Verissimo 21 febbraio: Argentero, Bosé, Madé

Sabato 21 febbraio 2015 alle 16.30, su Canale 5, va in onda il consueto appuntamento con Verissimo. Chi saranno gli ospiti di Silvia Toffanin questa settimana?

Direttamente dalla Spagna arriva Miguel Bosé: il cantante-attore ha smentito la partecipazione ad Amici come coach già da qualche tempo a questa parte a causa di precedenti impegni professionali, ma ha già anticipato che vorrebbe tornare come ospite della trasmissione. 

Il mio canto libero, Vittorio Sgarbi: “La sfida con Saviano è la ragione della trasmissione”

Vittorio Sgarbi a Il Giornale annuncia ufficialmente che Il mio canto libero andrà in onda a partire da mercoledì 18 maggio su Raiuno. Ad affiancarlo ci sarà un volto femminile:

Probabilmente saranno tre o quattro. Anche oggi devo venderne una. Loro sono le conduttrici io il condottiero. Con la Madè ho parlato al telefono, adesso devo incontrarla … La Marangoni è un’interna Rai, ancora poco nota, già collaudata in Magic Italia. E’ l’unica sicura anche se le mancano un po’ di curve. Invece [Madalina] Ghenea le curve le avrebbe, ma ancora non posso confermarla.

Di sicuro non ci saranno Oliviero Toscani, Filippo Martinez e Francesca Lancini:

Un medico in famiglia 7 anticipazioni; Don Matteo 8, La ragazza americana, Il giovane Montalbano: casting

Foto: AP/LaPresse

Don Matteo 8. Nino Frassica non ha ancora firmato il contratto per la nuova stagione della serie di Raiuno a causa di un altro importante progetto che lo impegnerebbe sul set durante le riprese di Don Matteo. Nel frattempo continua il casting per il ruolo del pubblico ministero, la protagonista femminile della fiction. Per ora sono state provinate Roberta Giarrusso, Chiara Ricci, Jane Alexander e Margareth Madè. (fonte Asca)

Casting: Vanessa Hessler e Giulio Berruti sono i probabili protagonisti de La ragazza americana, fiction tv Rai diretta da Vittorio Sindoni e prodotta da Edwige Fenech che sarà girata a marzo; Sarah Felberbaum sarà la protagonista femminile de Il giovane Montalbano, la serie di Raiuno con Daniele Riondino che si girerà da fine febbraio.

La mia casa è piena di specchi, riassunto seconda puntata

Ieri sera è andata in onda la seconda puntata de La mia casa è piena di specchiRiccardo Scicolone (Enzo De Caro) si è finalmento convinto a riconoscere Maria (Gilda Lapardhaja) come sua figlia naturale. Maria informa la madre che dovrà accompagnare Sohia Loren (Margareth Madè) in America. La madre acconsente, ma non è contenta.Maria e Sophia mancheranno per un mese intero.

Maria decide di non fare sentire la sua mancanza alla madre Romilda scrivendole delle lettere. Al suo ritorno, Maria è molto strana con Romilda e fa di tutto per non avere dei confronti con la madre. La ragazza decide di continuare gli studi e prendere la licenza media, nonostante la madre abbia sempre pensato che i libri non servano a molto. Romilda propone alla figlia di andare in vacanza in montagna e Maria accetta.

La mia casa è piena di specchi, riassunto prima puntata

Ieri sera è andato il riassunto della prima puntata de La mica casa è piena di specchi.  La storia di Sophia Loren (Margareth Madè) viene narrata dalla madre Romilda Villani (Sophia Loren). E’ stata la madre ad averla avviata alla carriera d’attrice.

Nel 1932 Romilda vince un premio per avere la possibilità di fare l’attrice in America, ma i genitori non acconsentono alla sua partenza, non facendole realizzare il suo sogno. Romilda durante una festa, fa la conoscenza di Riccardo Scicolone (Enzo De Caro). Trascorso un pò di tempo in cui i due sono stati insieme e sono nate due figlie, Maria e Sophia, Romilda riceve una telefonata da Riccardo soltanto per vedere Sophia, perchè non riconosce Maria come figlia.

La mia casa è piena di specchi su Raiuno

Da questa sera su Raiuno va in onda La mia casa è piena di specchi, un film tv in due puntate, diretto da Vittorio Sindoni, ispirato all’omonimo romanzo autobiografico di Maria Scicolone, che racconta la storia di Sophia Loren, dalle origini umili al successo come attrice amata in tutto il mondo.

La fiction, sceneggiata da Patrizia Carrano, Piero De Bernardi, Andrea Saraceni, Alessandro Zambrini e Maria Scicolone, prodotta da Claudio Saraceni per IdeaCinema e Rai Fiction, musicata dal premio Oscar Nicola Piovani, è interpretata da Sophia Loren (Romilda Villani), Enzo De Caro (Riccardo Scicolone), Gilda Lapardhaja (Maria Scicolone) e Margareth Madè (Sophia Loren).

La storia: Romilda Villani, giovane e bellissima ragazza di Pozzuoli, vince un concorso come sosia di Greta Garbo. Gli americani la vogliono per girare alcuni film, ma i genitori le vietano di partire per seguire le sue aspirazioni cinematografiche. Romilda, costretta a rinunciare al suo sogno, decide di riversare le proprie speranze nella sua figlia primogenita, Sophia, nata dal rapporto con l’affascinante Riccardo, uomo che non vuole regolarizzare il rapporto con lei e che addirittura non riconosce la secondogenita, Maria. Romilda decide di trasferirsi a Roma per dare la possibilità a Sophia di sfondare nel cinema: la giovane ragazza inizia facendo la comparsa, poi diventa una star dei fotoromanzi, infine si consacra come attrice in Italia e all’estero, tanto che viene contatta dai grandi registi americani e, a soli ventotto anni vince l’Oscar con La ciociara.

Sophia Loren parla della fiction di Raiuno, La mia casa è piena di specchi

Sophia Loren, che vedremo domani sera e lunedì su Raiuno in La mia casa è piena di specchi, il film tv in due parti ispirato all’omonimo libro della sorella Maria Scicolone, dedicata alla sua vita e alla sua famiglia, ha parlato della fiction in cui interpreta la parte della madre, Romilda Villani, durante la conferenza stampa di presentazione (fonte Adnkronos):

Ci ho messo molto tempo per dire di sì a questo progetto, ma poi ho accettato per fare un omaggio a mia madre, una donna forte che si è battuta per dare alle sue figlie una vita, per farci mangiare in tempi di guerra. Io avevo cinque, sei anni ma sono cose che non si dimenticano. Questa non è una fiction ma una storia vera. Mia madre era apparentemente una donna piena di temperamento, sembrava dura ma dentro era fragilissima e amava la vita. Se dovessi definirla, per me era una bambina sperduta che voleva solo stare vicino alle sue figlie.

Per la Loren non è stato facile interpretare la madre (fonte Apcom):