Mario Tozzi: un geologo al servizio della TV

di Redazione 1

Il conduttore e ricercatore Mario Tozzi, nato a Roma il 13 dicembre del 1959, dopo il diploma classico si è laureato con lode in Scienze Geologiche all’Università La Sapienza di Roma, nel 1988 entra a far parte del Consiglio Nazionale delle Ricerche per diventarne, nel 1999, Primo Ricercatore. In particolare si occupa dell’evoluzione geologica del Mediterraneo e studia le deformazioni delle rocce per ricostruirne la storia nel passato più lontano.

Gli studi universitari e geofisici di Mario Tozzi hanno portato il ricercatore ha scrivere oltre 60 pubblicazioni scientifiche, sia su riviste italiane che internazionali, attualmente lavora presso l’Istituto di Geologia Ambientale e Geoingegneria (IGAG) di Roma.

Nel 1997 inizia la sua collaborazione televisiva, commentando in qualità di esperto tematiche geologiche e ambientali per il programma televisivo Geo & Geo, inoltre è stato consulente e inviato per il settimanale King-Kong di Raitre.

Dal 2000 conduce il settimanale di Raitre GAIA – Il pianeta che vive di cui è anche autore e consulente scientifico. Ha condotto La Via Francigena per Rai Giubileo-Raitre e circa 150 documentari dalle città italiane per Rai International.

Nel 2003 è entrato a far parte del cast di Che tempo che fa in onda su Raitre, in cui è rimasto fino al 2005. Inoltre ha realizzato 8 puntate documentario In giro con il geologo, ha condotto G come geologia per la regione Trentino, Serata Marte speciale su Raidue, ed ha collaborato con Radio Due con una rubrica quotidiana di geologia.

E’ stato spesso ospite di diverse trasmissioni TV in qualità di esperto, quali Unomattina, Casa Rai Uno, Maurizio Costanzo Show. Attualmente conduce insieme al Trio Medusa la trasmissione di divulgazione scientifica La Gaia Scienza su La7, in onda in prima serata.

Ha curato il catalogo della una mostra fotografica di Mike Goldwater e la mostra pittorica Leonardo, l’acqua e il Rinascimento di M.Taddei e E.Zanon: oltre a ciò ha curato anche lo spettacolo Del Buio e della Luce, racconti attorno all’energia che verrà, rappresentato a Bologna e Roma nel 2004.

Curiosità: è stato nominato dalla FIST Federazione Italiana di Scienze della Terra, coordinatore di un gruppo informale per la divulgazione delle Scienze della Terra in Italia. Collabora con l’edizione italiana di National Geographic, con Newton, con Meridiani e con il quotidiano La Stampa, oltre a far parte del comitato di redazione de L’indice.

Ha vinto per ben due volte il Premio per la miglior pubblicazione sui periodici della Società Geologica Italiana: presiede dal 1999 l’Ente Parco nazionale arcipelago toscano ed è vegetariano da moltissimi anni.

Vive in un popolare quartiere di Roma ed ha da tempo rinunciato all’automobile, spostandosi freneticamente a piedi o in motorino. Ama contemplare la natura e i gatti rossi, ad uno di loro Gogo ha anche dedicato un libro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>