In un mese la caduta degli attori

Sembra che questo periodo non voglia finire col mietere vittime in quel di Hollywood. L’ambiente della recitazione si complica con dei casi ai limiti dell’eclatante e mette sotto un altro occhio questo mondo che sembra essere avvolto sempre più da un’aura oscura. Le carriere di alcuni attori sono a rischio, qualcuno è dovuto ritirarsi per forza ma siamo qui per parlarne.

Il caso del momento e sicuramente più eclatante è quello di Will Smith. Le vicende che sono scaturite da quello schiaffo dato a Chris Rock durante la notte degli Oscar non hanno modo di placarsi e fanno seriamente temere per la carriera dell’attore che sembra andare verso una zona sempre più pericolosa. Nemmeno le scuse dell’attore e le sue dimissioni dall’Academy hanno fermato la scia di conseguenze che Smith deve subire, nemmeno le parole della moglie Jada e del collega Rock che si pensava dovessero porre fine alla diatriba sono bastate. Messe in pausa le future produzioni l’attore attualmente resta fuori dai giochi, ricorda un po’ quello che è accaduto a Johnny Depp.

Sulla vicenda di Smith si è espresso un altro grande del cinema come Jim Carrey che si è detto disgustato dal comportamento dell’Accademy la quale non avrebbe dovuto consegnare l’Oscar a Will Smith, cosa che comunque resta a rischio perché la decisione di toglierlo potrebbe arrivare da un momento all’altro. Inoltre aveva detto che al posto di Rock avrebbe indetto una causa legale da almeno 200milioni di dollari, parole forti verso Smith che sembra avere sempre più terra bruciata intorno. Da tutto ciò Jim Carrey ha dichiarato che probabilmente si ritirerà dalla recitazione, si è detto tranquillo ed appagato dalla vita che sta conducendo e che solo una sceneggiatura veramente degna potrebbe attirare una sua futura attenzione.

Un nuovo caso è scoppiato poi verso Ezra Miller, l’interprete di Flash nella Justice League di Zack Snyder. A quanto pare l’attore è stato arrestato alle Hawaii per disturbo della quiete pubblica. I suoi comportamenti violenti sono noti nell’ambiente tanto che alla Warner hanno deciso di sospendere la produzione di Flash ed è a rischio anche il suo ruolo in Animali Fantastici, una saga davvero sfortunata dopo quello accaduto con Depp. Poi vabbè c’è stato anche il caso di Bruce Willis la cui famiglia ha comunicato che purtroppo l’attore soffre di afasia e che questo gli impedisce di recitare e che la sua carriera sembra davvero giunta al termine.

Lascia un commento