Confronto Bersani-Renzi: la Rai torna a fare servizio pubblico

di Redazione Commenta

Dopo tanto tempo, stasera la Rai è tornata a fare servizio pubblico. Grazie al confronto fra Matteo Renzi e Pierluigi Bersani, RaiUno è tornata a fare quello che dovrebbe fare sempre: offrire un servizio utile ai suoi telespettatori… paganti.

Rispetto al confronto andato in onda su Sky con i cinque candidati, è stato un confronto leggermente diverso. Si è respirata un’aria più professionale ed istituzionale. Non c’era traccia del talent visto su Sky, anche e soprattutto nel linguaggio. Anche lo studio è molto diverso da quello del confronto Sky: molto più piccolo, meno colorato ed il pubblico presente molto più composto.

La conduttrice, Monica Maggioni, si è dimostrata per quello che è: una brava giornalista, corretta, sciolta e preparata. Lo scontro, da lei gestito, si è svolto in quattro blocchi. Nella prima parte sono state rivolte ai due candidati le domande scelte e preparate dalla redazione del Tg1. Nella seconda il confronto è stato alimentato da domande inviate dal pubblico attraverso il sito web del Tg.

Il confronto è poi continuato con le domande arrivate dai comitati dei due candidati in collegamento (da Milano per Renzi, da Palermo per Bersani) e con le domande brevi poste dalla Maggioni.

In fin dei conti, più che uno scontro politico è sembrato, a tratti, uno scontro fra papà e figlio: tanto grande è la differenza di età e – soprattutto – di idee. E’ stato comunque uno scontro leale, civile e anche simpatico: certe battute facevano più ridere di Colorado, diciamocelo.

Onore al merito alla Rai. Speriamo che questo possa essere l’inizio di un nuovo corso, legato al vero servizio pubblico.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>