Biagio Izzo, dagli inizi teatrali all’arrivo in TV

di Giulia Tarroni 5

L’attore e presentatore Tv Biagio Izzo, nato a Napoli il 13 novembre del 1962, inizia la sua carriera come cabarettista nel 1983: il duo di cui fa parte si chiama Bibì e Cocò ed inizialmente trovano successo solamente sulle emittenti campane. La vera svolta Biagio la ottiene quando decide di aprire il cabaret Portalba: lì viene notato da Patrick Rossi Castaldi.

La prima vera esperienza televisiva l’avrà grazie al programma Macao condotto da Alba Parietti, cui seguono molti show di successo tra cui Fantastica italiana condotto da Magalli, Pausa caffè di Pippo Baudo, Napoli prima e dopo di Palumbo, Furore. Nel 1987 esordisce al cinema con Quel ragazzo della curva B, un film diretto da Nino D’Angelo, cui ne seguiranno molti altri.

Solo per citare alcuni titoli, Biagio Izzo ha recitato soprattutto con Salemme, Carlo Vanzina e Neri Parenti in film di successo quali Blek Giek, Di che peccato sei? Domani è un’altra truffa, Natale sul Nilo, Natale in India, Merry Christmas, La fidanzata di papà. È stato anche protagonista di alcune puntate della fiction tv Un posto al sole.

Parallelamente Biagio coltiva la sua originaria passione per il teatro, recitando con i suoi spettacoli nei grandi teatri italiani al fianco di Claudio e Pino Insegno: celebri furono gli spettacoli Tutto per Eva solo per Eva, Il re di New York, C’è un uomo nudo in casa.

Nel 2007 dopo alcune comparsate a Buona Domenica, ottiene la sua prima conduzione nel programma Stasera mi butto condotto al fianco di Caterina Balivo, con la quale condurrà l’anno successivo anche Miss Italia nel mondo. L’edizione 2009 di Miss Italia nel mondo andrà in onda questa sera in prima serata ore 21.10 su Raiuno.

Alcune curiosità: Biagio è sposato dal 2008 con Federica dopo lunga convivenza, dalla quale ha avuto due figli, Martina e Raffaele.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>