Gossip Girl, Lost, Smallville, Greek, Damages, Police, CSI: Miami, CSI: Las Vegas, Grey’s Anatomy: una cascata di novità

di Redazione Commenta

Oggi la prima parola che voglio dirvi è Showtime, e la seconda riguarda un nuovo progetto, concepito come frutto della preziosa collaborazione di Richard LaGravenese, il regista di P.S. I Love You.

Si sa ancora così poco che quasi mi dispiace di accennarne; scherzi a parte, i dettagli rivelati sono veramente pochi; si sa che al centro della serie ci sarà una coppia di coniugi che si abbandona ad avventure extra conugali per aggiungere del pepe al rapporto. LaGravenese ricoprirà il ruolo di produttore esecutivo del progetto accanto a Stacy Rukeyser, Clark Peterson, Dennis Erdman e Alexandra Milchan.

Altra “x” al posto del nome per il progetto che vedrà, tra i suoi protagonisti, Kelsey Grammer in persona. Il progetto è una sitcom targaya ABC, e Grammer dovrebbe interpretare un manager in crisi.

Passando a un qualche cosa di cui almeno il nome ci è noto, sappiate che Grey’s Anatomy profuma di novità: a parlarne un loquace Eric Stoltz, che, come abbiamo a più riprese accennato in passato, entrerà nel cast della serie per rimanervi per qualche puntata.

Il suo personaggio sarà un killer, forse addirittura un serial killer. La cosa interessante è che questo interessante personaggio sia destinato intervenire, in modo non proprio costruttivo, nel rapporto tra Meredith Grey (Ellen Pompeo) e Derek Shepherd (Patrick Dempsey). Cresce dunque la curiosità per quello che sarà l’esito dell’intervento di Stoltz della serie, che promette di essere un “affondo” più audace di quanto atteso.

Fresco di “investitura”, grandi e intriganti novità sembrano attendere il neo-erede di Gil Grissom (William Petersen); si parla addirittura di un crossover con la relativa serie ambientata a Miami.

Il destino di Raymond Langston potrebbe portarlo quindi a Miami, come rivela il protagonista di CSI: Miami, David Caruso in persona; sembra che i due abbiano parlato e che si sia presentata l’occasione di un incontro “on the fly”, cosa che ha aver suscitato l’interesse del nuovo arrivato.

Ancora niente di fatto per Police; NBC e Warner Bros.TV ancora non sono concordi su come trasmettere la serie di John Wells; teniamo duro ed aspettiamo fiduciosi.

Interessante avvio per la seconda serie Damages (FX). Sul filo del rasoio del dubbio, chiedendosi chi abbia ucciso il fidanzato di Ellen Parson, assisteremo a un’interessante apertura per la seconda stagione: Ellen parla in modo molto serio con qualcuno che è fuori campo, al poi lei stessa spara.

Qualche spoiler anche per Greek, del quale vedremo la nuova stagione a fine Marzo; tanto per anticiparvi qualcosa, qualcosa di consistente cambierà nella vita di Casey, e in parte anche per suo fratello Rusty.

Jesse McCartney entrerà a far parte del cast della serie, mentre Ashleigh si procura un altro “ragazzo giocattolo” interpretato da Andrew West, già visto in Privileged. Evan prenderà infine decisioni importanti che avranno significative ripercussioni sul suo rapporto con Frannie e con Calvin.

Buone notizie per i fan di Smallville: ci sono buone probabilità di rivedere Tom Welling, che sembrerebbe coinvolto nella nona stagione della serie; per alcuni si tratta sicuramente di una super-notizia.

Anche i fan di Lost possono sentirsi più al sicuro che mai: è infatti probabile che non ci saranno grosse “perdite” tra i personaggi principali in questa serie; eccetto una. Sembra che un personaggio femminile sia una potenziale candidata per un viaggio verso l’altro mondo; il fatto che ci consola è che in Lost niente sembra essere definitivo, nel senso tradizionale del termine.

Perfino Gossip Girl fa parlare di sè: da una parte infatti, la madre di Chuck potrebbe essere viva, del resto avremo notizie di qualcosa che avranno in comune Serena e Anne Hathaway.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>