Cuatro: tv spagnola di successo

di Redazione 1

Approfittando della prima televisiva su Fox (Sky, 110) di Countdown, serie tv prodotta per due stagioni dalla Imagina, questa settimana parliamo della rete privata spagnola Cuatro (Quattro in italiano) su cui il telefilm ha avuto origine.

L’emittente di proprietà della Sogecable specializzata in trasmissioni in pay per view è nata il 5 novembre del 2005 sulle frequenze di Canal + (anche questo controllato dalla Sogecable), destinato alla messa in onda sul solo digitale terrestre.

La fama del canale si è accresciuta in breve tempo portando lo share dal 4,5 all’8% , grazie a una programmazione rivolta in particolare al pubblico giovane, basata su un palinsesto con serie tv di successo ed eventi sportivi, per lo più calcistici, di un certo rilievo. Il 2006 rappresenta per Cuatro, l’anno della svolta, la messa in onda dei mondiali di Germania, con particolare risalto alle partite della nazionale spagnola, le consentono di raggiungere audience da record, in particolare il 9 luglio 2006, l’incontro di calcio Italia-Francia e la finale di tennis a Wimbledon, le permettono di superare la più blasonata Telecinco, con un 20,4% di share, collocandola in cima alla classifica delle emittenti più viste in territorio spagnolo.

Con gli europei del 2008 di cui Cuatro ha trasmesso una partita al giorno, il successo del canale cresce ancora favorito dalla campagna d’incitamento alla Roja, la nazionale iberica, attraverso lo slogan “podemos“: la finale Germania-Spagna viene seguita da 15.372.000 spettatori, in assoluto il programma più seguito nella storia della tv spagnola, mentre per i mondiali del 2010 il canale si è assicurato i diritti per la trasmissione di una partita al giorno.

Tra i programmi più seguiti la serie tv Dr House, il reality Fama una sorta di Amici spagnolo di cui il canale in questo periodo sta proponendo i casting, il telefilm Medium, il rotocalco mattutino Las mañanas de Cuatro (Cuatro della mattina) con Concha Garcia Campoy, oltre agli ampi spazi giornalistici. Cuatro, è presente anche su You Tube, dove attraverso una pagina personalizzata è possibile seguirne il meglio della programmazione e sul digitale terrestre.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>