Radiotelevisione Svizzera: 50 anni di grandi successi

I più ricorderanno come nei primi anni di vita dell’emittenza privata in Italia, con la possibilità di ricezione dei canali in Uhf, si potesse ricevere in diverse aree geografiche due storiche emittenti estere: Tele Capodistria e la Radiotelevisione Svizzera in lingua italiana RTSI. Nata nel 1961 (la radio negli anni 30), la televisione Svizzera con sede a Lugano-Besso, vide la luce nell’insolita struttura di un ex-deposito di tram, proprio un vecchio autobus veniva utilizzato come regia mobile per le riprese in esterna, successivamente vennero realizzati nuovi studi adiacenti a quelli della radio nel quartiere di Besso.

Nel settembre del 1970, quasi dieci anni prima della Rai, vennero trasmessi i programmi a colori, con dirette da alcune importanti manifestazioni locali come i Mondiali di hockey a Ginevra e il Galà Unicef di Losanna. Molti popolari personaggi della tv nostrana hanno unito il loro nome alla storia della Radiotelevisione Svizzera in lingua italiana, come Enzo Tortora, Corrado, Mina, in seguito anche Gerry Scotti ed Enzo Iacchetti.

Oltre ai tre canali radiofonici la RTSI dispone di tre canali televisivi: TSI1, TSI2 e HD Suisse che trasmette in alta definizione. Dal 24 luglio 2006 le trasmissioni vengono diffuse sul solo digitale terrestre con conseguente spegnimento dell’analogico e relativo primato nel territorio svizzero del Canton Ticino, in fatto di emissioni in qualità digitale.

Paolo Bonolis sponsorizza Sanremo ad Amici (video): ci sarà anche la Pession. La concorrenza tra Rai e Mediset esiste?

Ieri sera Paolo Bonolis è andato ad Amici a sponsorizzare il Festival di Sanremo 2009: quanto gli sarà costato pubblicizzare un programma di Raiuno sulla rete ammiraglia Mediaset? Assolutamente nulla: ha semplicemente dovuto allisciare il pelo al programma (“E’ incredibile come un piccolo mondo come questo possa sprigionare tanta energia!”), che piace tanto alla figlia Silvia, e consegnare il disco di Platino ai ragazzi della scuola (“Bravi!“), che continuano a mietere successi, tanto da essere arrivati al disco di platino, con il loro Scialla (120000 copie vendute).

Bonolis ricorda al numeroso pubblico del talent show, che a Sanremo ci sarà Marco Carta, che ogni sera ci sarà una donna differente, da Mina ad Eleonora Abbagnato, da Gabriella Pession a Maria De Filippi.

Maria De Filippi, in questa piccola conferenza stampa televisiva, moderata da Platinette, ricorda che avrà un ruolo marginale nella kermesse canora (“Io dirò solo Canta, Si, No, lui è il conduttore e il direttore artistico”), che ha paura delle scale, che non verrà pagata e che è bello che si faccia un promo a Sanremo durante amici indipendentemente da Rai e Mediaset (sarà contento Gerry Scotti!).

Sanremo 2009, Chiara Baschetti a fianco di Bonolis, tutte le novità della conferenza stampa

Torniamo ad occuparci dopo poche ore ancora del Festival di Sanremo 2009, perché sono arrivate nuove notizie dalla conferenza stampa, che meritano di essere segnalate.

Intanto Paolo Bonolis ha deciso di essere affiancato solo da una partner fissa per tutte le cinque serate, mentre ad alternarsi saranno cinque uomini (uno di questi sarà David Gandi, modello di Dolce & Gabbana). Il conduttore del Festival ha individuato la partner perfetta nella modella Chiara Baschetti, la figura femminile ideale per calcare il palco dell’Ariston:”Ha 21 anni, viaggia molto, si occupa di moda, è molto raffinata”.

Prima di passare a vedere le dichiarazioni riepiloghiamo gli ospiti (sono ancora in trattativa Roberto Benigni e Giovanni Allevi): si sa già che Mina aprirà il Festival, che mercoledì salirà sul palco dell’Ariston Jim Carrey, mentre venerdì il patron di Playboy Hugh Hefner con le conigliette e sabato Annie Lennox e Maria De Filippi (“Abbiamo un ottimo rapporto. Se ogni tanto si riesce a stringere un patto di alleanza fra due fazioni, credo che sia meglio per tutti. Maria è ben disposta e sarà capace di rompere un’emozione per un palcoscenico che le mette un po’ di paura e che ha seguito fin da bambina”).

Sanremo 2009: apre Mina, presenti anche Jim Carrey, Annie Lennox, Hugh Hefner, le conigliette di Playboy e Giorgio Panariello

Il Festival di Sanremo 2009 sarà aperto da Mina (ancora non si sa in che modo, se in diretta o con un RVM)! A dare il clamoroso annuncio è lo stesso Paolo Bonolis che spiega:

Sarà un’interpretazione molto particolare, non si tratta di una uscita discografica, ma un immenso tributo alla storia della musica italiana.

Il presentatore di Sanremo ha rivelato anche gli ospiti della kermesse canora. Ci saranno sicuramente Jim Carrey, Annie Lennox, Hugh Hefner con le conigliette di Playboy, Giorgio Panariello, Maria De Filippi e probabilmente anche Roberto Benigni che ha un problema con le date del suo tour internazionale.

Vite staordinarie, su Rete 4, da stasera si raccontano i personaggi che hanno fatto epoca

Torna questa sera su Rete 4, eccezionalmente in prima serata alle 21.10, Vite straordinarie, il programma di Elena Guarnieri, che racconta la vita di uomini dello spettacolo fuori dal comune, che con il loro modo di fare e la loro professionalità sono diventati punti di riferimento per le generazioni.

La trasmissione, nata nel 2004 e scritta, oltre che dalla preparata e garbata Elena Guarnieri, anche da Guido Clericetti e Anna Pagliano, inizia la nuova stagione descrivendo le gesta di Mike Bongiorno, partendo dal mitico Lascia o raddoppia, fino ad arrivare al rapporto di collaborazione con Fiorello.

Lo stesso showman, che stasera racconterà Mike (“Lo conosco Mike forse meglio di sua moglie, perché ho vissuto con lui gli ultimi sette anni a stretto contatto”), agli spettatori, in un’intervista rilasciata a Ilgiornale, lo ha definito “Il vero professionista”, che non bisogna disturbare mentre lavora, “Una persona che perdona, ma non dimentica”.

Rai di tutto di più: accordo con Istituto Luce, frequenze a Europa7 e recupero di Canzonissima

Rai di tutto di più, è proprio vero: la televisione nazionale, dopo poche ore dalla firma dell’accordo di Youtube, è stata nuovamente protagonista per un accordo con l’Istituto Luce, per aver liberato le tanto agogniate frequenze a favore di Europa7 (cosa che doveva fare Rete 4), e per aver messo a disposizione dei propri utenti immagini, brani e scene più famose delle 12 edizioni di Canzonissima.

Il presidente dell’Istituto Luce, Luciano Sovena, e l’amministratore delegato di Rai Trade, Carlo Nardello, hanno presentato a Cannes un accordo industriale, strategico e commerciale (Fonte Agi), che permetterà un’unica negoziazione commerciale per l’utilizzo dell’archivio per le immagini italiane del Novecento per nuove produzioni e co-produzioni nazionali ed internazionali (12000 cinegiornali, 6000 documentari, 8000 rulli di materiale di repertorio, 325000 ore di filmati).

Vivere è finita! Speciale CinepuntoSoap

Amanti di soap, segnatevi la data del 23 Maggio 2008: Vivere, iniziata il 1° marzo del 1999, alla puntata 2130, quella di oggi, è finita!

La serie, che abbiamo seguito settimanalmente nella rubrica CinepuntoSoap, ci lascia dopo nove anni di vita con un finale tutto a lieto fine, chiuso da Giovanni e Mirella che vanno a dormire e che, per chi non l’avesse visto, vi racconto io.

Premesso che ai festeggiamenti manca mezza famiglia dei festeggiati (Adriana, Carolina e Michele), Giulia e Alfio si sposano. Il loro viaggio di nozze, raccontato a tutti gli amici invidiosi (soprattutto Emilia, che è tornato per l’occasione a Como con Vincenzo), avrà come metà Thaiti. Durante il rinfresco il vecchio Gherardi riceve una telefonata dal figlio Andrea che, evaso di prigione e finito in un imprecisato luogo dall’altra parte del mondo a sorseggare spumante, gli fa i complimenti per il suo grande carattere e gli augura di rivederlo presto. Insomma un modo per Andrea per dire al padre che gli vuole bene, prima di trovare una nuova e inaspettata compagna: Cloe.