Premio Etta Limiti Opera 2014 su Rai 2 con il Maestro Riccardo Muti

Tredici giovani cantanti lirici sono stati i protagonisti al Teatro dal Verme di Milano della serata finale del Premio Etta Limiti Opera 2014, in onda su Rai 2 venerdì 22 Agosto alle 23.55: il concorso, ideato e condotto da Paolo Limiti in onore della mamma Etta (grande appassionata di opera e di musica), si conferma anche quest’anno un eccezionale evento culturale a favore delle nuove generazioni di artisti.

E state con noi in tv: su Raiuno torna Paolo Limiti

Torna su Rai1, a partire da oggi, Paolo Limiti con il nuovo programma E State con Noi in TV, in onda in diretta dal lunedì al venerdì alle 12. L’intento della trasmissione è quello di spiegare il senso del mondo dello spettacolo e delle mode con filmati, interviste e confronti intergenerazionali. Questo è il filo per tutti gli argomenti trattati, musica, ospiti, spettacolo conditi ovviamente con brani di repertorio, brani dal vivo e aneddotica varia.

Paolo Limiti torna con Ci vediamo in Tv, Emanuele Filiberto a Mediaset, le nomine Rai di Lorenza Lei

Foto: AP/LaPresse

Paolo Limiti potrebbe tornare sul piccolo schermo su Raidue con Ci vediamo in tv. Il conduttore spiega a Libero:

Un progetto sembra che sia in atto, speriamo si riesca a concretizzare. La richiesta è rifare il mio programma Ci vediamo in tv, ovviamente aggiornato, con cinema, musica, televisione, storia e ospiti: sarebbe molto bello, mi auguro che la sede Rai di Milano abbia lo spazio necessario.

Caterina Balivo condurrà Quelli che il calcio e L’isola dei famosi 9? Geppi Cucciari su La7 per trainare il TgLa7?

Foto: AP/LaPresse

Qualora Simona Ventura lasciasse la Rai per trasferirsi a Mediaset Quelli che il calcio potrebbe essere affidato a Caterina Balivo. Secondo Leggo la seconda rete della Rai avrebbe intenzione di svecchiare il programma e ripartire con l’attuale conduttrice di Pomeriggio sul 2. Se L’isola dei famosi dovesse essere riconfermata in palinsesto (ma la Rai vorrebbe eliminare ogni reality dai suoi canali) il posto della Ventura potrebbe essere preso nuovamente dalla Balivo.

Secondo il quotidiano attraverso il direttore Massimo Liofredi, Raidue vorrebbe modificare il suo palinsesto invernale inserendo un programma di 70 puntate di Monica Setta, nonché delle trasmissioni da affidare a Iva Zanicchi e Paolo Limiti.

Domenica In e Domenica Cinque, tante lettere da Avetrana, Mengoni extra-large, il ritorno di Loredana Lecciso e omofobia dilagante

Barbara D’Urso/Maria Giovanna Elmi ci dà il benvenuto alla consueta puntata di Domenica Cinque. La pseudofatina ci informa scherzosamente che il “celebre contenitore” non andrà in onda a reti unificate. Grazie al Cielo, aggiungeremo. La presenza annunciata di Loredana Lecciso ha già mandato nel panico, oltre ai telespettatori, anche la regia. Appare, infatti, una scritta che annuncia il “Denica 5 Talk”, qualunque cosa esso sia.

La capatina ad Avetrana è scontata, ergo si parte subito con il caso di Sarah Scazzi. Ultimo aggiornamento: non c’è stata alcuna violenza sul corpo della giovane vittima. In compenso, il martoriamento catodico sul telespettatore avverrà regolarmente. In collegamento, il fratello di Sarah, Claudio, che parlerà dell’associazione, a favore degli animali, fondata in ricordo della 15enne.

In contemporanea, anche Massimo Giletti ci dà il benvenuto a L’arena di Domenica In. Anche Giletti debutta con il caso di Avetrana, annunciando una lettera di Valentina, figlia di Michele Misseri, indirizzata alla madre di Sarah. Massimo Giletti confessa di aver avuto “molti dubbi” nel leggere questa lettera in diretta. Un dubbio che ha roso l’anima di Giletti, per due, forse anche tre secondi.

