Men in Trees-Segnali d’amore, arriva su Canale 5

di Enzo Mauri 1

Come vi sentireste se nelle vesti di consulente sentimentale, fine oratore sull’arte d’amare, a un certo punto della vostra vita scopriste di non avere capito un bel niente? È questo lo spunto da cui si dipana la storia di Men in Trees- Segnali d’amore da ieri in onda su Canale 5 alle 19 con il “pilot” dal titolo Viaggio in Alaska e dal 3 giugno tutti i pomeriggi alle 17.45, dopo l’anticamera del digitale terrestre che l’ha vista nel palinsesto del canale Mya.

Il rapporto spesso conflittuale tra uomo e donna è al centro della trama del telefilm, in passato accomunato per i contenuti a Sex and The City il cui film in queste ore imperversa nelle sale italiane e con cui Men in Trees spartisce l’ideatrice Jenny Bicks, produttore esecutivo della serie tv che vede come protagonista Carrie Bradshaw e socie. Non sarà forse un caso che Canale 5 abbia scelto proprio questo week end per battezzare il dramedy nella propria programmazione.

In onda dal 2006 sulla Abc, Men In Trees (letteralmente Uomini sugli Alberi) è composta da due stagioni la prima di 17 episodi la seconda da 19 l’ultimo della quale verrà trasmesso il prossimo 11 giugno, che di fatto ne sancirà l’epilogo. Il telefilm è stato infatti cancellato dalla rete americana per i bassi ascolti e a causa di un trattamento molto simile a quello che certi canali nostrani riservano alle serie tv, con continui spostamenti e cancellazioni da una settimana all’altra.


Atteggiamento che ha talmente indispettito i fan al punto da dar vita a una singolare forma di protesta: effettuare delle donazioni a favore della Trees for Life, un’associazione no profit che per ogni dollaro donato pianta un nuovo albero in un paese in via di sviluppo. Una volta raggiunto un cospicuo numero di alberi piantati, si è voluto rendere partecipi i vertici della Abc del risultato col chiaro intento di dissuaderli dalla cancellazione del serial: obiettivo a quanto pare mancato: “Avrei preferito che lo show non fosse spostato sei volte e sospeso per due lunghi periodi. Nessuno show sopravvivrebbe a questo“. È stato il commento perentorio di Jenny Bicks.

Protagonista della serie Marin Frist (Anne Heche), scrittrice di successo, impegnata in giro per gli Stati Uniti nella promozione del suo libro su come trovare l’uomo perfetto. In viaggio verso l’Alaska scopre d’avere portato con se per errore il computer del fidanzato prossimo sposo, un rapida sbirciatina al contenuto e le sue sicurezze crollano di colpo: nel portatile ci sono le prove che il compagno la tradisce. Dopo un primo momento di comprensibile sbandamento, Marin scopre che può trovare la vera felicità a Elmo il paese dell’Alaska dove è appena giunta e che destino vuole sia popolato da un’alta percentuale di uomini.

La vita ad Elmo le da modo di conoscere e innamorarsi di Jack Slattery, biologo del posto impersonato dall’attore James Tupper compagno nella vita della Heche. Tra le altre figure che animano la serie Annie O’Donnell (Emily Bergl), fan accanita della Frist al punto da seguirla nello sperduto paesino dell’Alaska, Patrick O’Bachelorton (Derek Richardson), speaker della radio locale nella cui programmazione spesso ospita la First, in qualità di esperta di questioni sentimentali, Jane Burns (Seana Kofoed), l’editore di Marin, Buzz Washington (John Amos), pilota dell’aereo che collega Elmo al resto del mondo e Ben Thomasson (Abraham Benrubi già protagonista di ER), proprietario dell’unico bar del posto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>