Ascolti Tv martedì 29 maggio 2012: Porta a porta vince la serata grazie a 4 milioni di spettatori

Lo speciale di Porta a porta, condotto da Bruno Vespa, dedicato all’approfondimento riguardo il terremoto che ha colpito l’Emilia, è stato il programma in prima serata più visto di ieri sera. Rai 1, infatti, ha totalizzato 4.073.000 spettatori, pari ad uno share del 16,36%. Non esaltanti, invece, sono stati i risultati conquistati da Canale 5 con i due episodi di Dr. House: il primo episodio, intitolato Nessun colpevole, è stato visto da 2.837.000 spettatori (share 10,46%) mentre il secondo episodio, intitolato Chase, è stato seguito da 2.892.000 spettatori (share 12,11%).

Quarto Grado, Salvo Sottile: “Realtà consolidata nel panorama italiano”

Salvo Sottile si gode il successo di Quarto Grado che chiuderà ufficialmente i battenti venerdì 15 giugno per la pausa estiva (Fonte Tv Sorrisi & Canzoni):

Io sono contento per la fiducia che l’azienda ha riposto in me. Ma la tv è diabolica. Oggi ti esalta, domani ti fà fuori. Quindi meglio volare basso. E’ innegabile che Quarto Grado oggi è diventato una realtà consolidata nel panorama italiano, che si è affermata come trasmissione di riferimento per l’informazione e la cronaca del nostro Paese.

Tg4, Giovanni Toti: “Vogliamo fare un telegiornale completo e autorevole per un pubblico sempre più largo”

A Tv Sorrisi & Canzoni, il neo direttore del Tg4, Giovanni Toti ha espresso l’intenzione di allagare il pubblico che seguiva Emilio Fede:

Facendo un tg autorevole e completo che dà tutte le notizie e che la gente vuole vedere quando torna a casa alle 19, senza avere nessun retropensiero che qualcosa le venga nascosto. Vogliamo offrire notizie separate dalle opinioni, facendole commentare in diretta a esperti, opinionisti, politici, in modo che il Tg4 diventi il punto di riferimento di un pubblico sempre più largo.

Dimissioni di Bossi in tv: speciale su Rete4 e Tgcom24

Dopo gli scandali che hanno travolto il suo partito, Umberto Bossi si è dimesso da segretario della Lega Nord. La decisione è giunta al termine del consiglio federale che avrebbe dovuto discutere anche della successione dell’ex tesoriere Francesco Belsito. Per seguire la vicenda, Tg4 e Tgcom24 dedicheranno la prima serata allo speciale L’addio di Bossi, Lega nella bufera, che andrà in onda a reti unificate su Retequattro.

Tg4 senza Emilio Fede, Giovanni Toti sospende Sipario e licenzia le meteorine

Senza Emilio Fede, il Tg4 cambia pelle. Il nuovo direttoreGiovanni Toti infatti ha già fatto sapere che non sarà più un one man show e che si virerà verso il modello più classico di notiziario. Non sono passate nemmeno 24 ore dal licenziamento dello storico volto di Mediaset che il suo successore ha già preso decisioni importanti: sospesa la rubrica Sipario (da 12 anni in onda), condotta da Raffaella Zardo (licenziata) e stop anche alle meteorine.

Emilio Fede: “Con l’apertura del TgCom, mi hanno devastato la redazione. Quando andrò via, temo che il Tg4 cesserà di esistere”

Al Corriere della Sera, Emilio Fede ha confessato i propri malumori con Mediaset per la sostituzione alla direzione del Tg4 (nonostante un’ottima buonauscita):

Sai, io gli ho detto: fatemi arrivare all’autunno, poi vi lascio il Tg4 e mi candido alla Camera con il Pdl, perché con Berlusconi sono già d’accordo… Ci siamo accordati così: mi danno una buonuscita, non clamorosa, ma equa per quello che ho fatto e dato in tutti questi anni. Poi avrò dei benefit, tipo l’autista e la segretaria. Poi un programma in prima o seconda serata su Retequattro, l’incarico fantasma ma comunque prestigioso di direttore editoriale dell’informazione e, infine, un contratto di consulenza di tre anni più due.