Ascolti Tv martedì 31 agosto 2010: Un medico in famiglia vince la serata con 4 milioni di spettatori

Aver spostato, in modo strategico, la serie di repliche vincenti di Un medico in famiglia, a Rai1, ha dato i frutti sperati e a farne le spese è stato un film italiano in prima visione che ha aperto la nuova stagione della diretta concorrente. Non è la prima volta che, di fronte al già visto, specie se di ottima presa sul pubblico, la novità non è stata sufficiente. Così, Canale5 e i suoi Sbirri, film drammatico con Raul Bova, ha radunato 3.453.000 spettatori, pari a uno share del 17,45%, non potendo fare di più di fronte a Un medico in famiglia, che ha appassionato 3.914.000 spettatori (share 17,21%) con l’episodio, Ci vorrebbe un amico, e 4.101.000 spettatori (share 23,33%) con l’episodio, Fuga d’amore. Rai1, così facendo, si è aggiudicata la serata.

Repliche anche per Rai2 che questa volta ha puntato sullo show: una buona occasione per rivedere Paolo Limiti e celebrare la più grande interprete italiana ossia Mina. E infatti, gli ascolti dello speciale Minissima 2010, non sono affatto da buttare: 2.102.000 spettatori, pari a uno share del 10,13%. E’ riuscito a fare meglio, però, il debutto della nuova serie di Italia1, Samurai Girl, che ha ottenuto 2.303.000 spettatori, con uno share pari al 10,23%, grazie all’episodio, Il libro della spada.

Ainett Stephens, oltre a mostrare le sue meraviglie, ha mostrato anche quelle del Circo, in onda su Rai3, che hanno affascinato, come di norma, 1.631.000 spettatori, pari a uno share del 7,45%. L’ultimo episodio di una delle saghe cinematografiche più famose del nostro cinema, però, ha permesso a Rete4 di battere la sua diretta concorrente: Fantozzi 2000 – La clonazione, con Paolo Villaggio e Milena Vukotic, infatti, ha interessato 1.815.000 spettatori, con uno share pari al 8,42%. C’è anche chi si è rifugiato nei 2 consueti episodi di Medical Investigation, offerti da La7: il primo episodio, La lista nera, è stato visto da 760.000 spettatori (share 3,20%) mentre il secondo episodio, Morbo letale, è stato gustato da ben 963.000 spettatori, con uno share del 4,41%.

Minissima 2010 su Raidue si celebra Mina

Questa sera su Raidue andrà in onda Minissima 2010, un programma musicale condotto da Paolo Limiti e diretto da Giancarlo Nicotra, che vuole celebrare i settanta anni della cantante.

Durante la serata, Limiti, che per Mina ha scritto alcuni dei brani più significativi della sua carriera, come Bugiardo e incosciente, La voce del silenzio, Sacundì Sacundà, Ballata d’autunno, Viva Lei ed Eccomi, racconterà l’artista spiegando la sua gestualità, il suo modo di muoversi, di vestirsi, di giocare e di guardare il mondo con distacco, attraverso materiale di repertorio, spezzoni inediti, rivisitazioni delle sue canzoni (tra gli altri si esibiranno Orietta Berti e Francesco Renga che interpreterà L’ultima occasione) e le testimonianze di numerosi ospiti che hanno conosciuto Mina o hanno lavorato con lei.

Nel programma, che il vicedirettore di Raidue Sergio De Luca ha definito di grande qualità, ci saranno anche dei momenti per sorridere, grazie alle incursioni di Lucia Ocone che vestirà i panni di Mina.

Futuro anteriore: Limiti punta sulla qualità e su personaggi indimenticabili

Paolo Limiti, intervistato da Il Giornale, torna a parlare di Futuro Anteriore, il programma che andrà in onda ogni sabato pomeriggio su Raidue a partire dal 9 gennaio. Il conduttore, che spera di catturare un vasto pubblico, il più possibile eterogeneo, annuncia:

Sto lavorando sulla qualità: ad esempio penso a puntate su Barbra Streisand, su Alan Sorrenti e poi su star senza tempo come Michael Bublé. Per il grande cinema penso al De Niro giovane o a storie che sono bagaglio di tutti, come Tutti dentro di Alberto Sordi che anticipò Tangentopoli.

Paolo Limiti promette una trasmissione più giovane

Si avvicina il ritorno di Paolo Limiti in televisione: il conduttore, che dovrebbe andare in onda a partire dai primi di gennaio su Raidue, descrive il nuovo programma e si augura che sia interessante per tante tipologie di pubblico differente (fonte Libero):

Rispetto allo standard classico di “Ci vediamo in tv”, sarà una trasmissione molto più vicina all’attualità, ringiovanita nei temi, nei contenuti. Affronterò temi legati alla televisione, al cinema, alla musica. Voglio creare un ponte tra due generazioni: quella di ieri e di oggi, per far capire a quest’ultima il significato di ciò che funziona oggi.

Limiti, che si difende dalle accuse di fare una televisione geriatrica ricordando di aver lanciato alcuni comici di Zelig, cantanti nuovi e Sabrina Ferilli, è deciso a continuare su questa strada: