Gossip Girl a lutto, CSI NY e Pushing Daisies news e un nuovo Dylan per 90210

di Enrico Nanni Commenta

Chi morirà in Gossip Girl? Bella domanda. La risposta? Ancora non la sappiamo. Ma c’è chi, come Ausiello, comincia a fare delle congetture. Alcune fonti hanno confermato che la vittima sarà un personaggio scelto tra i seguenti: Vanessa (Jessica Szohr), Bart (Matthew Settle), Nate (Chace Crawford), Rufus, e Georgina (Michelle Trachtenberg).

Chi verrà sacrificato sull’inesorabile altare delle serie televisive? Facendo delle valutazioni statistiche sull’impatto che la scomparsa di ciascuno dei personaggi avrebbe sulla serie, sembra che la più “spendibile” sia Vanessa, proprio per il ruolo che ricopre. Un’eventuale morte di Bart, dal canto suo, genererebbe trame e sottotrame interessanti, mentre pare che Chace Crawford si sia recentemente lamentato del proprio stipendio: siamo alla ricerca di tagli al personale? Staremo a vedere.

CSI: NY ha invece reclutato Kristin Cavallari che interpretera una designer che verrà probabilmente coinvolta in una delle consuete scene del crimine in uno dei primi episodi del 2009. Per quanto riguarda Private Practice, sappiamo che vedremo nei panni del fratello di Kate Walsh, in onda il 26 Novembre.

In Pushing Daisies vedremo invece David Arquette nei panni di Randy Mann. Arquette, che debutta nell’episodio di mercoledi prossimo, tornerà poi più avanti nella stagione giusto in tempo per avere una relazione con Kristin Chenoweth, rivelazione che arriva dal creatore della serie Bryan Fuller.

Ricordiamo inoltre i nuovi progetti televisivi di Brian Cox: da un lato Lost and Found, pilot di una nuova serie televisiva che lo vedrà accanto a Katee Sackhoff. Dall’altra, Kings, il serial storico ideato da Michael Green e Francis Lawrence.

Infine, come avevamo già accennato, non dimenticate che in 90210 sono alla ricerca di un “nuovo Dylan”. Il vecchio non si può avere, quindi la chiave è fabbricarne uno tutto nuovo. Se vi sentite belli, tenebrosi, problematici, che aspettate a proporvi?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>