E’ tempo di MGM Channel

di Enzo Mauri 2

MGM Channel

Passaggio di consegne alla mezzanotte di ieri sul canale 320 di Sky, dove Studio Universal con il film Spartacus di Stanley Kubrick, ha cessato le trasmissioni per lasciare il posto dopo circa un’ora di silenzio video ai promo, tuttora in onda, del nuovissimo MGM Channel.

Mentre le sorti di Studio Universal rimangono al momento incerte, a causa dell’infondatezza di notizie circa la possibile collocazione sul digitale terrestre Mediaset, eventualità da non scartare per il prossimo futuro, da questa sera alle 21, il canale della storica Metro Goldwin Mayer darà il via a una programmazione che dalle prime avvisaglie non farà certo rimpiangere quella del precedente “inquilino”.

MGM Channel è già presente in 120 Paesi e la sua library di tutto rispetto consentirà al pubblico italiano di apprezzare veri e propri capolavori della cinematografia fra cui cinquanta titoli in esclusiva come Passaggio in India, New York New York, Miami blues e molti altri film vincitori di Oscar e premi internazionali del calibro di Blow Out, Exodus, Vivere e morire a Los Angeles, Le strade della paura.


Come dicevamo la programmazione verrà inaugurata alle 21 da Un pesce di nome Wanda, film comico firmato da John Cleese e Charles Crichton dei Monty Python con Jamie Lee Curtis, Kevin Kline e Michael Palin, nei prossimi giorni è prevista la messa in onda di pellicole come The Hot Spot – Il posto caldo, Ho sparato a Andy Warhol, Rocky V, Masquerade, Pelle di serpente e Un bellissimo novembre, solo per citare alcuni titoli.

Ma altro ancora arriverà nelle prossime settimane come una rassegna di classici anni ’50 ’60 e ’70 fra i cui titoli compare La grande fuga, Casino Royale, Irma la dolce, Orizzonti di gloria, Rollerball, Hair, Lenny.

Commenti (2)

  1. Personalmente preferivo Studio Universal il canale del cinema da chi fa cinema spero di ritrovarlo presto. Saluti da typpy91

Rispondi