Don Matteo 9, parlano Giorgia Surina e Andrès Gil

di Redazione Commenta

Da giovedì 24 ottobre andrà in onda Don Matteo 9, ma le riprese non sono ancora finite. Quest’anno ci sono tante new entry, tra cui Giorgia Surina e Andrés Gil. Ecco le loro impressioni sulla fiction più amata dagli italiani.

Andrés Gil ha già un bel curriculum televisivo: ex star de “Il mondo di Patty”, vincitore di “Ballando con le stelle” nel 2011 e concorrente della prima edizione di Pechino Express. Intervistato dal settimanale Tv, Sorrisi e Canzoni, racconta: “Quando Don Matteo è andato in onda per la prima volta io avevo solo 10 anni e ora mi ci ritrovo dentro. La prima volta sul set ero impaurito, ma sono stati tutti molto carini”. Il personaggio di Andrés sarà molto difficile, poiché interpreterà un ragazzo molto complicato, dal passato difficile e con tanta rabbia da esprimere. L’unico che crederà in lui – ovviamente – sarà Don Matteo. Ad arricchire il cast, arriva un’altra attrice di bella presenza. Si tratta di Giorgia Surina: “Sono Bianca, Pubblico Ministero e amica storica di Tommasi. Abbiamo studiato insieme e io arrivo a Spoleto per annunciargli che sto per sposarmi. Bianca è una tosta e avrà problemi col fidanzato. E, pur essendo un personaggio positivo, non capisce le intrusioni di don Matteo nelle indagini”.

 

Ovviamente sul set non poteva mancare lui, Terence Hill, che si racconta in esclusiva: “Ho imparato a essere puntuale da giovane. Verso i 14-15 anni, quando ho iniziato a uscire con gli amici il pomeriggio. Avevo l’obbligo di tornare a casa entro le otto e mezzo. Una volta però devo avere fatto male i conti perché, appena arrivato sulla soglia, si è aperta la porta e mi sono beccato uno schiaffo in piena faccia: erano le otto e 35. Dopo mi hanno spiegato che lo schiaffo non era tanto per quei pochi di minuti di ritardo, quanto per la mancanza di rispetto che hai quando fai aspettare qualcuno. Perciò, da quel giorno, cerco sempre di essere puntuale”.

 

Chissà, sarà tutta questa precisione a renderlo così amato?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>