Weekend al cinema: E venne il giorno, Noi due sconosciuti e altri sei titoli

di Diego Odello Commenta

Ritornano le novità cinematografiche e i film italiani (due titoli) dopo la settimana di magra appena passata: nel secondo weekend di giugno escono ben otto nuove pellicole.

Delle otto novità, ben sei sono drammatici e due commedie. Fra tutti spiccano E venne il giorno, del regista de Il sesto senso M. Night Shyamalan e Noi due sconosciuti con il cast di tutto rispetto formato da Halle Berry, Benicio Del Toro, David Duchovny. Un’ultima curiosità: questa settimana ben tre film sono produzioni internazionali.

Vediamo insieme, in dettaglio, i titoli di questa settimana:


14 anni vergine (commedia, diretta da Christian Charles, con Ryan Pinkston, Kate Mara, Teri Polo, Carmen Electra): un ragazzino si inventa un sacco di balle per farsi bello con i suoi coetanei, ma più va avanti più diventa difficile non farsi scoprire. Torna alla regia dopo cinque anni Christian Charles.

Un amore di testimone (commedia, diretta da Paul Weiland con Michelle Monaghan, Patrick Dempsey, Kevin McKidd, Sydney Pollack):Tom e Hannah sono amici da molto tempo. Mentre il primo è un single incallito che può avere tutte le donne che vuole, la seconda è innamorata dell’amore e aspetta il principe azzurro. Durante un viaggio in Scozia Hannah trova l’amore della sua vita, mentre Tom rimasto solo, si rende conto che non può vivere senza di lei. Quando lei torna e comunica di essersi fidanzata, lui da testimone dovrà cercare di far saltare il matrimonio.

E venne il giorno (drammatico/thriller, diretto da M. Night Shyamalan, con Mark Wahlberg, Spencer Breslin, John Leguizamo): Qualcosa sta provocando numerose morti strane in tutti gli Stati Uniti, ma non si capisce di che natura sia il problema. Un insegnante di matematica con la figlia di otto anni, il suo collega con la moglie, devono preoccuparsi prima della loro incolumità, perché non c’è molto tempo, perché questi eventi misteriosi non si fermano e non si possono seminare.

Feel the noise (drammatico/musicale, diretto da Alejandro Chomski, con Omarion Grandberry, Giancarlo Esposito, Victor Rasuk): Rob, aspirante rapper, si sposta da New York a Puerto Rico, dove vive il padre, di cui non era a conoscenza della sua esistenza e il fratellastro. Insieme i due ragazzi si mettono a fare Reggaeton insieme. In mezzo a mille difficoltà i due musicisti volano a New York per registrare la loro canzone, accompagnati da CC, una ragazzi di cui Rob si innamora, ma le cose non sono facili come sembrano.

Noi due sconosciuti (drammatico, diretto da Susanne Bier, con Halle Berry, Benicio Del Toro, David Duchovny):Audrey non riesce a vivere da sola con i suoi due figli dopo la morte del marito. L’unica che può aiutarla è un avvocato amico del marito, che ha problemi di droga e ha bisogno di sostegno. Inizialmente pensato per una distribuzione Home Video.

La notte dei girasoli (drammatico, diretto da Jorge Sánchez-Cabezudo, con Carmelo Gómez, Judith Diakhate, Celso Bugallo, Manuel Morón, Mariano Alameda): Al ritorno da un’escursione in una caverna, i due speleologi Pedro e Estaban trovano Gabi, la fidanzata di quest’ultimo, terrorizzata. Film vincitore di cinque premi internazionali.

Il resto della notte (drammatico, diretto da Francesco Munzi, con Sandra Ceccarelli, Aurélien Recoing, Stefano Cassetti): Maria e Ianut sono due giovani rumeni con un difficile passato alle spalle, lei licenziata dalla casa di una famiglia di industriali senza giusta causa, lui appena uscito dal carcere. I due vivono nuovamente insieme, dopo essersi lasciati, ma il loro rinato amore sembra dia fastidio al fratellino di lui, Victor. Ci sono pure i problemi di soldi: Ianut nuovamente si avvicinato al mondo della malavita, rappresentata da Marco uno spacciatore di cocaina. Il modo più semplice per recuperare soldi è la villa dell’industriale.

Tutto torna (drammatico, diretto da Enrico Pitzianti, con Antonio Careddu, Piero Marcialis, Massimiliano Medda, Regina Porcu): Massimo si trasferisce dalla piccola realtà del nord della Sardegna a quella più grande e multiculturale di Cagliari. Nel capoluogo Sardo, il protagonista proverà a far pubblicare il suo libro, si innamorerà di una danzatrice cubana e aiuterà lo zio Giuseppe nella gestione del locale. I problemi sono sempre alle porte.