Tutti Pazzi per Amore : riassunto dodicesima puntata

di Enrico Nanni Commenta

Non mi parlate d’amore e di sentimenti, lasciatemi piuttosto in pace guardare Tutti Pazzi per Amore, che sono le ultime battute; il malumore per la serie italiana che più ho apprezzato ultimamente è smussato solo dalla certezza che ne vedremo una seconda serie, ma questa è un’altra storia, di cui parleremo prestissimo in queste pagine.

Ormai per terra ci sono quattro mezzi quattro mezzi cuori spezzati: le due metà di quello che un tempo era il cuore che Paolo e Laura condividevano, e le due metà del mio, che con una certa difficoltà ho accettato la loro separazione nella puntata scorsa.

Bisogna guardare avanti, però, e Laura lo fa tra mille difficoltà, cadendo anche in un ritorno d’amore con l’ex marito (Tomas Arana); un momento di passione tanto inaspettato, quanto “rilassante” per lei, che più che scombussolata, sempbra un pò sollevata.

Paolo (Emilio Solfrizzi) chiede aiuto a Monica, perchè si incaponisce, e per cercare di tornare con Laura, si riempie la bocca di parole come “matrimonio” et similia. In una sorta di delirio con sfumanture “missionarie”, Monica accetta di dare il suo aiuto al querulo Paolo.

Già storco un pò il naso; credere che il matrimonio possa rappresentare una soluzione secondo me significa “errare”, ma errare è umano; ed ecco che anche la squadra di nuoto si mette in moto, con Capone che gli offre il vestito con cui presentarsi di fronte a Laura per la fatidica richiesta.

Anche le zie sono complici. La scena in cui Paolo si fa trovare nel buoi a casa di Laura con tanto di accendino per illuminarsi tetramente il volto è esilarante: Laura sussulta, e Paolo fa la sua richiesta. Laura rimane sconvolta, e cade tra le braccia di Paolo, e mentre io mi commuovo e gioisco, loro si baciano sul pavimento.

La loro tuttavia, non è l’unica storia tormentata che seguiamo. Le due ‘M’ (Monica (Carlotta Natoli) e Michele (Neri Marcorè)) stanno per incontrarsi di nuovo, a quanto sembra. Il fatto è che Monica si è gettata non si sa dove per dimentiare Michele, rivedendo in modo critico il suo rapporto e il suo approccio con gli uomini.

Michele, dal canto suo, è in preda a una sorta di crisi mistica, riflessiva e introspettiva. E dove va a cercare la risposta a tutte le sue oscure domande? E’ chiaro, dalle sue ex, che sembrano rappresentare per lui i pezzi di un puzzle, il puzzle della sua vita.

Non è facile però ricostruire una figura, quando i pezzettini ti si rivoltano contro: fra ingiurie e offese, Michele capisce che tutto conduce a Monica, e le scrive una letterona gigante piena delle cose che a Michele piacciono della donna.

Non parliamo poi, dulcis in fundo, di Emanuele (Marco Brenno) e Cristina (Nicole Murgia ). In gita scolastica, caratterizzati dal consueto rapporto conflittuale tra pseudo fratelli, per caso si baciano facendo il gioco della bottiglia. Nessuno dei due ne esce disgustato, anche se entrambi ormai sono schiavi di quel ruolo.

Si piacciono, si sognano, e durante il viaggio di ritorno c’è un altro, bellissimo bacio. Meno male che almeno i loro rispettivi genitori si sono separati… almeno così a questo punto credono. Poveretti: avete visto la loro faccia una volta che, scesi dal pullman, vengono aggiornati sulla notizia delle prossime nozze?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>