Il peccato e la vergogna, riassunto prima puntata

di Redazione 1

Ieri sera è andata in onda la prima puntata della nuova serie tv di Canale 5 Il peccato e la vergogna, dove facciamo la conoscenza di Nito Valdi (Gabriel Garko), abbandonato dalla madre in un orfanotrofio da piccolo: l’unico ricordo lasciatogli dalla donna è un ciondolo con una sua fotografia. Anni dopo Nito esce dal carcere ed incontra l’amico Tony, che gli promette un lavoro poco pulito presso un tizio chiamato il Bisonte.

Carmen Tabacchi (Manuela Arcuri) si mantiene posando all’interno di una scuola di disegno: Giulio Fontamara (Eros Galbiati) la incontra e rimane folgorato dalla sua bellezza. In casa Fontamara l’attività è fervente: il padre vuole acquistare il titolo nobiliare di marchese mentre il figlio maggiore, Giancarlo Fontamara passa da una donna all’altra, nonostante sia fidanzato. Le leggi razziali fasciste sono già attive e gli ebrei non sono visti di buon occhio: Fontamara scopre dall’amico notaio che sua moglie Elena nasconde un segreto, è ebrea, anche se la donna afferma di non saperne nulla.

Carmen vive con la madre e una sorella più piccola in una baracca, il padre Guido spesso ubriaco, è colui che ha cercato di fregare il Bisonte e viene per questo picchiato a sangue da Nito e Tony: Carmen sente le urla del padre ed accorre. Trova Guido in un lago di sangue, fortunatamente ancora vivo e lo porta in ospedale: Carmen fa denuncia alla polizia, ma Nito lo scopre e si reca in ospedale per ucciderlo, quando improvvisamente entra sua figlia.

Quando Nito vede Carmen è impressionato dalla sua bellezza e le ritorna in mente la madre: accompagnandola a casa la bacia. Nito dopo aver rubato un’auto insieme a Tony decide di portare Carmen a fare un giro e le chiede di sposarla. Guido racconta al Bisonte che Nito ha una tresca con sua figlia. Ma l’idillio tra i due viene turbato dall’arrivo di uno degli uomini del Bisonte, mandato a recuperare l’auto: Nito quando lo vede inizia a picchiarlo a sangue. Carmen ha un flashback e si rende conto che Nito è colui che ha ridotto in fin di vita suo padre.

Carmen fugge via gridando di non volerlo più rivedere, Nito scappa via con l’auto. Elena dopo aver scoperto di essere ebrea teme per la sua famiglia: suo marito convince il governatore a non diffondere la notizia. Giulio Fontamara è sempre innamorato di Carmen ed ha ancora il suo braccialetto: è deciso a restituirglielo. Ma sulla sua strada incontra Nito che geloso, la vuole trascinare via: Carmen riesce a fuggire ma Nito promette vendetta. Il padre di Carmen viene arrestato dopo che aveva compiuto un furto: è stato Nito a chiamare la polizia, in modo da poter ricattare la figlia.

Carmen farà la puttana per pagare il debito del padre altrimenti tutta la sua famiglia verrà ammazzata e la sorellina più piccola ne farà le spese: la ragazza viene portata in un bordello, la maitre (Giulia De Sio) la ospiterà fino a quanto non si sarà liberata del suo debito. Nito intanto compie un’altra rapina in casa di due anziani, tutto sembra filare liscio fino a quando la moglie non uccide con un colpo di pistola Tony. Nito furioso uccide la donna a mani nude e finisce il marito con due colpi di pistola.

Il Bisonte scoperta la morte dei coniugi dice a Nitto di lasciare Roma ma questi non vuole e minaccia il suo capo con la pistola: si fa consegnare tutti i soldi e poi lo uccide, accecato dalla sete di vendetta. Intanto Carmen viene a sapere che sua madre e la sorella sono all’ospedale: corre subito da loro. La maitre invece viene convocata dal capitano, sono state trovare le impronte di Nito sulla scena del crimine, deve essere trovato prima che si scoprano i rapporti di collaborazione tra il Bisonte ed il capitano.

Ma la maitre decide di non consegnare Nitto: senza il Bisonte anche lei è una donna libera. I due si baciano e finiscono a letto insieme. Il giorno seguente Carmen torna al bordello dopo che la sorella è stata dimessa: la maitre la libera da ogni vincolo e la ragazza ne è felicissima. Intanto Nito chiede al capitano di entrare in polizia e di poter indossare la camicia nera: in tal modo i due potranno continuare l’opera iniziata dal Bisonte e spartirsi i proventi. Sta per iniziare la caccia agli ebrei ed il capitano intende acquistare i loro beni prima che lo stato decida di espropriarli, dovrà essere fatta loro un po’ di pressione.

Carmen inizia a lavorare per il medico ebreo che ha salvato la vita a sua sorella: ma i primi cristiani che aiutano gli ebrei vengono arrestati e Carmen inizia ad avere paura. Elena Fontamara vuole fuggire dall’Italia, non condivide le scelte operate da Mussolini, ma suo marito è deciso, lei ed i figli vengono per lui prima di tutti. Intanto a casa del dottore sta per accadere qualcosa di spiacevole: Nito fa irruzione e scopre Carmen, nonostante la ragazza si ribelli lui la violenta e la taglia sul viso.

Il dottore cura Carmen e le assicura che non si vedrà alcun segno: Carmen conosce così Giulio Fontamara. Nito si reca a casa di Carmen cercandola ma la madre mantiene il segreto. La prossima puntata de Il peccato e la vergogna sarà domani sera sempre in prima serata su Canale 5.

Commenti (1)

  1. troppo bello!!!!!!!!!11 ps:gabrierl garko è bono

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>