L’Olimpiade nascosta su Raiuno

Nei campi di detenzione militari di Langwasser e Woldenberg, ai confini di Germania e Polonia, furono rinchiusi dai tedeschi prigionieri di guerra di numerose nazioni europee. E’ in questi luoghi, dalla fama triste per la durezza delle condizioni di vita, che si svolsero nel 1940 e nel 1944 edizioni clandestine di competizioni olimpiche: la XII e la XIII Olimpiade, che ufficialmente risultano come non disputate a causa della guerra. Furono i reclusi in quei campi di prigionia che scelsero di riscattare la propria dignità di esseri umani tenendo alta la bandiera dello sport e della civiltà di fronte alla barbarie nazista.

Zodiaco Il libro perduto su Raidue

Debutta, stasera alle 21-10 su Raidue, Zodiaco – Il Libro Perduto, la fiction (in quattro puntate) prodotta da Rai Fiction e realizzata da Luca Barbareschi per Casanova Multimedia, costruita attorno ad un collegio d’eccellenza in cui ha insegnato Nostradamus (“presenza” che lega le due storie) e in cui opera ancora, nella copertura più totale, una setta a lui riconducibile. Un istituto del quale è stato allievo anche il giovane Matteo, lo Zodiaco autore di tanti omicidi, ora rinchiuso in carcere.

Fuoriclasse, riassunto sesta puntata

Ieri sera è andata in onda la sesta puntata di Fuoriclasse. Marco Soratte (Angelo Donato) ed Ermir Sabaij (Cala Mariglent) apprendono di essere stati bocciati. Marco, a differenza di Ermir, reagisce in modo violento, distruggendo alcune vetrate della scuola e spintonando Ida Passamaglia. Filippo Gunardo (Roberto Citran) deve giudicare l’operato di Mario Del Bosco (Andrea Bosca). Vorrebbe darne un giudizio negativo al professore di filosofia, ma Ida Passamaglia ed Enzo Vivaldi riescono a promuoverlo. Il professore Gunardo viene cacciato da suor Clotilde (Mariella Valentini).

Durante il giorno delle prove scritte degli esami, Ida Passamaglia cerca di stare loro vicino. La spinta data da Marco Soratte ad Ida Passamaglia, non solo finisce su Youtube, ma anche sui giornali. Il professore Vivaldi riprende Michele per il suo comportamento sbagliata nei confronti della madre.  Nadia Mittolò (Fabrizia Sacchi) informa Ida che il figlio Michele (Lorenzo Vavassori) è stato racomandato da Enzo Vivaldi (Fausto Sciarappa).

Fuoriclasse, riassunto quinta puntata

Ieri sera è andata in onda la quinta puntata di Fuoriclasse. Enzo Vivaldi (Fausto Sciarappa) cerca di far capire a Nadia Mittolò (Fabrizia Sacchi) che Giulio Polillo (Las Roca Ray) è veramente affezionato a lei, ed è stata soltanto colpa della madre di un alunno se c’è stato quel bacio. I genitori di Emilio Frasca (Nicola Sorrenti) sono infastiditi per quanto è successo durante la gita turistica. Il padre di Frasca vorrebbe reprimere i suoi istinti sessuali. Ida Passamaglia (Luciana Littizzetto) e suor Clotilde (Mariella Valentini) non sono d’accordo, mentre Broccoletti e Salvatore Lobascio (Ninni bruschetta) si.

La suora chiede ai genitori di parlare con lui per proporgli un incontro con il psicologo. Il professor Vivaldi incontra i signori che si occupano delle pratiche dell’affidamento che lui e l’ex moglie avevano richiesto. L’uomo però mente e dice di non essersi ancora separato dalla moglie. Emilio Frasca ringrazia la professoressa Passamaglia per averlo aiutato a dichiarare la sua omosessualità. Marco Soratte (Angelo Donato) scopre che Laura Bellotto (Chiara Nicola) viene trattata male dall’operatrice che l’accompagna a scuola. Fortunatamente la donna viene sostituita da un altro operatore.

Fuoriclasse, riassunto quarta puntata

Ieri sera è andata in onda la quarta puntata di Fuoriclasse. Marco Soratte (Angelo Donato) è molto vicino ad Emilio Frasca (Nicola Sorrenti) che sta male per la propria omosessualità perchè ha paura di non essere accettato dagli altri. Marco cerca di fargli capire che  non è cosi grave questa situazione e gli racconta di quello che è accaduto a lui ed alla sua famiglia.

Nadia Mittolò (Fabrizia Sacchi) continua ad essere adirata con Giulio Polillo (Las Roca Ray) per quello che ha fatto. Suor Clotilde (Mariella Valentini) informa le classi che verranno dei personaggi importanti (un ministro donna) a presentare una rivista a cui ha partecipato anche la professoressa Marcella Zara (Germana Pasquero). Informa anche che Filippo Gunardo (Roberto Citran) si è preso anche un lungo periodo di riposo. La preside della scuola ha un incontro con uomo che aveva iniziato ad interessarle quando era suora. Quest’ultimo è arrabbiato per essere stato abbandonato da lei tanto tempo fa. La  minaccia di dire tutto alla scuola e le chiede una somma di denaro in cambio del suo silenzio.

Fuoriclasse su Raiuno

Da questa su Raiuno andrà in onda Fuoriclasse, la miniserie in sei puntate prodotta da Rai Fiction con ITC Movie, prodotta da Beppe Caschetto, liberamente tratta dai libri Ex cattedra, Fuori registro e Sottobanco di Domenico Starnone, scritta da Federico Starnone, Doriana Leondeff e Francesco Piccolo, diretta da Riccardo Donna, con Luciana Littizzetto e Neri Marcorè.

