In cerca di famiglie con Albano, il nuovo programma Rai di Magnolia

Albano Carrisi torna in tv con un programma di storie vere e di ricongiungimenti famigliari. Un ruolo inedito per il cantante di Cellino San Marco famoso tra gli italiani nel mondo, che per la prima volta si cimenterà nel ruolo del conduttore. Sarà un nuovo Carramba che sorpresa?

Se Portobello è il padre di tutti i format, nessuno sembra inventarsi più niente in TV. Ecco allora che il nuovo programma di Albano, prodotto da Magnolia Tv per la Rai, viene presentato sul web come un mix tra Carramba che sorpresa, C’è posta per te e Chi l’ha visto. Perché nel flusso indistinto della programmazione tv non sono più i contenuti a fare la differenza. Ma se nulla si crea, nulla si distrugge e tutto si trasforma, la differenza la fanno i formati e i linguaggi che danno vita a questi contenuti. E Long Lost Family, il format olandese su cui si basa il nuovo programma di Albano secondo le prime indiscrezioni, utilizza il linguaggio della docufiction per raccontare le storie delle persone coinvolte, attraverso interviste intime e un montaggio efficace.

A guardare il format originale su YouTube, i presupposti perché questo nuovo programma tv abbia poco a che fare con Carramba che sorpresa e C’è posta per te sono altissime
. Il nuovo programma di Albano fa invece pensare a un’evoluzione (all’ennesima potenza) di Chi l’ha visto. Un format di servizio, delicato e dotato di una forte carica emotiva. E, considerate le vicende personali di Albano che hanno segnato la sua vita, forse nessuno meglio di lui potrebbe essere il volto della versione italiana.

Se state cercando qualcuno e se volete partecipare al programma… scrivete a [email protected] o lasciate un messaggio alla segreteria telefonica al numero 0236564957. La redazione è già al lavoro!

Lascia un commento