Medicina generale 2, torna su Raiuno la fiction ospedaliera

di Diego Odello 24

Da questa sera su tornano, con ventisei nuovi episodi da cinquanta minuti ciascuno, le storie dei medici e paramedici del pronto soccorso dell’ospedale Sant’Angelo: ogni martedì (anche se la seconda puntata andrà in onda già domani), Raiuno trasmetterà la seconda stagione di Medicina Generale.

In ogni puntata seguiremo le vicende professionali e umane dell’infermiera caposala Anna Morelli (Nicole Grimaudo), del cardiologo Giacomo Pogliani (Andrea Di Stefano), del caposala Angelo (Antonello Fassari), del dottor Bergamini (Roberto Citran), di Marco (Michele Alhaique), di Olga (Francesca Reggiani), di Gabriella (Fabrizia Sacchi) e del dottor Sassi (Giampiero Judica). Accanto a loro entreranno nuovi personaggi come Letizia Conti (Euridice Axen), la bella dottoressa del reparto, che ha paura di amare, Elia Lorenzi (Thomas Trabacchi), un medico d’urgenza sciupafemmine con un dolore segreto e profondo e Matteo Fontana (Marco Cocci), un giovane specializzando con un sogno distrutto alle spalle, quello di diventare un campione.

Cosa accadrà nella seconda stagione? Anna e Giacomo vivono finalmente il loro amore e formano una famiglia felice insieme a Pietro ed Emma, anche se una serie di ostacoli metterà alla prova la loro unione; Anna deve rifiutare un voto ingiustamente basso all’ultimo esame del corso di specializzazione; Angelo è stato promosso; Bergamini è minacciato dalla Direzione Sanitaria, che fa un’ispezione a sorpresa; Marco è in procinto di sposarsi; Olga si metterà in gioco grazie ad una promozione; il dottor Sassi continuerà ad essere alquanto ambiguo; ci sarà una esplosione nelle vicinanze dell’ospedale che sconvolgerà le vite di tutti.

Se cercate una serie medica italiana, che mescoli i casi del pronto soccorso alla vita quotidiana dei suoi personaggi, se cercate momenti ad alta tensione che si fondono con grandi passioni e intrighi, non perdetevi da oggi Medicina Generale 2 (in caso contrario potrete leggervi i nostri riassunti a pochi minuti dalla fine delle puntate), la fiction prodotta da Roberto Sessa per Grundy Italia, diretta da Luca Ribuoli e Francesco Miccichè.

RIASSUNTO PRIMA PUNTATA

RIASSUNTO SECONDA PUNTATA

RIASSUNTO TERZA PUNTATA

Commenti (24)

  1. Nello stesso tema era 100 volte meglio Terapia d’Urgenza.

  2. Antonello Fassari, non ti capisco quando parli romanesco! fatti doppiare o mettete i sottotitoli! o meglio ancora eliminate il personaggio, inutile e fastidioso!

  3. Una fiction a ritmi incalzanti con attori sceneggiatura e regia ottimi…che non è stata valorizzata nella programmazione e le cui puntate abbiamo dovuto inseguire da un canale all’altro e da un giorno all’altro. come d’altronde è successo a Terapia d’urgenza:..Peccato! Peccato! Paghiamo il canone x vedere i soliti raccomandati , i soliti polpettoni e le solite facce di “esperti”assoldati x litigare pubblicamente in trasmissioni demenziali..tutte uguali.Che pena!

  4. @ paola:
    Finalmente trovo una mail che rispecchia in poche parole la realtà delle cose…ho fatto salti mortali per seguire tutti i cambiamenti di giornata di Medicina Generale ed anche l’ultima scelta del giovedì è negativa per il programma.Vorrei che la Rai leggesse le voci contrarie alla scarsa attenzione nella programmazione in contemporanea di programmi che si fanno concorrenza tra loro!Intanto vorrei anche che arrivasse un plauso ai protagonisti ed agli autori di Medicina Generale .Oltre a Paola ci sono altri “teleabbonati”che hanno qualcosa da dire in merito?

  5. Una bella fiction scorrevole, con attori importanti e professionali, e’ stato bello immergersi e sognare con loro… seguire puntata su puntata le loro storie sia di vita che d’amore, mi ha fatto staccare completamente la mente dalle bruttezze della vita quotidiana, che oramai ci propinano ad ogni ora del giorno e della notte per fare piu’ ascolto!!!
    Non bastano i telegiornali e i quotidiani a bombardarci di violenze… stupri…. guerre… e chi piu’ ne ha ne metta.
    Allora non capisco perche’ visto che grazie a noi utenti che paghiamo il canone e che permettiamo alla Rai DI SOPRAVVIVERE (compreso i loro dirigenti) non si debba dar voce anche a chi per un’ora la sera vuole staccare la spina e pensare che oltre alle bruttezze della vita ci possa essere chi ci fa sognare e non fa’ notizia perche’ non tratta la violenza…
    Vorrei sapere con che criterio e logica e’ stata soppressa una fiction che come dicevo mi e ci allietava con la sua normalita;????
    E perche’ sul piu’ bello la morte del protagonista???
    Continuo ad avere sempre piu’ disgusto di certi sistemi….. e di certa gente!!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>