Michele Santoro: “La tv che si fa assomiglia ai dirigenti che ci sono”

Sull’ultimo numero di Vanity Fair, Michele Santoro commenta il successo mediatico per il suo attesissimo ritorno in tv, fissato al 3 novembre con Comizi d’amore in onda su Sky e diverse reti locali:

Mi sembra straordinario che già 50 mila persone – ma vedrà che andiamo verso le 100 mila – dopo aver pagato il canone Rai spendano 10 euro per vedere me. Che cosa fa Bersani, come si sintonizza con queste persone? E che cosa potrebbe accadere se si telefonassero con Di Pietro, Vendola, Casini, Fini, se andassero dal presidente della Rai Garimberti e gli chiedessero di mettermi in onda? Ma non succederà: non è alla loro portata, non sono capaci di fare queste cose normali. Questi sono soli, e lontanissimi dalla vitalità, dall’effervescenza dei giovani che tornano in strada, che protestano davanti alle banche, per esempio. Non credo che Bersani abbia alcun contatto con queste realtà. Ognuno di loro va per la sua strada e si considera autosufficiente. La verità è sotto gli occhi: i politici non li vuole sentire nessuno.

Michele Santoro: “Politici, chiedete che Comizi d’amore vada in onda in Rai”

Michele Santoro in un’intervista rilasciata a Tg Zero, in onda su Radio Capital torna a parlare di Comizi d’Amore. E dopo la richiesta (simbolica, più che concreta) di Nino Rizzo Nervo, consigliere Rai in quota centrosinistra, di far sì che il nuovo programma del giornalista venga trasmesso anche sulla rete pubblica, arriva anche l’appello provocatorio dello stesso Santoro; il quale stavolta si rivolge ai leader dei partiti di opposizione:

Comizi d’amore: Michele Santoro su Telecapri dal 3 novembre

Costantino Federico, direttore di Telecapri, ha rivelato di aver raggiunto un accordo con Michele Santoro per la messa in onda di Comizi d’amore, il nuovo approfondimento politico post AnnoZero. A partire dal 3 novembre, per 25 puntate, il giovedì sera alle 21.10, la rete partenopea ospiterà il giornalista e la sua squadra di collaboratori, orfani di una giusta collocazione in casa Rai (Fonte Agi):

Comizi d’amore, Michele Santoro: “Occorre tempo, è un progetto laborioso”

A che punto è il progetto di Michele Santoro, Comizi d’Amore? Marco Travaglio, intervistato pochi giorni fa da Fabio Fazio a Che tempo che fa non aveva saputo fornire informazioni dettagliate sulla partenza del programma. Oggi invece segnaliamo le dichiarazioni rilasciate da Michele Santoro all’Agi. Secondo l’ex conduttore di Annozero il nuovo progetto giornalistico-mediatico dalla prossima settimana muoverà passi più decisi verso l’approdo sulla multipiattaforma. A detta del giornalista si tratta di un progetto per il quale

Comizi d’amore: Il Fatto quotidiano finanzia Michele Santoro con 350mila euro

Il Fatto quotidiano ha annunciato tramite un piccolo box apparso nell’edizione odierna che la sua società editoriale nell’assemblea di ieri ha deliberato all’unanimità l’aumento di capitale di 350mila euro nella società di Michele Santoro Zerostudio’s. La decisione è stata assunta dopo l’annuncio fatto dal giornalista salernitano l’11settembre nel corso della festa del quotidiano a Marina di Pietrasanta: il nuovo programma Comizi d’amore, in partenza ad ottobre su una multipiattaforma di tv regionali e web, sarà finanziato in parte da Il Fatto quotidiano.

Piazzapulita, Corrado Formigli: “Santoro fa marketing e non vuol rendere conto a nessuno”

Per Corradio Formigli si tratta dell’esordio assoluto come conduttore, dopo tanti anni come reporter: stasera su La7 alle ore 21.10 parte Piazzapulita, il nuovo programma di approfondimento della rete di Telecom. E per l’ex collaboratore di Michele Santoro, la scelta del giovedì non è una sfida lanciata nei confronti del maestro, orfano di Annozero, ma che con Comizi d’amore dovrebbe andare in onda da ottobre proprio in quella serata, ma si tratta di una mera necessità dettata dal palinsesto: