Recorder – Vita da strega

Oggi parleremo di una serie televisiva di 45 anni fa, una fiction che ancora oggi mandano in onda:Vita da strega (Bewitched), la sitcom creata da Sol Saks e prodotta dalla Screem Gems tra il 1964 al 1972, che conta un totale di otto stagioni per 254 episodi da 25 minuti l’uno.

La protagonista della sit è Samantha (Elizabeth Montgomery), una bellissima ragazza bionda sposata con Darrin Stephens (Dick York) un pubblicitario sempre alla ricerca dell’ispirazione giusta.

Iniziò tutto così:

C’era una volta una tipica ragazza americana che un bel giorno si incontrò, anzi, forse è il caso di dire si scontrò, con un tipico esemplare di focoso e intraprendente maschio americano. E si scontrarono di nuovo, e di nuovo ancora… A quel punto decisero che forse era meglio sedersi a chiacchierare, onde evitare ulteriori tamponamenti. Non tardarono a scoprire che c’erano giochi più piacevoli dell’autoscontro! Si accorsero di avere molti interessi in comune: la radio, la televisione, i treni… E quando il giovanotto si rese conto che in compagnia della ragazza il suo motore saliva a diecimila giri al secondo, fece ciò che qualsiasi esemplare maschile della gioventù americana avrebbe fatto al suo posto: le chiese di sposarlo. Celebrarono un tipico matrimonio americano e partirono per una tipica luna di miele con i tipici accessori del caso. Tutto normalmente e tipicamente americano, tranne un piccolo, insignificante particolare: la ragazza… era una strega!

Samantha è una ragazza che per amore del suo uomo decide di mettere da parte la magia (almeno quando lui non c’è) e vestire i panni della classica casalinga. Spesso e volentieri, durante le puntate Sam sarà costretta ad usare la magia a causa della madre Endora (Agnes Moorehead) che combinerà dei guai a cui lei dovrà porre rimedio.

Darrin è il classico ragazzo americano, lavora come pubblicitario alla McMann & Tate e Sheila, è conformista, dolce, tontolone e solamente dopo il matrimonio, scopre che Sam è in realtà una strega.

Larry Tate (David White) è il capo di Darrin e dell’agenzia per cui lavora, è una persona opportunista, scarica i problemi lavorativi a Darrin, si auto invita a cena da i Stephens ma sa essere anche un ottimo amico.

Endora, madre di Sam, oltre ad essere potente, è anche contraria al matrimonio della figlia con un essere umano, spesso e volentieri combina guai a Darrin, prima di diventare più docile dovranno passare anni, con la nascita di Tabatha (Erin e Diane Murphy).

Tabatha è una bambina intelligente, identica alla mamma, non capisce il perché non possa fare uso della magia, in compenso Endora sarà colei che le insegnerà ad usare magie e a viziarla anche senza motivo.

Altro personaggi sono i vicini Kravitz, Abner (George Tobias) e Gladys (sandra Gould), una coppia impicciona, che adora spiare la gente del quartiere, poi c’è la moglie del capo di Darrin, Louise Tate (Kasey Rogers), una donna elegante, amante delle comodità che diventerà da subito grande amica di Sam.

Ecco altri personaggi che vedremo spesso nella serie: Phillys (Mabel Albertson) nonna di Sam, Maurice (Mauroce Evans) padre di Sam, Zio Arthur (Paul Lynde) fratello di Endora, Serena (Pandora Spocks) cugina di Sam, Dr Bombay (Bernard Fox) il dottore della streghe, Esmeralda (Alice Ghostley) governate della famiglia Stephens, anche lei strega, ma meno fortunata delle altre.

Durante le otto stagioni se ne sono viste di cotte e di crude, Darrin che si ritrova con dei problemi a lavoro, Sam che di nascosto lo aiuta con qualche magia, i parenti di Sam che cercano quasi sempre di fare scherzi e mettere paura a Darrin, il capo Larry che ogni tanto da qualche cosa d’importante a Darrin solamente perché lui non ha voglia di faticare, i vicini che hanno visto che la famiglia non è normale, ma che nessuno gli crede e via dicendo.

Alla sesta stagione Dick York, venne sostituito da Dick Sergent, poiché dopo un mancamento avvenuto durante le riprese, si venne a scoprire che l’attore dopo un infortunio avvenuto nel 1969, aveva iniziato a prendere degli antidolorifici diventandone dipendente, questo fatto porto all’esclusione di York dal cast.

La serie era veramente carina, simpatica, i personaggi divertenti, e le storie leggere. Il prodotto è piaciuto tanto e piace tutt’ora che nel 2005 diventò film realizzato da Nora Ephron, in cui il ruolo di Sam venne dato alla bella Nicole Kidman e Darrin a Will Farrell.

1 commento su “Recorder – Vita da strega”

Lascia un commento