Robin Williams, la lista dei film postumi in uscita dopo la morte

Robin Williams ha deciso di togliersi la vita ma nei prossimi mesi, al cinema, saranno molti i film in uscita che lo vedranno protagonista. Nonostante la depressione che lo attanagliava da tempo e che lo ha indotto a suicidarsi, infatti, l’attore aveva continuato a lavorare a pieno ritmo. Dopo il salto vediamo i film che lo vedranno protagonista.

Read more

Canale 5, Italia 1, Rai 3: omaggio alla scomparsa di Robin Williams

L’improvvisa scomparsa di Robin Williams ha mobilitato i responsabili di palinsesto di Rai e Mediaset, che hanno cambiato a poche ore dalla messa in onda le serate di Canale 5 e Rai 3: l’ammiraglia del Biscione propone in prima serata Hook-Capitan Uncino e a seguire Patch Adams in seconda serata; la terza rete pubblica invece propone solo in seconda serata Good Morning Vietnam. Invece, Italia 1 pensa al pomeriggio per ricordare l’attore, ma intanto i canali tematici Iris e Rai Movie cosa fanno?

Read more

Robin Williams muore a 63 anni per asfissia, sorpresa e sgomento

Non soltanto un semplice attore, ma un’icona del nostro tempo: Robin Williams ha tracciato un solco indelebile tra televisione e cinema con i ruoli più disparati, da quelli comici e quelli commoventi, in un mix di personaggi sorprendente che l’hanno reso celebre in tutto il mondo. L’attore è stato ritrovato senza vita nella sua casa in California all’età di 63 anni e, dopo una grave depressione che lo abbandonava da anni, gli auguriamo che abbia trovato pace dopo tanta agonia.

Read more

People’s Choice Awards 2009: vincono Dr.House e Hugh Laurie

Si è tenuta ieri a Los Angeles la trentacinquesima edizione dei People’s Choice Awards, i premi assegnati dal pubblico televisivo Americano. A trionfare è stata la serie Dr. House, con due premi, quello per la Miglior serie televisiva drammatica e quello per il miglior star maschile assegnato a Hugh Laurie.

Gli altri: bene Heroes, che ottiene il riconoscimento come serie di fantascienza/fantasy, I Simpson, che sono sempre la migliore serie d’animazione, Christina Applegate, che è la miglior star tv femminile e Due uomini e mezzo, come miglior serie comica e The Mentalist, come miglior nuova serie.

Prima di vedere insieme la lista di tutti i vincitori, vi ricordo, che se volete vedere i nominati non dovete altro che cliccare QUI, mentre se volete scoprire i film che hanno ricevuto il premio, basta che visitiate il nostro sito sul cinema, Il CineManiaco, oppure che clicchiate direttamente QUI.

Read more

CineTV Oggi: programmi televisivi 20 Giugno

 

 

Buongiorno e benvenuti alla rubrica CineTV Oggi. Diamo subito un’occhiata a ciò che potremo vedere in televisione nelle prossime 24 ore.

 

Rai 1
Rai 1 propone nel pomeriggio il 234 Anniversario della fondazione della Guardia di Finanza (17.15). In prima, come di consueto, calcio, con la seconda partita dei quarti di finale di Euro 2008 che vede confrontarsi Croazia e Turchia (20.45). In seconda serata, dopo Notti Europee (23.05), Uto Ughi racconta la musica (0.00). In nottata White Gold, film d’azione ambientato in Siberia, di Viktor Ivanov, con Josh Holland.

Read more

CineTV Oggi: programmi televisivi 14 Giugno

 

 

Buongiorno e benvenuti alla rubrica CineTV Oggi. Diamo subito un’occhiata a ciò che potremo vedere in televisione nelle prossime 24 ore.

 

Rai 1
Alle 11.50 Elisa Isoardi conduce Pongo & Peggy… gli animali del cuore, il cui scopo e far conoscere meglio il mondo degli animali domestici. Secondo appuntamento stagionale con Linea Blu (14.00), dove si parlerà di Liguria, di antichi leudi, del Cernia Day e dell’acquario di genova. Donatella Bianchi intervisterà Andrea Pendibene, una giovane promessa italiana della vela, mentre Fabrzio Gatta si occuperà delle bandiere blu assegnate all’Abruzzo. A seguire, Quark Atlante (15.45), dal titolo Uccelli marini. Alle 18 e alle 20.45 consueto appuntamento con il calcio: nel pomeriggio Svezia – Spagna e, in serata Grecia – Russia. A mezzanotte quinto appuntamento con Uto Ughi racconta la musica.

Read more

Recorder – 16 – Mork & Mindy

Oggi, per la rubrica Recorder, parleremo di un telefilm fantascientifico, simpatico e frizzante, una situation comedy di altri tempi: Mork & Mindy.

La serie tv, è stata prodotta negli Stati Uniti dal lontano 1978 sino al 1982, in 4 stagioni e 95 episodi, con una durata di 30 minuti a puntata e mandata in onda sul canale ABC.

Iniziamo dal principio: una strana astronave uovo cade sulla terra. Esce un alieno-umanoide e dice di venire dal pianeta Ork. Il giovane alieno si chiama Mork (Robin Williams) e sembra un poco spaesato.

Read more

Aprile 2008 a noleggio: Cloverfield, 1408, Into the Wild, Paranoid Park e tanto altro!

Con la primavera e il nuovo mese arriva a noleggio una nuova infornata di film e molti di qualità.

Tra i film stranieri segnalerei il film di fantascienza Cloverfield, prodotto da J.J.Abrams, l’horror 1408, il drammatico Paranoid Park, il candidato all’oscar Bee Movie, il film di Sean Penn Into the wild e il film dal cast d’eccezione Leone per agnelli.

