Domenica Cinque: l’ennesimo Corona Show e a Simona Ventura fischiano le orecchie…

La domenica televisiva di quest’oggi si è contraddistinta per l’ennesimo Fabrizio Corona Show di questa stagione. Sette giorni fa, a causa del rispetto dovuto per una faccenda che vede coinvolto un minore, Federica Panicucci sorvolò sull’argomento, risparmiando a Belen Rodriguez, un’imbarazzante quanto scomodo intervento.

Oggi, però, visto che il diretto interessato, il papà Fabrizio Corona, è stato presente in studio, nel consueto talk apripista di Domenica Cinque, condotto da Claudio Brachino, ha avuto parecchi giorni di tempo per preparare la controffensiva, difendendosi dal presunto, ennesimo, reato, inesistente secondo Corona, e puntando il dito contro una manciata di persone.

Fabrizio è diverso dal solito: sembra provato, con l’occhio perennemente lucido. Brachino, vista l’ora post-prandiale, prega letteralmente il buon Corona di fare il bravo, di non urlare, di non usare termini forti, sperando che Fabrizio abbia lasciato il carico di parolacce e insulti a casa. Il titolo del blocco dedicato all’ex agente fotografico, però, incute timore: “Adesso parlo io”. E fu così che Fabrizio parlò.

A Fabrizio non piace indugiare, facendo subito i nomi delle tre persone che gli sono rimaste particolarmente sul groppone: Simona Ventura, l’avvocato e la mamma di Nina Moric. Fabrizio esordisce, mostrando gli atti giudiziari che tuttavia non gli permettono di svolgere pienamente il suo ruolo di padre.

Corona non ha rapito nessuno, ci tiene a specificarlo, e le prime parole, molto dure, sono destinate alla mamma di Nina Moric. La nonna del piccolo Carlos, infatti, secondo Corona, è rea di fare un continuo lavaggio del cervello ai danni del bambino e di non avere alcun diritto nell’avere la custodia del minore, ora che la mamma, Nina Moric, alberga in quel di Cayo Paloma, per l’edizione in corso dell’Isola dei Famosi.

Le accuse sono forti: secondo Fabrizio, la mamma di Nina Moric si sarebbe nascosta con il bambino da un vicino per 24 ore e avrebbe vietato, senza alcun diritto, a Fabrizio Corona, di andare a prendere il piccolo a scuola. A suggellare il tutto, una dichiarazione strappa-applausi:

Se voglio vedere mio figlio, che devo fare, devo andare all’Isola dei Famosi?

I particolari sono talmente ricchi che il rispetto verso il piccolo Carlos, tanto millantato durante la scorsa puntata, ora puzza un pò di finto buonismo. Corona, prima di scagliarsi contro Simona Ventura, che ha comunicato in diretta il fatto che ha visto Corona prelevare il figlio per portarlo a EuroDisney alla stessa Nina Moric, ammette anche di essere vittima di una certa persecuzione da parte delle forze dell’ordine:

La mamma di Nina non aveva alcun diritto a denunciarmi ma appena la polizia ha sentito il nome di Corona, 4 volanti sono partite per cercarmi!

Brachino interrompe in continuazione, le parti prese in causa da Fabrizio sono assenti e di conseguenza verrebbe a mancare l’ormai celebre contraddittorio.

Io me ne vado allora. Stai facendo un monologo!

E appena Corona spende due parole sulla Ventura, secondo la quale andrebbe punita per quello che ha fatto durante l’ultima puntata dell’Isola, Claudio Brachino è categorico:

Con quella signora, te la risolvi in un’altra trasmissione!

A Simona Ventura, le fischiano le orecchie. Un flash da Quelli che… il calcio, con la conduttrice che afferma:

Il mio sbarco all’Isola non è andato giù a molti…

Si torna su Canale5, sfogo finito, si apre l’ennesimo talk e così sia. I talk di questa domenica hanno toccato diversi argomenti, di stretta attualità. Inizio soft per Massimo Giletti, che sfodera il suo savoir faire con Patty Pravo e poi, intervista Cosima, la zia della piccola Sarah Scazzi, nella seconda parte della trasmissione.

A Domenica Cinque, invece, il primo blocco è dedicato a Lampedusa. Il preambolo perfetto per sottolineare l’incoerenza totale del pubblico telecomandato di Canale5, un sdoppiamento continuo di personalità che probabilmente nemmeno l’onnipresente (oggi assente) Alessandro Meluzzi, riuscirebbe ad analizzare.

Il leghista presente in studio, ovviamente, in onore della sua cravatta verde, afferma che gli immigrati andrebbero respinti e rispediti a casa.
Applausi.
L’Europarlamentare del PD auspica all’ospitalità e alla carità.
Borbottii.
Don Mazzi spera che l’Italia accolga bene gli immigrati minorenni.
Applausi.
Alessandra Mussolini, nel talk dedicato a Corona, auspica nell’amore e nel rispetto reciproco.
Applausi.
Nicola Legrottaglie, calciatore cattolico del Milan, si dichiara contrario alle coppie gay.
Applausi.

Lascia un commento