Programmi tv più visti 26 agosto – 1 settembre 2012: P.S. I love you vince nel prime time, Techetechetè nella classifica generale

P.S I love you conquista la vetta più alta della classifica prime time. Il film trasmesso da Rai 1 grazie a quasi 3 milioni e mezzo di telespettatori riesce a sorpassare la prima tv del telefilm Last Cop (al secondo e al quarto posto). Al terzo posto la replica di Papa Luciani – Il sorriso di Dio. Doppia presenza per NCIS: il secondo e il terzo episodio arrivano alla numero 6 e 9. Il film Inferno su Berlino arriva alla 7. Gli unici programmi tv ad entrare in classifica sono Superquark (8), Cantare è d’amore (5) e Me lo dicono tutti! (10). Da segnalare l’assenza di Mediaset all’interno della classifica prime time (e non solo, come vedremo più avanti).

Ascolti Tv venerdì 24 agosto 2012: NCIS vince la serata grazie a 2.100.000 spettatori

Una serata dedicata ai varietà, quella offerta ieri sera, venerdì 24 agosto, dalle due reti ammiraglie. Rai 1 ha offerto una puntata inedita del programma condotto da Pino Insegno, Me lo dicono tutti, mentre Canale 5 ha offerto un “meglio di” e materiale inedito di Zelig, presentato da Claudio Bisio e Paola Cortellesi. Il pubblico ha deciso di non premiare nessuna delle due reti ammiraglie: la prima rete di Stato ha ottenuto 2.000.000 spettatori, pari ad uno share del 12,75% mentre Canale 5, invece, è stata scelta da 1.530.000 spettatori, con uno share pari al 10,39%.

Ascolti Tv venerdì 17 agosto 2012: Me lo dicono tutti vince la serata grazie a 1.870.000 spettatori

Per quanto riguarda la serata di ieri, venerdì 17 agosto, sia Rai 1 che Canale 5 hanno voluto riproporre al pubblico varietà in replica. La prima rete di Stato conquista un risultato migliore e, con il minino indispensabile, si aggiudica la serata grazie a Me lo dicono tutti, programma con Pino Insegno, scelto da 1.874.000 spettatori, pari ad uno share del 13,03%. Canale 5, invece, ha risposto con la replica di Ale & Franz Show che ha divertito nuovamente solo 1.227.000 spettatori, con uno share pari all’8.25%.

Ascolti Tv venerdì 10 agosto 2012: le Olimpiadi di Londra 2012 vincono la serata grazie a 3.700.000 spettatori

Gioia e delusione per l’Italia per quanto riguarda la giornata di ieri delle Olimpiadi di Londra 2012 che si è terminata con l’ingresso del Settebello di pallanuoto in finale e con l’eliminazione della nazionale di pallavolo. Rai 2, ovviamente, è risultata nuovamente la rete più vista grazie a 3.750.000  spettatori, pari ad uno share del 21,05%. Come di consueto ormai, Rai 1 è stato, invece, il secondo canale più visto grazie alla riproposizione del varietà Me lo dicono tutti, rivisto da 1.602.000 spettatori, con uno share pari al 10,03%.

Ascolti Tv venerdì 3 agosto 2012: le Olimpiadi di Londra 2012 vincono la serata grazie a 3.400.000 spettatori

Le Olimpiadi di Londra 2012 continuano ad interessare il pubblico e di conseguenza, permettono nuovamente a Rai 2 di avere la meglio su tutti gli altri canali. I giochi olimpici, ieri, hanno vinto la serata, totalizzando una media di 3.424.000 spettatori, pari ad uno share del 18.48%. La seconda piazza viene conquistata ancora da Rai 1 che ha riproposto la prima puntata del varietà condotto da Pino InsegnoMe lo dicono tutti. Lo show è stato rivisto con piacere da 1.950.000 spettatori, pari ad uno share dell’11.88%.

Programmi più visti Raiuno settembre 2011 – marzo 2012: Festival di Sanremo davanti a Fiorello e Ballando con le stelle 8

La società Barometro di Luigi Ricci ha stilato una classifica dei dieci programmi più visti su Raiuno nel periodo compreso tra settembre 2011 e marzo 2012. La sessantaduesima edizione del Festival di Sanremo è l’evento più seguito con 11.122.000 telespettatori (share 47,3%) davanti a #ilpiugrandespettacolodopoilweeknd di Fiorello apprezzato da 11.756.000 spettatori (share 43,9%) e l’ottava stagione di Ballando con le stelle amata da una media di 5.280.000 fedelissimi telespettatori (share 23,2%).

Me lo dicono tutti, Pino Insegno: “Il programma paga il particolare momento storico che sta vivendo il Paese”

Al Corriere della Sera, Pino Insegno ha commentato la chiusura anticipata di Me lo dicono tutti dopo gli ascolti deludenti della seconda puntata (appena 2 milioni 613mila spettatori e uno share del 10,67%):

Nella passata stagione il programma aveva ottenuto il 19% di share e oggi paga probabilmente anche il particolare momento storico che sta vivendo il paese. Il pubblico ora forse è più orientato a seguire un programma di informazione, di cronaca o su temi sociali come ad esempio “Chi l’ha visto?”, condotto dalla brava Federica Sciarelli. C’è una fisiologica flessione dei canali generalisti, visti i numerosi canali sul digitale terrestre. Ma forse è arrivato anche il momento di osare di più, sperimentare nuovi progetti.

Ascolti Tv mercoledì 5 ottobre 2011: Anna e i Cinque vince la serata grazie a 4.500.000 spettatori

Esattamente come mercoledì scorso, Pino Insegno e Sabrina Ferilli si sono nuovamente sfidati. I risultati non sono affatto cambiati e la vittoria è rimasta appannaggio della mattatrice di Anna e i Cinque che, giunta all’ultima puntata, permette a Canale 5 di portarsi a casa la serata e vincere grazie a 4.500.000 spettatori, pari ad uno share del 17,79%. Lo show del conduttore e comico romano, Me lo dicono tutti, invece, non fa il salto di qualità e gli ascolti vanno incontro ad un ulteriore e preoccupante calo. Ieri, hanno scelto Rai 1 soltanto 2.613.000 spettatori, con uno share pari al 10,67%.

Ascolti Tv mercoledì 28 settembre 2011: Anna e i Cinque vince la serata grazie a 4.160.000 spettatori

Sfida inedita tra le due reti ammiraglie: la seconda serie di Anna e i Cinque, infatti, ha dovuto fare i conti con la seconda edizione di Me lo dicono tutti, il varietà di Rai 1 condotto da Pino Insegno. Come se non bastasse, lo spauracchio della Champions League, con il Milan in onda su Rai 2, ha reso la sfida sicuramente più divertente. Alla fine, è Sabrina Ferilli a spuntarla, battendo i competitors grazie a 4.159.000 spettatori, pari ad uno share del 16,07%. Lo show della prima rete di Stato, invece, si è dovuto accontentare di soli 2.982.000 spettatori, con uno share pari all’11,89%.