Gossip TiVù | Sesso Vip in luoghi insoliti

Quando si è Vip la privacy va a farsi benedire: e così è normale che anche una cosa privata come la vita sessuale venga spiattellata sulle pagine dei giornali. Sesso Vip in luoghi insoliti: Vanity Fair va alla scoperta dei luoghi più strani dove i personaggi del mondo dello spettacolo si sono dati alla pazza gioia. Scopriamo quali sono.

La tv fa bene o male ai bambini?

Considerato il florilegio di canali dedicati al pubblico junior esistenti e appena nati di cui vi abbiamo abbondantemente parlato nelle scorse settimane, viene da chiedersi se l’autentico bombardamento di immagini a cui vengono sottoposti ogni giorno i piccoli sia da considerare positivamente, insomma eterno dilemma delle “generazioni catodiche”: la televisione fa bene o male ai bambini? I dati che abbiamo raccolto sul web deporrebbero per la seconda soluzione.

Secondo il sito Amico Pediatra: “La presenza della televisione nella vita dei bambini è piuttosto invadente, non solo come quantità di ore al giorno, ma anche come frequenza di esposizione. La percentuale più elevata, 27% di bambini tra i 3 e i 10 anni, riguarda la visione televisiva in due momenti, presumibilmente dopo pranzo e prima di cena. Ma il secondo posto ex-aequo è assegnato alla visione in tre momenti e quattro e più momenti rispettivamente il 24,5 e il 24,3%“.

“Da numerose ricerche emerge che, in Italia, i bambini in età prescolare guardano la televisione in media due ore e mezza al giorno, con punte fino a cinque ore. Tale dato appare ancora più’ preoccupante sapendo che per la maggior parte del tempo i bambini guardano la televisione da soli e che il gioco e lo studio si vedono dedicato un tempo inferiore a quello passato davanti allo schermo. A questi dati già piuttosto allarmanti si devono aggiungere le ore che i bambini passano al computer o con i videogiochi “.

Pessima imitazione e pessima conduzione: con Elisabetta Canalis e Enrico Varriale Raidue va di bene in peggio

Raidue inanella una fortunata serie di figuracce grazie ai suoi volti televisivi: dopo quella fatta da Elisabetta Canalis, che ha pessimamente imitato Michelle Hunziker, ieri è stata la volta di Enrico Varriale, che ha dato spettacolo con una lite in diretta con l’allenatore del Catania Walter Zenga (potete vedere entrambi i video della tv di qualità in questione, subito dopo il salto).

Andiamo con ordine: Elisabetta Canalis, ad Artù, imita male la Hunziker (giudicata volgare e stupida), scatena un polverone, poi sulle colonne di Vanity Fair se ne vanta:

L’ho proposta io agli autori. Mi hanno preso per pazza: nessuno credeva che avrei avuto il coraggio di sbeffeggiare uno dei volti più noti di Mediaset. Allora ho fatto l’imitazione lì, sui due piedi. Hanno chiamato il trucco. Lei però non mi ha chiamato. Quando a Sanremo la Germani le fece l’imitazione al DopoFestival, non fu molto felice. Spero che la mia l’abbia trovata più divertente… Ammesso che l’abbia vista.

Weekend al cinema: tante uscite fra cui Rec, Persepolis e Jumper!

Ben 10 film in uscita questa settimana, nella weekend a cavallo tra il febbraio e marzo, con quattro pellicole italiane e film per tutti i gusti. Da segnalare in particolare il film d’animazione candidato all’oscar Persepolis, l’horror sulla falsariga tecnica di Cloverfield, Rec, il fantascientifico Jumper e il particolarissimo thriller Prospettive di un delitto. Fra gli italiani da citare Il mattino ha l’oro in bocca con Laura Chiatti e Martina Stella. Da segnalare infine, cosa più unica che rara, l’uscita in contemporanea di due documentari.

Vediamo insieme nel dettaglio tutti i nuovi film di questa settimana:

Jumper: David Rice ha la capacità di teletrasportarsi da una parte all’altra del mondo. Un giorno scopre di non essere l’unico Jumper (da qui il titolo del film) e che un’organizzazione segreta vuole eliminarli tutti. Diretto da Doug Liman (Mr. e Mrs. Smith, Bourne Identity), il film drammatico/fantascientifico annovera nel suo cast Hayden Christensen (Il giardino delle vergini suicide, Star Wars) , Samuel L. Jackson (1408, Pulp Fiction), Diane Lane (La tempesta perfetta, Hollywoodland), Jamie Bell (Billy Elliot, King Kong), Rachel Bilson (The Last Kiss, O.C. serie televisiva).

Nicole Kidman è incinta: Kate Winslet prende il suo posto

“Ciao Kate, ho un ruolo perfetto per te nel mio prossimo film. Non puoi dire di no, sei meravigliosamente adatta alla parte.”
“Fantastico! E quando si comincia? A gennaio? No, mi spiace, ma in quel periodo sono impegnata su un altro set. Peccato!”

Non è il copione di un film, ma il probabile contenuto della telefonata tra Kate Winslet ed il regista Stephen Daldry, che cercava un’attrice per il ruolo da protagonista nel suo nuovo film “The Reader” ed aveva individuato nell’inglese la donna perfetta per la parte.
Purtroppo la Winslet era impegnata nelle riprese di “Revolutionary Road”, secondo film dopo Titanic al fianco di Leonardo Di Caprio e si è vista costretta rinunciare alla parte.
E così, pur con grande rammarico per la defezione, la scelta del regista era caduta su Nicole Kidman, un po’ meno perfetta per il ruolo, ma comunque star di livello mondiale e quindi affidabile, a meno che…