Lite sul crocifisso a La Vita In Diretta e Domenica Cinque, Tina contro Rosy a Uomini e Donne, Paolo Liguori show a Tv Talk

di Redazione 1

La Tv spazzatura non va mai in vacanza, nemmeno nella settimana dedicata al culto dei Defunti. La televisione italiana ha offerto, come al solito, siparietti trash degni di rilievo. In sintesi, citiamo i tre principali episodi che hanno conquistato uno spazio rilevante nell’Olimpo della rubrica.

Tina Cipollari contro Rosy Chiarelli ad Uomini e Donne Ne hanno parlato tutti i siti specializzati tra cui Mondoreality. La vamp di Canale 5 cade nella rete della signora Rosy, rea di aver “infangato” la famiglia di Tina (non vi ricorda la Feliciana di Lucia Ocone?). Nel giro di sette giorni due litigi da bollino rosso. Parolacce, insulti personali, minacce degne delle peggiori sceneggiate napoletane. Nella puntata di venerdì è la stessa Maria De Filippi a frapporsi alle due “rivali” per evitare lo scontro fisico. State a guardare.


Ignazio La Russa difende il crocifisso a La Vita In Diretta Intervenendo nel salotto di Lamberto Sposini, in occasione dei Festeggiamenti del 4 novembre, il Ministro della Difesa La Russa esprime in modo sentito e concitato la propria impressione sul tema del Crocifisso negli uffici pubblici. Dopo 5 minuti di dibattito urlato, La Russa chiude il proprio intervento dicendo: “Possono pure morire, non lo toglieremo mai!“.

Tre giorni più tardi, la stessa scena si ripete a Domenica Cinque dove una imbarazzatissima Barbara D’Urso tira le fila tra gli insulti raccapriccianti di Daniela Santanchè (“Maometto era poligamo, aveva 9 moglie ed era “pedofilo” per aver sposato una bambina di 10 anni”), Vittorio Sgarbi e rappresentanti della comunità islamica in Italia.

Paolo Liguori contro tutti a Tv Talk Il direttore di TgCom si scaglia ferocemente contro i giovani in studio, che lo avevano accusato di fare poca informazione sul suo portale, privilegiando contenuti leggeri (calendari, gossip). Ecco a voi il risultato della sua sfuriata.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>