Mad Men da questa sera su Raiquattro la prima stagione

Da questa sera su rai4, va in onda la prima stagione della pluripremiata serie tv Mad Men, ideata da Matthew Weiner nel 2007.

Siamo nell’America anni sessanta, in un periodo storico tormentato, in pieno cambiamento, ed un gruppo di pubblicitari, della’agenzia newyorkese, Sterling Cooper, cerca di gestire il proprio lavoro tra una fumata di sigaretta, un goccio di whiskey creando qualche sana idea per un cartellone pubblicitario di qualche società importante.

Flash Forward, Futurama, Nurse Jackie, Gossip Girl, Greek, Lost, Mad Men, Terriers, Raising the Bar: news!

Iniziamo con una rivelazione: sappiamo tutto su Dominic Monaghan: non esageriamo, a dire il vero abbiamo solo la rivelazione su quale sarà il prossimo futuro della sua carriera: prenderà parte a Flash Forward!

Arriva di seguito la conferma del ritorno di Futurama! Evviva! E gli episodi, non sono 13, ma sono ben 26! Grande inizio di giornata, questo, non pensate? A me mancavano tanto le follie di Fry, Bendere & Co.! Non si poteva più fare senza!

Continuiamo sull’onda dei rinnovi, dato che Nurse Jackie, la nuova, mitica serie con protagonista Edie Falco, ha avuto un bel successone. Deve essere per questo che è arrivato anche per lei un rinnovo con relativo e annesso ordine di episodi!

Tv Usa: la AMC rilancia Mad Men

Buone notizie per gli amanti di Mad Men, la fortunata serie televisiva andata in onda di recente su Cult (Sky, Canale 142), ideata dall’autore e produttore de I Soprano, ovvero Matthew Weiner. La rete americana AMC ha annunciato dal 27 luglio la messa in onda della seconda stagione, per il telefilm vincitore nel 2008 del Golden Globe come miglior serie drammatica.

La storia di Mad Men è ambientata nella New York degli anni ‘60 agli albori del boom economico e del consumismo, periodo d’oro per la pubblicità, i protagonisti sono proprio i Mad Men, i creativi di Madison Avenue a New York, coloro che di fatto con i loro modi spesso poco ortodossi hanno dato vita alla pubblicità americana.

Sulla trama della seconda stagione vige il massimo riserbo, ma sicuramente si farà luce riguardo le vicende rimaste in sospeso nella prima stagione e che vedono protagonista Don Draper (Jon Hamm) il carismatico socio dell’agenzia Sterling Cooper e i suoi collaboratori, in particolare l’arrivista Pete Campbell (Vincent Kartheiser) disposto a tutto pur di conquistare un posto di prestigio nell’agenzia, anche a scapito del talentuoso capo.

Mad Men: la serie ’60 specchio dei nostri tempi

La novità più interessante della settimana trascorsa, è rappresentata da un telefilm degli anni ’60 dal titolo Mad Men, in onda su Cult ( Sky, canale 142) il martedì alle 23 e in replica il giovedì alle 21 in doppio appuntamento. Ci chiediamo come mai un prodotto cosi interessante non fosse mai andato in onda in tutti questi anni su qualche canale nazionale o locale che dir si voglia, perplessità d’obbligo, se non fosse che una volta verificata la data di realizzazione rimaniamo piacevolmente stupiti: la serie è dello scorso anno!

Mad Men, è un telefilm trasmesso per la prima volta nel luglio del 2007 dal canale americano Amc, la prima stagione comprende 13 episodi. Nell’intento di mostrare uno spaccato della società americana di quarant’anni fa la serie diventa qualcosa di più: i particolari, il colore, la fotografia la fanno sembrare realmente girata in quel periodo, a dimostrazione di quanta cura ci sia stata nel confezionare un prodotto di primo piano.

Mad men erano definiti negli anni ’60 i copyrighter, quei piccoli geni, a cui spetta il compito dopo sedute interminabili e memorabili mal di testa, di partorire idee per le campagne pubblicitarie. Negli anni ’60 siamo agli albori di quel mondo pubblicitario cosi come lo intendiamo noi oggi e come spesso capita all’inizio di un particolare evento storico, le regole sono là da venire e i colpi bassi all’ordine del giorno, se caliamo il tutto nella realtà americana del momento permeata da una buona dose di razzismo e profondamente sessista il gioco è fatto.