La fiction racconta le storie degli alunni e dei professori del fittizio liceo scientifico statale Caravaggio di Torino, un istituto come tanti altri (se non fosse che versa in gravi difficoltà economiche), che ha ogni tipologia di insegnante, da quello vendicativo e frustrato a quello insicuro cronico, dall’anziana ossessionata allo stanco e in crisi, e ogni genere di studente, che vive le prime importanti esperienze di vita in attesa di diventare grande.

Tra i professori spicca la bravissima professoressa di lettere Isa Passamaglia (Luciana Littizzetto), una donna con un carattere non facile, ironica, preparatissima, che crede nel suo lavoro, nonostante lo scarso riconoscimento del ruolo, capace di instaurare un rapporto unico e dinamico, da fuoriclasse, con i suoi studenti e di essere apprezzata anche dai colleghi.

Le segretarie del sesto, riassunto prima puntata

Ieri sera è andata in onda la prima puntata de Le segretarie del sesto. All’interno di una compagnia di assicurazioni Aninas,  la dipendente Marcella Grassi (Gisella Burinato) informa la collega Costanza (Tosca D’Aquino) che hanno mandato un’ispettore da Milano per verificare l’andamento della compagnia. Miranda (Antonia Liskova), altra impiegata della compagnia prendendo un caffè al bar, discute del comportamento poco opportuno di Giovanna (Micaela Ramazzotti) che va dietro al Dottor Sabelli (cui fa da segretaria), uomo sposato e con figli.

Romeo Bartoli (Franco Castellano) si trova all’interno della compagnia per poter effettuare un colloquio di lavoro e lì incontra Agnese, una vecchia amica che cantava insieme a lui nel coro della chiesa. Agnese è molto preoccupata del fatto che la possano licenziare, ed il marito Guido (Marco Falaguasta) le consiglia di proporre all’uomo di fingere di essere un ispettore. Agnese fa la proposta a Romeo, promettendogli in cambio un posto di lavoro. Romeo non è molto convinto, ma accetta suo malgrado.

Le segretarie del sesto, da questa sera su Raiuno

Da questa sera su Raiuno va in onda Le segretarie del sesto, la miniserie in due puntate diretta da Angelo Longoni, scritta da Laura Toscano e Franco Marotta, spin-off della celebre fiction Commesse.

Nelle due puntate, prodotte dall’immagine e cinema di Edwige Fenech per Rai Fiction, si racconta la lotta che si scatena al sesto piano di una compagnia assicurativa quando il potente direttore, il dottor Verbieri (Fabio Sartor), per motivi personali deve abbandonare il lavoro e cedere il comando della società ad uno dei suoi dipendenti.

Durante la corsa alla successione di Verbieri, che coinvolge non solo i dirigenti, ma anche le loro assistenti, conosceremo: Costanza (Tosca D’Aquino) segretaria e amante di Verbieri, Miranda (Antonia Liskova), moglie infelice tradita dal marito e delusa dalla vita, Agnese (Claudia Gerini) madre di tre figli e moglie di un uomo viziato e disoccupato, e Giovanna (Micaela Ramazzotti), ragazza sentimentalmente sola, esperta in informatica e innamorata del superiore Sabelli (Fabio Troiano). Inoltre rivedremo Romeo (Franco Castellano), l’ex dipendente del negozio di abbigliamento in Commesse, questa volta disoccupato e in cerca di un impiego, che per aiutare la sua amica Agnese ad osservare le mosse dei colleghi si finge un ispettore del lavoro.

Raccontami episodio II : seconda puntata

Continuano le vicende della famiglia Ferrucci, nel colorato contesto dell’Italia degli anni 60. Torna a Roma la moglie di Guido (Andrea Bosca), Caroline (Sascha Zacharias), con in grembo una buona nuova: anche lei sta infatti aspettando un bambino; questa nuova serie è decisamente all’insegna della procreazione, delle nuove vite, e dei passaggi generazionali.

E’ evidente che Guido riscontra delle notevoli difficoltà nel riavvicinamento con Titti (Carlotta Tesconi). Quest’ultima quindi parla con Ernesto, un pacato compagno di studi. Tra di loro si instaura un vero e proprio rapporto, anche se apparentemente di tipo esclusivamente mentale/intellettuale.

La famiglia viene quindi messa a parte dell’inatteso fidanzamento. Le turbolente vicende familiari dei nostri protagonisti procedono dunque senza tregua. Andrea (Edoardo Natoli) è infatti alle prese con un problema di notevole attualità: sta cercando casa. Il tempo passa, ma i problemi rimangono gli stessi.

Raccontami Capitolo II: da domani tornano Massimo Ghini e Lunetta Savino

Torna domani sera su Raiuno alle 21.30, con la prima delle tredici puntate da 100 minuti l’una, Raccontami, una delle fiction di punta della rete ammiraglia Rai.

Avevamo già parlato della fiction firmata da Riccardo Donna e Tiziana Aristarco, tre mesi fa, in occasione del Romafictionfest. Ebbene, da domani, il viaggio tra i ricordi del triennio 1964-66 comincerà, in compagnia dei protagonisti della prima serie, la famiglia Ferrucci, guidata da Luciano (Massimo Ghini) ed Elena (Lunetta Savino), in questa stagione diventati nonni di Anita, la figlia di Andrea (Edoardo Natoli) e Francesca  (Mary Petruolo).

Nel cast ci sono, tra gli altri: Ilaria Spada (Sophia), Fabio Ghidoni (Rocco), Ivano Marescotti (Livio Sartori), Marco Mazzocca (Padre Negoziante), Sasha Zacharias (Caroline), Andrea Bosca (Guido), Carlotta Tesconi (Titti).