Una seconda vita su Raiuno

Per il ciclo Amori all’improvviso stasera 21.20 andrà in onda su Rai1 il film Una seconda vita diretto da Peter Samann, con Christine Neubauer e Bernhard Bettermann. In questa serie di film si racconta il più antico e celebre dei sentimenti attraverso le gioie e i dolori, le passioni ed i sospiri dei protagonisti.

Il velo dipinto su Raiuno

Stasera alle 21.20 su Rai1, per il ciclo SuperCinema una grande prima visione, che porta per titolo Il velo dipinto, tratto dall’omonimo romanzo di William Somerset Maugham. Il film diretto da John Curran, è un dramma sentimentale con Naomi Watts, Edward Norton e Liev Schreiber ed ha ottenuto, nel 2007, il Golden Globe per la miglior colonna sonora.

Paolo Borsellino I 57 Giorni su Raiuno

A 20 anni dalle stragi di Capaci e via D’Amelio che sconvolsero l’Italia, Rai1 presenta in prima serata, un film di Alberto Negrin con Luca Zingaretti nel ruolo di Paolo Borsellino, che porta per titolo I 57 giorni. Gli ultimi giorni del magistrato della Procura di Palermo dall’attentato a Giovanni Falcone a quello di cui fu lui stesso vittima. Un commovente racconto di come Borsellino ha affrontato, nei rapporti con la moglie e con i figli, un viaggio verso la morte per un assoluto senso di responsabilità rispetto al suo compito.

Piero Angela vero ciclone televisivo, alla faccia di quello di Italia 1 – I Dati Tv di ieri Giovedì 3 Luglio

Nella giornata dedicata ai cambiamenti, anche la nostra consueta rubrica dedicata allo share, cambia volto: troverete sempre nella seconda metà dell’articolo i dati della prima serata ordinati e precisi, tratti dai comunicati stampa Rai e Mediaset, ma da oggi la prima parte non sarà una semplice annotazione dei risultati, ma un commento vero e proprio, fra il critico e lo scanzonato, per rendere più appetibile a tutti voi un argomento così importante come i rilevamenti degli ascolti.

Ieri il programma più seguito, manco a dirlo è stato Veline (4.389.000 e 23,37% di share). In prima serata Nemiche Amiche sostituiva Matrix, che sostituiva The Tudors e le continue sostituzioni hanno penalizzato Canale 5 che, udite udite, è stato battuto da Piero Angela (e il suo Superquark), un vero ciclone che ha spazzato via la concorrenza, alla veneranda età di 80 anni, mettendo in fila tutti gli altri.

A proposito di cicloni: Un ciclone in famiglia 2 su Italia 1, che probabilmente viene visto solo da quelli che non riescono a cambiare canale è indigesto al pubblico e sarebbe ora di cancellarlo dalla tv e dagli archivi (per non rischiare che l’anno prossimo venga riproposto). Fa meglio di Boldi e compagnia bella Luca Laurenti (Don Luca c’è), che chiude in crescendo la serata superando i due milioni di spettatori. A questo punto perché non promuoverlo in prima serata?

Weekend al cinema: La notte non aspetta e Rovine se non volete Un’estate al mare

Ultimo weekend di Giugno, primo estivo, con poca scelta, per lo meno abbastanza varia e divisia equamente tra pellicole italiane (2), europee (2) e USA (2).

I film candidati a vince la settimana sono quasi certamente il cinecocomero Un’estate al mare, l’horror Rovine e La notte non aspetta, che annovera nel cast, oltre ai cinematografici Keanu Reeves e Forest Whitaker, il bravo Hugh Laurie, che lascia per un pò i panni di Dr. House per vestire quelli di un poliziotto.

L’altra terna che conclude le novità della settimana è formata dal film d’animazione tedesco Impy e il mistero dell’isola magica, il film candidato all’oscar come miglior film straniero, 12 e il curioso e italianissimo Italian Dream.

Weekend al cinema: arriva L’incredibile Hulk e Go go tales di Abel Ferrara

Nel primo weekend estivo, grandi e graditi ritorni sul grande schermo: torna Hulk, interpretato da Edward Norton al posto di Eric Bana, Maria Grazia Cucinotta nel ruolo di protagonista nel film greco Uranya e, dietro la macchina da presa, Abel Ferrara.

Tra gli otto nuovi titoli proposti spiccano gli americani L’incredibile Hulk e Go go Tales.

Alcune annotazioni: c’è un solo film italiano in uscita questa settimana; arriva a due anni di distanza dalla sua produzione, Identità sospette, che ricorda per certi aspetti Cube e Saw; esce il film tanto atteso dalle ragazzine Hannah Montana & Miley Cyrus.

