bruni e tanto altro ancora. Chiude la serata l’episodio della tredicesima stagione di Law & Order (0.25) dal titolo Suicidio assistito.

Il blob dei blog: Paola Perego, tu sei contro i raccomandati! Ma la Varone?

Ieri pomeriggio son tornato tardi a casa e temevo di non trovare un argomento valido per la nostra consueta rubrica e corretto nei vostri confronti: parlare della differenza di trattamento che hanno alcuni programmi e alcuni personaggi televisivi poteva creare interessanti riflessioni, quelle che danno a me il piacere di scrivere e a voi lettori di commentare, ma non mi convinceva.

Non volendo darmi per vinto mi sono sintonizzato su Canale 5 e ho guardato la mia fonte d’ispirazione, Buona Domenica, e come tutte le muse ispiratrici che si rispettino anche la mia, Paola Perego, ha svolto egregiamente il suo compito indicandomi l’argomento di cui discuterò con voi oggi: i conduttori televisivi soffrono di amnesia o hanno una gran faccia di bronzo? (sottotitolato: Paola tu sei contro i raccomandati! Ma la Varone?)

Domenica 28 Gennaio 2008: Paola Perego nell’ultima parte di trasmissione parla con Alessandra Mussolini, che sostiene l’ingiustizia del fenomeno della raccomandazione a difesa del giusto metodo meritocratico. Mi ricordo che ha detto qualcosa del tipo:”Non è giusto che una persona fatichi tutta una vita e poi arrivi un altro, raccomandato, che gli ruba il posto”. Il senso era questo anche se le parole non sono testuali, fatto sta che un messaggio così bello non poteva che essere condiviso da tutti, compresa Paola che ha annuito più di una volta.