Ariella Reggio e Pia Velsi, sono Zia Sofia e Zia Filomena in Tutti pazzi per amore

di Redazione 2

Oggi cercheremo di conoscere più da vicino due personaggi della serie Tutti pazzi per amore, e per esattezza, parleremo di Ariella Raggio (Zia Sofia) e Pia Velsi (Zia Filomena).

Ariella Reggio nasce a Trieste e dopo la maturità classica frequenta la scuola di recitazione Silvio D’Amico, ed entrerà poi a far parte della compagnia di prosa della Rai sotto Ugo Amodeo. Nel 1961 sotto la direzione di Fulvio Tolusso, partecipa all’Arlecchino servitore dei due padroni di Carlo Goldoni, da sessantuno in poi, per molti anni farà parte della compagnia, partecipando a numerosi spettacoli, dalla regia di Francesco Macedonio, Orazio Costa, Giuseppe Maffioli e Giovanni Poli. Qualche anno più tardi si trasferisce a Londra, dove consegue il Cambridge Proficiency, conducendo poi un programma sulla BBC su trasmissioni culturali e radiofoniche. Al ritorno in Italia partecipa a Santa Giovanna dei macelli di Brecht, diretto da Giorgio Strehler, nel 1976 accanto a Orazio Bobbio, Francesco Macedonio e Lidia Braico, fonda il Teatro Popolare La Contrada.

Negli anni a seguire ha partecipato a numerosi spettacoli, da Due paia di calze di seta di Vienna e Tango Viennese di Peter Turrini, La panchina di Gel’man e Un baseto de cuor di Grisancich, Terzetto spezzato di Italo Svevo, Sorelle Materassi di Storelli, Un nido di memorie e L’ultimo carneval di Tullio Kezich, A cinquant’anni lei scopriva … il mare di Chalen. Saltuariamente a partecipato al Festival dell’Operetta, dove è stata diretta da Filippo Crivelli, Gino landi, Roberto Croce, inoltre ha partecipato nel 2003/04 con Maria Amelia Monti e Antonio Catania alla commedia Ti ho sposato per allegria con la regia di Valerio Binasco, fino ad arrivare al 2008 alla fiction Tutti pazzi per amore dove interpreta Zia Sofia, una donna anziana, che vive con l’altra compare, Zia Filomena, molto religiosa, invadente, permalosa e sempre intenta a cucinare.

Pia Velsi nasce nel 1925 a L’Aquila, trasferendosi a Roma qualche anno più tardi. Inizio negli anni quaranta la strada della cantante, esibendosi al Teatro Ambra Jovinelli. Tempo dopo, Pia venne chiamata a sostituire Rosalia Maggio durante uno spettacolo a Bari, riscuotendo molti consensi. Inizia così la sua carriera di attrice comica e di varietà, interpretando nel 1958, sotto la regia di Renato Castellani nel film Nella città l’inferno, nel 1969 con la regia di Vittorio Sindoni ha recitato nel film Italiani è severamente proibito servirsi della toilette durante le fermate, nel 1974 ha partecipato al film La Poliziotta, nel 1988 sotto la regia di Luciano De Crescenzo ha partecipato alla pellicola 32 dicembre, nel 1991 nel film di Massimo Troisi Pensavo fosse amore invece era un calesse, nel 1992 recitò in Parenti serpenti di Mario Monicelli. L’anno seguente a Parenti serpenti, la Velsi recitò in un film di Nanni Loy, Pacco, doppio pacco e contropaccotto, mentre dopo alcuni anni di fermo, nel 1999 recito per la seconda volta con Monicelli nel film Panni sporchi, nel 2007 eccola approdare in Sms sotto mentite spoglie con la regia di Vincenzo Salemme, ed ora eccola nella parte di Zia Filomena in Tutti pazzi per Amore. Il personaggio di Zia Filomena è molto strano, una vecchietta sempre dedita alla preghiera, amante della cucina, impicciona, e anch’essa, come la Zia Sofia è una grande permalosa.

Sono proprio due personaggi davvero particolari quelli di Zia Sofia e Zia Filomena, le due care vecchie ziette di Paolo sempre pronte a preparargli un bel piatto di parmigiana e a sminuire la povera Laura. Forse si sentono poco apprezzate?

Commenti (2)

  1. Il curriculum di Zia Sofia è a dir poco sorprendente!

  2. @ Tieffemme:
    Direi proprio che hai ragione!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>