I Cesaroni, riassunto seconda e terza puntata

Nella puntata de I Cesaroni andata in onda ieri sera su Canale 5, intitolata Garbatella calibro 9 (e a seguire Porchetta e porcellana), per Rudy (Niccolò Centioni) ed Alice (Micol Olivieri) è il primo giorno di liceo, sempre in classe insieme: Alice cercherà di conquistare il cuore di Umberto, baciato nella seconda serie ma che ora non sembra più interessato. Ma a casa Cesaroni da una settimana vive anche Tamara, amica e cantante milanese di Marco (Matteo Branciamore) che si sta preparando per un’audizione, ma Tamara non è molto simpatica a Giulio (Claudio Amendola), che la vorrebbe buttare fuori da casa. Lucia (Elena Sofia Ricci) cerca di mediare tra padre e figlio, ma non è facile.

Alice a scuola è presa di mira da un terzetto di ragazze, che cercheranno di ostacolarla nella conquista di Umberto: ma in sua difesa accorrerà Rudy che si prenderà anche un pugno in faccia. Nel frattempo in bottiglieria Ezio (Max Tortora) con una calza in testa insieme al veneto Barilon (Giancarlo Ratti) inscena una rapina per fare uno scherzo a Giulio e Cesare (Antonello Fassari), ma in realtà d’accordo, lo scherzo lo fanno loro allo stesso Ezio: Cesare spara al Barilon con una finta pistola e questo si finge morto. Ezio scappa in strada, viene arrestato da una pattuglia di carabinieri e finisce in carcere: l’equivoquo per fortuna viene chiarito ed Ezio torna libero, ma in carcere racconta erroneamente che Giulio e Cesare sono soliti lasciare l’incasso in bottiglieria la sera. Tamara intanto ha deciso di spostarsi da casa Cesaroni, e insieme Marco va a vivere nel magazzino-casa di Walter (Ludovico Fremont): ma Giulio ancora non lo sa e Lucia dovrà cercare di dissuaderlo.

Il rapinatore del carcere intanto si reca alla bottiglieria per rapinarla, sul serio questa volta, e sarà Ezio a salvare l’incasso, in modo assolutamente fortuito. Ma tutto è bene quel che finisce bene! Nel magazzino di Walter intanto Tamara, Lucia e Stefania (Elda Alvigni) si alleano per far tornare Marco a casa: ci riescono facendola passare per topaia e spingendo sulla privacy di Walter e Carlotta (Roberta Scardola).

Eva (Alessandra Mastronardi), tornata da New York in incognito, ha trovato lavoro come cassiera in un supermercato e abita dall’amica Carlotta: ma non ha intenzione di chiamare Lucia e tornare a casa. Cesare in bottiglieria riceve una brutta notizia: è morta Pamela (Claudia Muzii), la donna che frequentava da tempo, a causa di una brutta malattia e si reca in aeroporto per ritirare le sue ceneri. La sera però si reca da Cesare un notaio di Lugano per annunciare che Pamela gliha lasciato un lascito testamentario: il giorno seguente Cesare parte per Lugano insieme a Giulio ed Ezio. Pamela lascia in eredità 2 milioni di euro e spiccioli, ma questa somma è vincolata: infatti Pamela aveva una figlia, Matilde, tenuta in un collegio a Lugano, e Cesare dovrà occuparsi di lei diventandone tutore, e solo a quel punto potrà avere accesso al denaro. Cesare decide di accogliere Matilde a casa sua, nonostante Giulio sia contrario: partono per tornare a Roma, ma senza che nessuno se ne accorga, dal cortile del collegio spunta Pamela. Il mistero sulla sua non-morte si infittisce.

Lucia è preoccupata: dalle chiamate sente per telefono Eva stanca e sfuggevole, e un giorno le sembra anche di vederla su un bus a Roma. Inizia a cercarla, convinta che si trovi nei paraggi: è Carlotta a convincere Eva a tornare dalla madre, ed alla fine ci riesce grazie ad una gaffe di Walter. Eva torna finalmente a casa da Lucia e da tutta la famiglia Cesaroni, che è molto contenta del suo ritorno! Quella stessa sera Cesare, alle prese con Matilde, abituata al lusso ed alle comodità, dovrà imparare a comportarsi da padre, mentre Eva si trova faccia a faccia con Marco, ma i rapporti tra i due non sembrano idilliaci: Marco la tratta con freddezza, ed Eva non la prende bene.

Lascia un commento