Programmi tv ieri: che noia!

di Redazione Commenta

Una serata  drammatica, da dimenticare: nonostante l’offerta si sia centuplicata, i palinsesti televisivi di ieri sera si sono caratterizzati per una proposta priva di programmi interessanti, o forse sarebbe meglio dire, pullulante di trasmissioni brutte, da Riusciranno i nostri eroi a Italia domanda, passando per Leader con Lucia Annunziata.Cominciamo da quella che si è rivelata una grandissima delusione, decretando lo stato comatoso del varietà: Riusciranno i nostri eroi, lo show condotto da Max Giusti, affiancato da Laura Chiatti e Donatella Finocchiaro. Promettente alla prima puntata nonostante l’eccesso di retorica che il sottoscritto aveva notato la settimana scorsa, ieri il varietà è crollato rovinosamente, dimostrando un’oceanica mancanza di contenuti, dai monologhi del conduttore ai siparietti delle due co-conduttrici. E gli ospiti, da Vincenzo Salemme a Max Tortora passand per Rocco Papaleo, non hanno certo esibito il loro migliore repertorio. Il comico lucano ha anche cantato un pezzo peggiore di quello della foca mostrato a Sanremo 2013. Peccato.

Scoraggiato dalla grande occasione persa da Raiuno – urgono autori bravi per mettere in piedi un varietà come Dio comanda – mi sono detto: “Mettiamo su Rai3”, dove c’era Lucia Annunziata ai nastri di partenza con Leader, talk show all’interno del quale un candidato premier affronta le domande avanzate dalla piazza e da uno stuolo di giornalisti.

La direttrice dell’Huffington Post Italia aveva premesso che il programma si sarebbe differenziato dal rumoroso Quinta colonna di Paolo Del Debbio. Sinceramente, non ho notato alcuna differenza tra i due prodotti. Mi sono trovato nel bel mezzo di una lite tra il candidato leader di Rivoluzione civile, Antonio Ingroia e il direttore de Il Giornale Alessandro Sallusti, col secondo che ha dato al primo del mascalzone, a cui è seguito annuncio di querela da parte del magistrato. Ci mancava solo che si dessero solo del pizzettaro a vicenda. Tina Cipollari docet.

Il disco rotto dell’ex premier Silvio Berlusconi è risuonato invece nello studio di Italia domanda su Canale 5: la sinistra gli ha impedito di governare bene, la Costituzione andrebbe riformata, lo spread non è il reale motivo per il quale si è dovuto dimettere e tutto quello che avete letto e ascoltato a proposito del Cavaliere. Per fortuna c’era SOS Tata su Fox Life!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>