Quarto Grado, Salvo Sottile: “Realtà consolidata nel panorama italiano”

Salvo Sottile si gode il successo di Quarto Grado che chiuderà ufficialmente i battenti venerdì 15 giugno per la pausa estiva (Fonte Tv Sorrisi & Canzoni):

Io sono contento per la fiducia che l’azienda ha riposto in me. Ma la tv è diabolica. Oggi ti esalta, domani ti fà fuori. Quindi meglio volare basso. E’ innegabile che Quarto Grado oggi è diventato una realtà consolidata nel panorama italiano, che si è affermata come trasmissione di riferimento per l’informazione e la cronaca del nostro Paese.

Il popolare giornalista non nutre alcun tipo di rimorso sulle scelte editoriali di questa fortunata stagione:

Nemmeno quando ho ospitato in studio Salvatore Parolisi. Oggi lo accusano di omicidio e io ho dialogato con lui faccia a faccia. Se ci penso mi vengono i brividi. La sua voce risuona ancora nelle mie orecchie mentre dice: “Sono innocente”. Impossibile restare indifferenti.

Sottile sarà impegnato con un nuovo programma in onda dal 6 luglio (otto puntate in prima serata su Canale 5 curate da Siria Magri già deus ex machina di Quarto Grado):

Ci apriremo a ventaglio su tanti argomenti, non solo di cronaca. Reportage, politica, news, collegamenti in diretta e approfondimenti. Ancora non c’è il titolo. Ci stiamo lavorando. Non ci sarà, invece, Sabrina Scampini, mia compagna di viaggio a Quarto Grado.

Sottile è entusiasta anche della neo direzione di Giovanni Toti al Tg4:

Un giovane direttore su cui l’azienda punta tanto. Fede ha fatto la storia, ma credo che a un certo punt bisogna anche avere la forza ed il coraggio di farsi da parte.

Lascia un commento