Recensione: E venne il giorno

A Central Park (New York), soffia il vento, mentre una donna si suicida inspiegabilmente. Poco distante, una buona parte del gruppo di operai che sta costruendo una casa si suicida. Pazzia pura: chi non si uccide rimane immobile aspettando il proprio turno.
E’ un attacco terroristico o una centrale nucleare che sta perdendo sostanze nocive? E l’aria o l’acqua ad essere contaminata? A Elliot Moore (Mark Wahlberg), sua moglie Alma (Zooey Deschanel), il suo amico e collega di scuola Julian (John Leguizamo) e la piccola Jess (Ashlyn Sanchez), non rimane che evacuare come consigliato dai telegiornali, sperando di riuscire a scappare alla carneficina.
Col tempo i protagonisti capiranno che il male misterioso, che porta al suicidio, arriva ovunque, perché è ovunque. Per alcuni di loro capirlo non basterà.

Weekend al cinema: E venne il giorno, Noi due sconosciuti e altri sei titoli

Ritornano le novità cinematografiche e i film italiani (due titoli) dopo la settimana di magra appena passata: nel secondo weekend di giugno escono ben otto nuove pellicole.

Delle otto novità, ben sei sono drammatici e due commedie. Fra tutti spiccano E venne il giorno, del regista de Il sesto senso M. Night Shyamalan e Noi due sconosciuti con il cast di tutto rispetto formato da Halle Berry, Benicio Del Toro, David Duchovny. Un’ultima curiosità: questa settimana ben tre film sono produzioni internazionali.

Vediamo insieme, in dettaglio, i titoli di questa settimana:

Recensione: Quando tutto cambia

April Epner (Helen Hunt), sembra condurre una vita perfetta e felice: è sposata, lavora come insegnante d’asilo e ha un marito, Ben (Matthew Broderick), che l’adora. Sembra, perché in realtà la sua vita ha delle pieghe neanche troppo nascoste: ha trentanove anni, non riesce ad avere figli e Ben è troppo mammone per sopportare l’impegno del matrimonio.
La situazione precipita tutto d’un tratto, quando suo marito la lascia, le muore la madre adottiva e le si presenta alla porta la madre naturale che non ha mai conosciuto, Bernice Graves (Bette Midler), una conduttrice di talk show della televisione locale.
Nel corso del film April deve scegliere il proprio futuro, capire chi è e cosa vuole realmente dalla vita e se lasciarsi alle spalle il proprio passato per vivere un futuro con la madre ritrovata e Frank (Colin Firth), un uomo divorziato e i suoi due piccoli figli che possono farle provare la felicità di essere mamma.

Recensione: Tropa de Elite

Nel 1997, alla Squadra d’elite di Rio, il famoso BOPE, formata da 100 agenti al di sopra della legge, viene assegnato il compito di ripulire la favelas vicino al vescovato dove, tre mesi dopo, Papa Giovanni Paolo II avrebbe dovuto alloggiare durante la sua visita nella città carioca.
Il capitano della squadra Nascimento (Wagner Moura) accetta un po’ contrariato il nuovo compito che gli è stato affidato, perché sua moglie è in attesa di un bambino e non vuole rischiare la propria vita ora che sta per diventare padre. Per questo motivo decide di partecipare a quest’ultima missione, scegliendo personalmente, in contemporanea, il suo successore, attraverso la gestione personale l’addestramento alle nuove leve che vogliono entrare nella squadra.
I due papabili Neto (Caio Junqueira), molto istintivo e pronto a tutto per far rispettare la legge e André Matias (André Ramiro), un ragazzo di umili origini, razionale, che crede ancora nella giustizia, sono entrambi candidati perfetti perché coraggiosi e non corrotti, a differenza della maggior parte della polizia ordinaria, ma uno è privo di riflessività, l’altro di cuore.

Weekend al cinema: fra i pochi titoli spiccano Chiamata senza risposta e Bratz

Il primo weekend di Giugno si contraddistingue per una curiosa particolarità: sarà che di Europeo c’è già troppo a livello calcistico, fatto sta che nelle sale non usciranno film europei, quindi nemmeno un film italiano.

Un altro fatto curioso è che dei 5 nuovi film in uscita 3 sono americani, ma gli altri due sono entrambi brasiliani. Fra tutti l’horror Chiamata senza risposta è quello che ha più possibilità di scalare le classifiche hai botteghini. Outsider il film delle Brats.

Vediamo insieme, in dettaglio, i titoli di questa settimana: