White Collar, la seconda stagione su Fox

Da questa sera su Fox andrà in onda, in prima visione assoluta, la seconda stagione di White Collar, il crime drama creato da Jeff Eastin, trasmesso in patria da USA Network con ottimo risultati in termini d’ascolto e giudizi positivi della critica.

Nei sedici episodi che compongono la seconda stagione ritroveremo la sezione White Collar Crime Unit di New York, guidata dall’agente federare Peter Burke (Tim Dekay) alle prese con nuovi casi di crimini non violenti, frodi, falsificazioni, furti d’arte e truffe. Al suo fianco ci saranno come sempre il genio della truffa Neal Caffrey (Matthew Bomer) in veste di consulente esterno in libertà vigilata, i detective Diana Berrigan (Marsha Thomason) e Clinton Jones (Sharif Atkins), la moglie di Peter, Elizabeth Burke (Tiffani Thiessen) e l’inseparabile compagno di truffe di Neal, Mozzie (Willie Garson). Avranno un ruolo determinante nella storia anche la ladra Alex Hunter (Gloria Votsis), l’agente corrotto Garrett Fowler (Noah Emmerich), l’investigatrice privata che lavora per alcune compagnie d’assicurazione Sara Ellis (Hilarie Burton) e la nemesi di Neal, Vincent Adler (Andrew McCarthy).

Read more

Chuck, la prima serie su Italia 1

Questa sera su Italia 1 alle 23.00 va in onda la prima stagione di Chuck, la serie della NBC che racconta le avventure da agente speciale del nerd Chuck Bartowski.

Chuck (Zachary Levi) è un ragazzo normalissimo, che lavora al grande magazzino Buy More nel settore Nerd Herd, insieme all’amico Morgan Grimes (Joshua Gomez), vive in una casa di Burbank (California) insieme alla sorella Ellie (Sarah Lancaster), ama passare ore a giocare con il computer o guardando film (che non abbiano per protagonista Meg Ryan). A differenza del fidanzato della sorella Devon “Capitan Fenomeno” (Ryan McPartlin) non sopporta le attività fisiche e la vita salutare, ai quali preferisce l’attività mentale (è un piccolo genio) e cibarsi di qualsiasi “schifezza” (come i gamberetti fritti).

Un giorno il suo ex compagno di stanza dell’università, ora agente segrete, Bryce Larkin (Matthe Bomer), che l’aveva fatto espellere mettendo fine al suo sogno accademico, gli invia con una mail, un database di segreti governativi codificati subliminalmente, denominato Intersect, che Chuck, soltanto guardando, assimila. Da quel momento la sua vita cambia: tutti lo vogliono prendere, vivo o morto. In suo soccorso, fino a quando non si riuscirà a trovare un modo per togliergli l’intersect dalla testa, arrivano l’agente della NSA, il maggiore John Casey (Adam Baldwin) e quella della CIA Sarah Walker (Yvonne Strahovski), che lo tengono costantemente sorvegliato, il primo facendosi assumere al Buy More e diventando il suo vicino di casa, la seconda lavorando nel ristorante accanto al grande magazzino e spacciandosi per la sua fidanzata.

Read more

Back, White Collar, Cop House, The Good Wife, Mercy, Desperate Housewives, Heroes, CSI, Fringe: news

Sappiamo già (sigh) che Scrubs potrebbe, anzi dovrebbe, chiudere i battenti dopo l’ottava stagione. Zach Braff se ne va, Judy Reyes, Donald Faison se neva. Perfino Bill Lawrence lascia il Sacred Heart per Cougar Town.

E quel mitico e adorabile vessatore el Dottor Cox? Anche John C. McGinley lascia baracca e burattini, ma per andare a ricoprire un ruolo più serio, quello di attore drammatico nella nuova serie targata Cbs intitolata Back. Eccovi serviti.

Alle porte ormai White Collar la serie di Jeff Eastin e interpretata da Matthew Bomer e Tim DeKay. Vedremo inoltre Scott Caan nei panni di un o dei protagonisti Cop House (Fox), Michelle Trachtenberg sarà in Mercy e Josh Charles sarà invece in The Good Wife.

Read more

Life, Privileged, Pushing Daisies, White Collar

Poche ma buone, xome si dice, le news di oggi. Iniziamo col detective drama Life. NBC ha ordinato una nuova serie. Ottima notizia per i fan, dopo i successi ricossi nel’utlimo periodo. Dopo crisi e tagli vari (vedi Heroes), si tratta davvero di una buona notizia.

Incremento in arrivo anche per Privileged, per il quale sono stati aggiunti quattro script aggiuntivi. Meglio di niente, non pensate? E’ sempre un ottimo segno l’ordine di puntate aggiuntive, e proprio su queste piccole quantità sembra pesare massimamente la passione del pubblico.

E per quello che riguarda Pushing Daisies? Per ora niente nuove, ma un buon coefficiente di ottimismo. Non ci sono promesse, ma dobbiamo sempre sperare, anche quando sembra che una serie stia per mangiare la polvere.

Read more