Le segretarie del sesto, da questa sera su Raiuno

di Diego Odello 8

Da questa sera su Raiuno va in onda Le segretarie del sesto, la miniserie in due puntate diretta da Angelo Longoni, scritta da Laura Toscano e Franco Marotta, spin-off della celebre fiction Commesse.

Nelle due puntate, prodotte dall’immagine e cinema di Edwige Fenech per Rai Fiction, si racconta la lotta che si scatena al sesto piano di una compagnia assicurativa quando il potente direttore, il dottor Verbieri (Fabio Sartor), per motivi personali deve abbandonare il lavoro e cedere il comando della società ad uno dei suoi dipendenti.

Durante la corsa alla successione di Verbieri, che coinvolge non solo i dirigenti, ma anche le loro assistenti, conosceremo: Costanza (Tosca D’Aquino) segretaria e amante di Verbieri, Miranda (Antonia Liskova), moglie infelice tradita dal marito e delusa dalla vita, Agnese (Claudia Gerini) madre di tre figli e moglie di un uomo viziato e disoccupato, e Giovanna (Micaela Ramazzotti), ragazza sentimentalmente sola, esperta in informatica e innamorata del superiore Sabelli (Fabio Troiano). Inoltre rivedremo Romeo (Franco Castellano), l’ex dipendente del negozio di abbigliamento in Commesse, questa volta disoccupato e in cerca di un impiego, che per aiutare la sua amica Agnese ad osservare le mosse dei colleghi si finge un ispettore del lavoro.

Nel cast della commedia, che cerca di raccontare la crisi economica e il mondo lavorativo delle donne, sempre meno solidali tra loro e sempre più simili, nei difetti, agli uomini, figurano tra gli altri: Alessandra Costanzo (Caterina), Chiara Francini (Treccia), Mariella Valentini (la moglie di Verbieri), Marco Falaguasta (Guido), Rossana Carretto (Valeria), Andrea Bosca (Giacomo), Fabio Camilli (Dott. Schisa), Simone Colombari (Dott. Campagna), Gisella Burinato (Marcella Grassi) e Sofia Bruscoli (Gloria).

Il regista Angelo Longoni spiega così la fiction:

Con i toni della commedia, il film racconta come le donne nel mondo del lavoro stiano assumendo sempre più i difetti degli uomini. La storia si fa metaforica e travalica l’accanita lotta che si scatena al sesto piano della compagnia assicurativa per abbracciare un po’ tutto l’universo femminile che si dibatte tra le incertezze e le contraddizioni del vivere odierno che vede la donna costretta ad affrontare i diversi ruoli che la società le impone: lavoratrice, moglie, madre. Resistere a tutti questi compiti ed essere capace di sostenerli al meglio e in modo efficace è una sfida titanica e per questa ragione spesso impossibile da realizzare. In una società che ha praticamente azzerato le differenze tra uomini e donne la proverbiale solidarietà femminile è andata perdendosi sempre più lasciando spazio ad una rivalità competitiva che lascia poco spazio all’amicizia. La tenerezza, la comprensione e la sorellanza, tipici atteggiamenti femminili, si sono trasformati in durezza, pragmatismo, desiderio di affermazione, insomma i difetti tipici del mondo maschile.

Se cercate una commedia veloce, che intreccia numerose storie e diversi piani narrativi, non perdetevi questa sera alle 21.30 e domani alle 21.10 su Raiuno Le segretarie del sesto.

RIASSUNTO PRIMA PUNTATA

Commenti (8)

  1. Troppo trucco e parucchieri. Meglio Tutti pazzi per amore.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>