Tra le pellicole italiane arriva l’ultimo dei cinepanettoni Una moglie bellissima, il trhiller di Pupi Avati e il più impegnato Hotel Meina.

Read more

David Letterman, il re dei talk show americani

Dissacrante, divertente, imprevedibile! E’ lo show di David Letterman il Late Night Show, in onda sulla Cbs negli Stati Uniti alle 23.35 dal lunedì al venerdì e trasmesso in diretta “differita” dal canale satellitare Raisat Extra, ogni giorno alle 13.30 e 19.30 e dal lunedì al venerdi alle 24.30, sottotitolato in italiano.

La trasmissione esiste da più di 25 anni, prima trasmessa dall’emittente Nbc nel 1982 con il titolo Late Night with David Letterman, poi nel 1993 avviene il passaggio sulla Cbs dove assume l’attuale titolo e caratteristiche: un pò talk show, un pò gioco a quiz, con quel pizzico di nazionalpopolare tanto caro alla tv nostrana. Una miscela esplosiva che non mancò d’essere notata da Daniele Luttazzi, che si ispirò proprio allo show di Letterman per il suo Satyricon.

Per gli amanti delle produzioni americane, il programma è un imperdibile appuntamento che consente d’essere informati anche sui fatti d’attualità della Grande Mela e degli Stati Uniti genere, autentico pane quotidiano del presentatore, che con la sua satira graffiante ama sottolineare nel monologo iniziale i difetti di questo o quel personaggio, puntando il dito anche sui politici per cui non dimostra alcuna remora. Fra i suoi preferiti del momento Eliot Spitzer, l’ormai ex Governatore dello stato di New York, dimessosi per uno scandalo a luci rosse.

Read more

Recensione: Mr. Magorium e la bottega delle meraviglie

Mr. Magorium (Dustin Hoffman) è un uomo di 243 anni, proprietario di una bottega magica di giocattoli, che ha smesso di invecchiare a 65 anni, dopo aver comprato, in un negozio in Toscana, uno stock di scarpe. Il problema consiste nel fatto, che ormai anche l’ultimo paio si sta usurando e per questo motivo deve partire (è giunta l’ora della sua morte) dicendo addio alla sua vita, alla sua bottega e a tutte le persone che gli stanno attorno.
Molly Mahoney (Natalie Portman) è la direttrice del negozio di Mr. Magorium. Il suo sogno è di diventare una grande musicista, ma non è in grado di realizzarlo perché non crede in se stessa, ha paura di rischiare. Lei è designata ad ereditare il negozio, ma l’anima dello stabile si rifiuta di accettarla come tale perché capisce che la ragazza ha perso la sua capacità di sognare e quindi non è più in grado di portare avanti la magia.
Henry (Jason Bateman), detto il mutante ed Eric (Zach Mills) sono rispettivamente un contabile assunto da Mr. Magorium per valutare il valore dell’immobile, ligio al dove ed incapace di lasciarsi andare, e un bambino, amante dei cappelli, che non riesce a fare amicizia con i suoi coetanei, ma è capace di sognare e caparbio nell’impedire la vendita del negozio.
Questo e tanto altro ancora è Mr. Magorium e la bottega delle Meraviglie.

Read more

L’inchiesta – USA: sciopero degli sceneggiatori. Cioè?

Oggi voglio occuparmi di un argomento molto delicato e interessante per tutti gli amanti di cinema e serie televisive: lo sciopero degli sceneggiatori negli Stati Uniti. La protesta, iniziata i primi giorni di Novembre, dopo la scadenza del rinnovo contrattuale che doveva avvenire entro il 31 ottobre, si concretizza nella totale sospensione di qualsiasi scrittura per serie televisive, film e show.

Perché protestano le penne dello show business americano? Dovete sapere che loro ricevono il compenso solo sull’opera prima e la sua messa in onda. Di fatto per le repliche, la vendita in Dvd, lo sfruttamento delle loro opere su Internet e qualsiasi supporto portatile, non fanno entrare nemmeno un verdone nelle loro tasche. Vogliono parte del ricavato di queste categorie.

Cosa comporta uno sciopero del genere? Se la WGA (la Writers Guild of America), l’associazione degli autori dello spettacolo, dovesse continuare, come alcuni ben informati sostengono, fino a Marzo, sicuramente oltre ad aver fatto saltare la premiazione dei Golden Globe, potrebbero far saltare anche la premiazione degli Oscar e questo, a livello di immagine (oltre che economica essendo la seconda manifestazione per importanza pubblicitaria dopo il Superbowl), per il cinema statunitense, sarebbe una delle maggiori perdite di immagine della loro storia. Inoltre uno stop alla produzione costringerebbe le società a licenziare molti lavoratori (la Warner Bros già ha già tagliato 1000 dipendenti)

Read more

Capolavori in TV: stasera “L’attimo fuggente”

 

Sono passati 18 anni dalla sua uscita, da quando nel 1989, fu campione di incassi, sbancando a sorpresa i botteghini di mezzo mondo. “L’attimo fuggente” è divenuto film-cult per intere generazioni di ragazzi,tanto da essere riproposto periodicamente sul piccolo schermo, a beneficio di chi se ne è innamorato sin dalla prima visione.

Stasera tocca a Rai3 il compito di verificare se, a distanza di quasi un ventennio, il mito regge ancora il confronto con le programmazioni di altre reti.

La storia è ambientata alla fine degli anni ’50 in un rigidissimo collegio maschile (la Welton Academy), in cui regnano Onore, Disciplina e Tradizione. L’arrivo di John Keating, un giovane insegnante di letteratura inglese, sconvolgerà le regole ammuffite della scuola e, attraverso la poesia, infonderà nei ragazzi il valore inestimabile della libertà e dell’anticonformismo.

Read more