Otto e mezzo: su La7 riparte l’approfondimento con Lilli Gruber

di Debora Corrado 92

 Parte la decima e nuova stagione di Otto e mezzo, lo spazio di approfondimento che ogni giorno dal lunedì al venerdì, alle 20:30 per l’appunto, La7 dedica ai suoi telespettatori.

Dato che squadra che vince non si cambia, al comando della trasmissione ci sarà sempre lei, Lilli Gruber. La giornalista guiderà il programma subito dopo il tg di Enrico Mentana. Che benefici anche lei del successo trainante dell’ex giornalista Mediaset?

Ogni sera la trasmissione aprirà con una finestra sull’attualità, sulla politica interna ed internazionale, senza trascurare l’economia e la cultura. In studio si confronteranno politici e protagonisti della cronaca accanto ad editorialisti esperti. Una sorta di talk-show moderato in cui opinioni e punti di vista saranno spunto per il dibattito.

Per gli spazi dedicati all’approfondimento tornerà anche Il Punto, la rubrica che tratta l’argomento del giorno e che è condotta da Paolo Pagliaro, co-autore di Otto e mezzo.

Anche se la formula vincente di Otto e Mezzo funziona bene, questa volta ci saranno tante novità a cominciare dallo studio che avrà una grafica completamente rinnovata. Inoltre, grazie ad un’interazione tra tv e web, gli spettatori potranno rivedere on demand le repliche delle puntate in rete.

Nella prima puntata, in onda lunedì 13 settembre alle 20:30, si affronterà il tema: Quale partita sta giocando la Lega nella crisi tra Berlusconi e Fini? Ospiti in studio: Matteo Salvini, eurodeputato della Lega Nord; Flavia Perina, deputata Fli e direttrice de Il Secolo d’Italia e il sociologo Luca Ricolfi.

Si vedrà se la trasmissione manterrà i risultati di ascolto del programma In onda, che, trasmesso alla stessa ora, la scorsa settimana è riuscito a superare il 7% di share sulla scia dell’exploit del tg La7 e se il rinnovamento di tutto il canale avrà portato i benefici sperati. Che la sfida al primo posto del preserale abbia inizio!

Commenti (92)

  1. La Lillibotox non mi è mai piaciuta ; se prima era una novità, ora dopo il confronto con Telese/Costamagna è ancora più insopportabile …. E’ la classica donna di mezz’età o di mezza carriera che si presenta sempre con
    un improbabile foulard e l’aria snob di chi sembra sempre in vacanza , più che in uno studio televisivo… Come moderatrice vale meno di una cicca mangiata , e se qualche malcapitato ospite va fuori dalla sua traccia
    di trasmissione o di limitato pensiero, comincia subito con quei fastidiosissimi e ripetitivi :”no no no” ( fateci caso) —-
    Spero tanto che ritorni l’affascinante Costamagna e magari insieme con il simpatico Piroso (altro che quel lumacone di telese) –

  2. La trasmissione di oggi era completamente appiattita sulle logiche elettorali di Casini e non ha minimamente affrontato il programma del suo partito, i problemi del Paese. Si è discusso di alleanze, strategie, trasformismi e i riposizionamenti vari. Ma dov’è il confronto con le soluzioni proposte dall’Udc? Casini non si alleerà mai con Di Pietro. Ma perché? Per le loro diverse opinioni sul lodo Alfano? Tutta qui la loro differenza? Silenzio! Economia, giustizia, ambiente, lavoro, energia, relazioni internazionali, ecc. Cosa propone Casini? cosa lo distingue dagli altri? Silenzio. Di contro ampio spazio a domande vaghe e risposte inutili. Al centro della trasmissione è stato tutto il tempo il politico, mai la politica. Noiosissimo!

  3. La trasmissione di oggi era completamente appiattita sulle logiche elettorali di Casini e non ha minimamente affrontato il programma del suo partito, i problemi del Paese. Si è discusso di alleanze, strategie, trasformismi e i riposizionamenti vari. Ma dov’è il confronto con le soluzioni proposte dall’Udc? Casini non si alleerà mai con Di Pietro. Ma perché? Per le loro diverse opinioni sul lodo Alfano? Tutta qui la loro differenza? Silenzio! Economia, giustizia, ambiente, lavoro, energia, relazioni internazionali, ecc. Cosa propone Casini? cosa lo distingue dagli altri? Silenzio. Di contro ampio spazio a domande vaghe e risposte inutili. Al centro della trasmissione è stato tutto il tempo il politico, mai la politica. Noiosissimo!

  4. @ A.Paolino:
    Sono perfettamente d’accordo con Paolino. Se a tutto aggiungiamo che conduce la trasmissione con un auricolare in un orecchio come faceva Ambra Angiolini, siamo a posto. In senso negativo ovviamente! Questa sarebbe una giornalista?

  5. come mai la lilli a otto e mezzo quando il pd e idv si stanno sgretolando non chiama qualcuno della lega o del pdl??.sarebbe utile sapere

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>